PDA

Visualizza versione completa : tori, torelli e vacche


ilnonnovinci
24-07-2009, 08:29:50
Domanda a bruciapelo: e' normale che andando per sentieri cai ci si imbatta in mandrie di bovini copresi tori/torelli, senza che il sentiero attraversi recinzioni?

Spiego: due anni fa sono andato a fare una camminata sull'appennino piacentino/parmense e l'idea era di andare dal passo del mercatello al monte bue passando per il carevolo e la vecchia dogana. Il sentiero parte e arriva senza mai attraversare recinti di nessun tipo. Ebbene, appena dopo il carevolo, quasi sul sentiero c'e' (c'era?) un abbeveratoio e mi sono trovato una decina di mucche e un toro a sbarrare la strada a me e alla mia ragazza. il Torello non era dell'idea di farci passare: testa bassa, sguardo fisso, zampe e corna a grattare la terra ogni volta che ci sporgevamo dalla curva del sentiero per vedere se era ancora li. alla fine proviamo ad avvicinarci e ci viene in contro e noi, senza correre, siamo ritornati verso il carevolo... peccato che il torello ci ha seguiti per un qualche centinaui di metri inquietandomi un poco e mandando in panico la mia ragazza.

Mi chiedo cosa avrei dovuto fare? e' legale tenere animali cosi' liberi fuori da recinti e costruire un abbeveratoio praticamente sul sentiero? Le mucche non sono un problema, ma il toro si, caxxo. A voi e' mai capitato?

gargagel
24-07-2009, 19:37:18
Spesso !!
E' normale sì, perchè quelle zone vengono considerate alpeggi e i pastori hanno concessinoni di utilzzo!!
comunque non è niente di particolarmente pericoloso, devi solo tenerli sempre d'occhio e usare un tono di voce alto per segnalare il tuo passaggio... si spostano e se vedi che c'è qualche vacca inseguita dal toro fai il giro un pò più largo... le più imprevedibili sono le giovani vacche al primo vitello..come tutte le mamme!!
poi è il bello di girare per i monti vedere il bestiame in libertà!!

kikhit
28-07-2009, 11:24:27
sulle alpi piemontesi i prati in quota son tutti pressoché alpeggi comunali, dati in concessione ai margari per la monticazione nel periodo estivo. le recinzioni vengono poste solo per limitare spostamenti troppo ampi alle vacche.

se trovi il toro un po' indispettito dalla tua presenza, fai un giro largo lontano dalle vacche che sta puntando. se non è in vena di vacche invece, non ti guarda nemmeno!

surftrader
17-11-2011, 10:00:05
Riutilizzo questo topic anche perchè mi sembra l'unico che un pò parla del "problema" mucche.
Pochi giorni fa in una salita sterrata mi vedo a distanza una mucca chemi fissa mentre mi avvicino....in teoria so che le mucche non ci vedono bene....ma questa ha iniziato a fissare già a 70 metri.Mah...
Cmq ci avviciniamo lentamente e continua a fissare.....le altre 4 invece sembrano meno attente a noi.
Lo sterrato era strettino e non c'erano via di fuga se non tornare indietro....ma passata la prima mucca ci siam trovati che un'altra mucca ha iniziato a dedicarci le sue attenzioni e sembrava pure gravida.
Quindi a un certo punto ne avevamo un pò davanti e un pò dietro.....e loro a a 2 metri da noi....e una che fissava in maniera minacciosa.....siamo un pò saliti sul fianco della montagna finchè quest'ultima non ci ha superato lasciandoci via libera.

Insomma.....in sostanza....come comportarsi in questi casi?Ci sono segnali per capire se una mucca si sta incazzando e sta per caricare?
Conviene davvero urlare e chiedere passaggio?E le mucche gravide sono più pericolose?
Non si sentono tanti incidenti con le mucche ma passare a 2 metri da un bestione con 2 corna enormi che se attacca ti devasta....insomma.....non
è il massimo.
Ciaoo

kikhit
17-11-2011, 10:24:09
magh, le mucche di solito non caricano....qualche pensiero lo può dare il toro se è infoiato ma aspettando che trovi la vacca cui dedicarsi si evitano problemi e si può passare in serenità...

il rischio più grosso con le vacche può essere quello di venire presi sotto da una di queste mentre si attraversa la mandria, se si spaventa e decide di tagliare la strada senza guardare bene che la stiamo superando...non usano mettere la freccia prima di spostarsi.

pappamolle
17-11-2011, 15:50:52
Riutilizzo questo topic anche perchè mi sembra l'unico che un pò parla del "problema" mucche.
Pochi giorni fa in una salita sterrata mi vedo a distanza una mucca chemi fissa mentre mi avvicino....in teoria so che le mucche non ci vedono bene....ma questa ha iniziato a fissare già a 70 metri.Mah...
Cmq ci avviciniamo lentamente e continua a fissare.....le altre 4 invece sembrano meno attente a noi.
Lo sterrato era strettino e non c'erano via di fuga se non tornare indietro....ma passata la prima mucca ci siam trovati che un'altra mucca ha iniziato a dedicarci le sue attenzioni e sembrava pure gravida.
Quindi a un certo punto ne avevamo un pò davanti e un pò dietro.....e loro a a 2 metri da noi....e una che fissava in maniera minacciosa.....siamo un pò saliti sul fianco della montagna finchè quest'ultima non ci ha superato lasciandoci via libera.

Insomma.....in sostanza....come comportarsi in questi casi?Ci sono segnali per capire se una mucca si sta incazzando e sta per caricare?
Conviene davvero urlare e chiedere passaggio?E le mucche gravide sono più pericolose?
Non si sentono tanti incidenti con le mucche ma passare a 2 metri da un bestione con 2 corna enormi che se attacca ti devasta....insomma.....non
è il massimo.
Ciaoo

Le mucche ti guardano fisso da lontano appena ti vedono ma penso proprio che non è un fare minaccioso ma più uno scrutare: capire se sei un essere pericoloso o meno per loro.
Sono animali da preda perciò mooolto guardinghi.
Credo proprio che il fissare non è minaccioso ma di estrema osservazione,anche perchè,non possono fissare non avendo visione binoculare come la nostra e dei predatori in genere(occhi frontali).
Proprio tempo fa,ero in montagna con un mio amico che aveva paura e mi diceva: oh ci sta fissando!
Macchè dicevo io!..e quando ci avvicinavamo scappavano.
Quando vedevo che il mio amico si spaventava un po di più perchè avvicinandoci la mucca ci fissava ancora senza andarsene,bastava che agitavo il braccio teso e subito se ne andava via velocemente.
Anche le mucche col vitellino si sono sempre spostate al mio arrivo.

Tori non me ne sono mai capitati,non credo vengano lasciati liberi al pascolo per la montagna a pari delle mucche.
Qualche mese fa,un fatto di cronaca riportava che,un toro uccise due persone!!..chissà come mai e perchè..

kikhit
18-11-2011, 09:29:31
Tori non me ne sono mai capitati,non credo vengano lasciati liberi al pascolo per la montagna a pari delle mucche.



come no, molto spesso si porta in monticazione anche il toro, anche lui ha bisogno di aria buona ed erba fresca...il suo lavoro da riproduttore lo deve fare e la villeggiatura in alpeggio gli giova.. ;-)

se ne vedono pochi in quanto ormai la riproduzione avviene tramite inseminazione artificiale e non è più necessario avere il riproduttore di proprietà, pertanto molti allevatori ne fanno a meno...però se ne incontrano ancora....

nella foto uno bello bello incontrato quest'estate, intento a 'studiarsi' la vacca..

http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1660/thumbs_576/41631.jpg

bagniiiiiiino
18-11-2011, 10:55:14
da noi è facile trovare sui sentieri delle vacche maremmane, di solito non ci hanno mai dato problemi, anche se avevano i vitellini. Non saprei dirti però se dipende dal fatto che sia una razza mite o da altri fattori.
l'unico vero problema lo danno quando te li trovi davanti all'uscita di una curva, magari in discesa, e rischi di sbatterci addosso.
:hahaha::smile:

erminiottone
18-11-2011, 20:05:20
le vacche sono tendenzalmente pacifiche, sono sicuramente curiose e probabilmente si avvicinano perchè qualcuno porta loro del cibo (pane, lardo salato, etc.) per tenerle "domestiche" ed evitare problemi al momento della demonticazione, quindi provano a cercarlo a chiunque passa: i problemi per chi passeggia derivano dalle nutrici, che quando ci si avvicina al vitello, possono avere reazioni piuttosto violente, per cui è opportuno avvisarle del nostro arrivo e dar loro il tempo di allontanarsi (tenete conto che hanno tempi di reazione "dilatati", per cui bisogna avere un pò di pazienza), le altre si avvicinano per curiosità.
Il toro in mandria, usanza tuttora in vigore, generalmente si occupa delle vacche, non dei passanti, a meno che il nostro comportamento non dia l'impressione di volerlo dividere dalle femmine, nel qual caso i problemi ci sono eccome: di solito abbonda di testosterone, con tutto quel che ne consegue... :omertà: anche nel carattere!
Personalmente non ho mai avuto problemi con le mandrie al pascolo, capisco che a qualcuno un aggeggio da sei o sette quintali dia fastidio (fifa?!) però basta avere un minimo di accortezza e si "pascola" anche noi senza problemi.

Tc70
18-11-2011, 20:22:20
Ma vaaa...i Bovini naturalmente non attaccano l'uomo ,lo temono!!!..Altrimenti non ci sarebbe un pastore vivo!!
Perchè averne timore,sono innocui sia maschi che femmine,personalmente quest'estate in discesa verso il passo Crocedomini (Bs),io con un amico ci siam trovati in mezzo ad una mandria di almeno 50/60 capi con un paio di torelli e qualche cavallo, eravamo praticamente circondati e non ne potevamo uscire,cosa abbiam fatto?!...Siam scesi dalla bike e abbiamo fatto qualche metro in loro compagnia poi per uscirne ci siamo messi a fare come il pastore:richiamo_papere: ,pacche sulle chiappe a queste bestie con esclamazioni stile western e alla fine io e il mio amico senza nessun graffio (ma con qualche ricordino sotto le gomme...e le scarpe..:bleah:.) abbiamo proseguito il giro, gli animali (gli erbivori in questo caso) 'sentono' quando siamo insicuri e di questo ne sono 'consapevoli' e in base a questo hanno le loro reazioni,quindi nel possibile dimostrare di essere più forti incute più timore a loro che a noi...
Bhè se poi si talmente sfigati da trovare un orso o un branco di lupi affamati li è il caso di mollare i freni....:mrgreen::mrgreen::mrgreen:

Fbf
19-11-2011, 18:18:50
da noi è facile trovare sui sentieri delle vacche maremmane

Quelle bianche, le famose Chianine??(alias "fiorentine" ???)