PDA

Visualizza versione completa : aria o molla?


hornet0478
21-09-2009, 13:11:15
ho una mojo sl taglia L equipaggiata con fox talas 140 rlc e dt swiss carbon
Vorrei fare un upgrade alle sospensioni, in particolare passare anteriormente a 160.
ho alcuni dubbi da chiarire con il vostro aiuto
Come cambia il comportamento della biga, in particolare se la forka fosse 160 fissa la mtb sarebbe impedalabile?
sarei indeciso fra tre modelli fox 36, marzocchi 55 e maverick, consigli?

un negoziante mi ha consigliato sospensioni a molla, secondo lui più sensibili e performanti, ma personalmente ho sempre avuto elementi ad aria, mi chiedevo cosa cambi davvero tanto fra un elemento e l'altro.
Il dt swiss carbon funziona bene ma passando a 160 di escursione di anteriore ho paura che soffra... quale ammo mi consigliate?

grazie

lumaca
21-09-2009, 17:55:03
io ho la talas 36 rc2. Non posso che parlarne bene, soprattutto perchè prediligo le forche con escursioni abbastanza lineari. con la forca a molla sicuramente l'escursione è più progressiva. se fai molta salita avere la forca abbassabile è un vantaggio. La mojo non va assolutamente male anche con l'anteriore settato a 160, certo che a 130 la bici in salita richiede meno concentrazione ed è più stabile.

polanesi
21-09-2009, 20:08:32
Attualmente ho la fox talas 160 R l'ho presa semplicemente perchè ha l'escursione regolabile. Se potessi tornare indietro monterei senza dubbi la Van a molla.
Inizialmente nelle salite riducevo l'escursione poi via via abituandomi mi sono reso conto che la ibis, con un minimo si attenzione, sale tranquillamente anche con la forca a 160.

pierlo8961
21-09-2009, 20:41:46
come sempre, dipende......
una forca da 160 non stravolge la geometria della bici anche se l'angolo sterzo 'subisce' una variazione di cairca un grado con una forca lunga +20mm.

Come guida vai meglio anche perchè normalmente troverai un perno passante da 20 che, nella sua maggior rigidità si traduce in maggior precisione..... ovviamente parlando di discese sconnesse, tisembrerà di guidare una nuova bici.

In salita, la mia esperienza di upgrade della Reign1 (da Fox 140RL e 36Talas 160) è molto positiva in virtù del fatto che posso regolare l'escursione a 130mm e 100mm (anche se a questa quota la trovo scomoda come assetto).

E' altrettanto vero che se ci fai l'abitudine pedali anche una 160 a corsa fissa però......

La questione aria o molla dipende dai gusti. Ho optato per l'aria solo perchè mi interessava l'escursione variabile, altrimenti la 36Van va da Dio..... ha una sensibilità senza compromessi. La 36 ad aria ha un carico di stacco leggermente superiore (che puoi regolare ovviamente agendo sulla regolazione del sag ma poi la regolazione te la "trovi" per tutta la corsa).

Devo però dire che per il mio modo di andare in bici, gli ammo ad aria (forza + ammo) mi consentono di godermi con più libertà la "conquista" della salita per poi buttarmi giù a rotta di collo nei single track più impervi.... senza probleami.

Quando però vado nei bike park a "tirare", allora uso una biga cattiva con doppia piastra ed ammo entrambi a molla, ma, ripeto, il contesto è diverso.

tommyjif
22-09-2009, 13:39:00
Corsa variabile, sena dubbio. Ho avuto per 2 giorni una 160 a corsa fissa e nonostante fosse pesantissima (55ETA) la bici impennava di continuo. Poi dpende da quanto lungo è l'attacco manubrio che usi.

hornet0478
22-09-2009, 14:12:53
il bike park non è il mio pane quotidiano, ogni tanto ci faccio una puntatina ma penso che in effetti la corsa variabile ad aria sia forse la soluzione migliore per un escursionismo all mountain
Per l'ammo invece il dt swiss.....?