PDA

Visualizza versione completa : Problemi riparazione FOX


roxxx
03-06-2010, 10:36:55
Decido di raccontare l'accaduto, non per pubblicità negativa ma per sensibilizzare e sperare di ottenere una seria risoluzione.

Premetto che già l'anno scorso ho fatto revisionare l'ammo della morosa e, a parte i tempi che sono di circa 3 settimane inclusa la spedizione nonostante le 72 ore di lavoro dichiarate, non ho riscontrato alcun tipo di problema.

Circa due mesi fa ho mandato il mio ammortizzatore a revisionare specificando il problema che manifestava, la perdita di olio nella parte inferiore, probabilmente tra corpo ammortizzatore e stelo, non essendo un tecnico ho chiesto di verificare e riparare.
DOpo le classiche 3 settimane arriva il mio ammortizzatore, lo rimonto, mi faccio due salite pedalate da circa 300m di dislivello e relative discese, una discesa da Erna (ca. 1000 m di negativo) e una giornata a Caldirola, (4 discese a ritmo morosa che stà imparando ed 1 alla mia andatura), fine giornata ammo esploso.
L'indomani contatto immediatamente Protone che mi dice di spedire per l'itervento in garanzia, non devo pagare nulla, nemmeno il corriere. Ovviamente, dato l'interveno in garanzia sollecito l'intervento...dopo due settimane contatto per avere novità, mi viene detto che stanno valutando da cosa dipenda il problema, dicono che mi avrebbero fatto sapere l'indomani. Passano due giorni, il terzo decido di contattarli e, prima del contatto mi trovo il corriere a consegnare l'ammo....Bella storia!!! probabilmente si è tutto risolto, per quello non mi hanno contattato.
Noto che il tappo inferiore, dove scorre lo stelo e che si innesta sul corpo ammortizzatore non è stato maneggiato con le dovute chiavi, notevoli sbeccamenti e sverniciature, sorovolo, non sono un fan dell'estetica, basta che funzioni.
Purtroppo non ho modo di provare la bici la domenica seguente cosicchè arriviamo a ieri....ottima occasione, freno anteriore completamente revisionato con tubo in kevlar, ammo perfetto, apertura di stagione di Bobbio e......nemmeno 1 km e l'ammo spara ancora fuori tutto l'olio.....A questo punto sono in attesa di risposte...sarà vero che l'ammortizzatore viene testato prima della riconsegna? Sarà vero che sono valutate le tolleranze? Che componentistica viene usata per la revisione? Quanto starà via il mio ammo nella prossima spedizione? potrò riavere indietro i miei soldi dato che è più di un mese che ho la bici ferma sempre per lo stesso problema?

roxxx
03-06-2010, 15:20:40
Nel mentre l'invio di mail in mattinata nessuna risposta;
contatto skype, nessuna risposta;
cellulare, nessun segno di vita...


comunque, per quanto uno possa essere oberato di lavoro....non è possibile che non sia rintracciabile in una giornata lavorativa (dato che a quanto ho capito il team non è composto dal solo Riccardo ma da più persone).
Devo prendere una decisione rapida per acquistare un'ammortizzatore nuovo che ho con il prezzaccio o decidere se stare su altro usato...non riesco a capire se potrò avere indietro i miei soldi inutilmente spesi (ho chiesto anche rimborso del giornaliero non goduto e relativo parcheggio, passi una volta ma due...)o se dovrò andare avanti a vita in questa pseudoriparazione a 3 settimane di fermo alla volta...spero vivamente in una risposta rapida, un minimo di rintracciabilità in una attività lavorativa penso sia fondamentale....

roxxx
04-06-2010, 09:35:32
nessun contatto....magari scrivere da qualche parte che uno è in ferie, è partito per la guerra, è morto....boh....speriamo di risolvere da persone serie e ragionevoli questa spiacevole situazione, intanto io 106€ li ho pagati e sono senza ammo (96€ di revisione + 10€ di boccole che nn avrei mai cambiato se qualcuno avesse detto che non poteva gestire tale riparazione)........:medita:

roxxx
04-06-2010, 10:52:29
Riuscito a parlare adesso con Riccardo. Il nervoso è passato.

Al momento è a Fort williams in Scozia e questo ha dato problemi di reperibilità.

Risoluzione adottata: restituzione intero importo della riparazione dato che il problema non si è risolto, scuse del tempo che sono stato fermo, acquisto del mio ammortizzatore non riparabile per utilizzare come eventuale ricambio le componentistiche non soggette ad usura.

Direi grazie ed ottima risoluzione, chiedo scusa dello sfogo ma il presentimento di essere preso il naso mi irrita.

roxxx
29-06-2010, 09:42:14
Ad oggi ancora nessuna traccia dell' accredito promesso o di una telefonata per dire qualcosa. Va bene, Poste pay è un mese che non funziona On-line e potrebbe starci che aspettino il funzionamento via internet (dato che però penso che almeno il 50% delle persone usi questo sistema per pagare, mi chiedo, non stanno lavorando nel garage di Protone??).Circa una settimana fà ho anche dato i miei dati di conto corrente per un bonifico in sostituzione del mezzo postepay....io intanto aspetto...(e spero)...Protone, se ci sei fammi un fischio...direi che stiamo rischiando di scadere nel limite del ridicolo...ormai sono in ballo da tre mesi per questa storia...

roxxx
02-07-2010, 11:40:53
Finalmente situazione risolta.
Mi vengono notevoli perplessità, comunque, su come si possa pensare che la componente (come da allegato) avesse potuto garantire tenuta all'olio nel momento di completa estensione dell'ammo...

Ircano
03-07-2010, 10:44:30
A parte la questione tempo (che comunque è importante) mi sembra che Protone si sia comportato egregiamente.
Se ho ben capito, ti ha restituito i soldi e acquistato l'ammo per usarlo come ricambio?
Non è che potresti specificare che ammo è?

roxxx
05-07-2010, 12:23:03
Protone si sia comportato egregiamente.


Sinceramente penso che non sia un comportamento egregio di un professionista, mettere mano ad un ammortizzatore con uno stelo in quello stato senza comunicare nulla all'utilizzatore finale...dal mio punto di vista un professionista avrebbe dovuto dire...
"guarda, c'è questo problema, difficilmente ci sarà soluzione, solo se abbiamo fortuna, vuoi che provi a recuperarlo o te lo mando indietro così?"
Infatti si è manifestato il medesimo problema due volte...
Personalmente ritengo che di comportamento egregio in tutto questo ci sia molto poco... ovvio, l'ammortizzatore mi fa piacere che lo ritiri (ma alla fine è poi tutta convenienza sua, dubito lo faccia come opera di beneficenza) e per fortuna ho riavuto i soldi dell'intervento che non è andato a buon fine...

Protone Components
09-07-2010, 22:55:21
Sinceramente penso che non sia un comportamento egregio di un professionista, mettere mano ad un ammortizzatore con uno stelo in quello stato senza comunicare nulla all'utilizzatore finale...dal mio punto di vista un professionista avrebbe dovuto dire...
"guarda, c'è questo problema, difficilmente ci sarà soluzione, solo se abbiamo fortuna, vuoi che provi a recuperarlo o te lo mando indietro così?"
Infatti si è manifestato il medesimo problema due volte...
Personalmente ritengo che di comportamento egregio in tutto questo ci sia molto poco... ovvio, l'ammortizzatore mi fa piacere che lo ritiri (ma alla fine è poi tutta convenienza sua, dubito lo faccia come opera di beneficenza) e per fortuna ho riavuto i soldi dell'intervento che non è andato a buon fine...

Lo stelo è in quelle condizioni perchè la boccola di scorrimento interna era completamente andata ed è stato necessario sostituirla e nappare la superficie per evitae che la nuova si rovinasse subito.

La tenuta idraulica , è al di sotto di tale boccola e al di sotto della parte nappata.

Come riferito telefonicamente, l'ammortizzatore, in fase di test, non sembrava evidenziare problemi di tenuta, ma sempre come spiegato telefonicamente al proprietario, spesso i telai non consentono agli ammortizzatori di lavorare in asse e li costringono a flessionii che ne acellerano l'usura ( potrebbe essere la causa dell'eccessiva usura della boccola/ asse ).

Detto questo, abbiamo risarcito al cliente la spesa della revisione pagata, e ci siamo proposti di ritirare l'ammortizzatore per poter usufruire di una serie di ricambi che spesse si rendono necessari per altre riparazioni.

Ci sembra di esserci comportati bene e di non meritare tale "inveire".