PDA

Visualizza versione completa : Help utilizzo chiave Giustaforza.


Devastazione
30-11-2010, 21:39:21
In attesa che mi arrivi la chiave mi sto dilettando a leggere online le istruzioni. Tuttavia non mi e' chiara una cosa : nelle istruzioni si dice di non girare in senso antiorario onde evitare un errore del valore di applicazione in Nm,quindi significa che il movimento della chiave va fatto sempre in direzione oraria,non come quelle chiavi a bussola ( si chiamano cosi'...?? ) che fanno " tr..tr..tr..tr." e che si operano a scatti in direzione oraria in fase di carico e antioraria in fase di ricarica.....non so se mi sono spiegato...:nunsacci:.

Alessandro75
01-12-2010, 07:28:16
Esattamente.
Non funziona come una comune chiave a cricchetto.
Usala solo per serrare e se devi riposizionare la chiave, anzichò farla ruotare in senso antiorario, la sfili, la riposizioni e continui a stringere.

Diciamo che la prima fase di montaggio (chiamiamolo impropriamente avvicinamento) è bene farla con una chiave comune e usi la dinamometrica solo per la regolazione finale del serraggio (gli ultimi due "colpi").

Spero di essere stato chiaro...

effettomariposa
01-12-2010, 07:36:52
Esattamente.
Non funziona come una comune chiave a cricchetto.
Usala solo per serrare e se devi riposizionare la chiave, anzichò farla ruotare in senso antiorario, la sfili, la riposizioni e continui a stringere.
Diciamo che la prima fase di montaggio (chiamiamolo impropriamente avvicinamento) è bene farla con una chiave comune e usi la dinamometrica solo per la regolazione finale del serraggio (gli ultimi due "colpi").
Spero di essere stato chiaro...Esatto, la chiave non ha una testa a crichetto. Aggiungo anche che la Giustaforza si può anche utilizzare per svitare (non si rovina) e scatta anche in senso antiorario... ma in quel senso lo scatto non è calibrato (se la chiave è impostata a 5 Nm, scatta a 5 Nm in senso orario, ad un valore diverso in senso antiorario)

Devastazione
01-12-2010, 08:51:44
Esattamente.
Non funziona come una comune chiave a cricchetto.
Usala solo per serrare e se devi riposizionare la chiave, anzichò farla ruotare in senso antiorario, la sfili, la riposizioni e continui a stringere.

Diciamo che la prima fase di montaggio (chiamiamolo impropriamente avvicinamento) è bene farla con una chiave comune e usi la dinamometrica solo per la regolazione finale del serraggio (gli ultimi due "colpi").

Spero di essere stato chiaro...

Ecco anche qui infatti mi e' sorto un dubbio. Diciamo che vado a dare le prime avvitate con una semplice brugola quando la vite e' ancora libera,poi appena comincia a "prendere" passo alla chiave GF tarata a 5Nm. I 5Nm quindi verranno applicati da questo momento in poi,giusto ?? Se io dovessi utilizzare la chiave GF anche quando la vite e' bella libera a fine operazione avrei applicato solo,che so....4.2 Nm...mi sono spiegato ...:nunsacci:?

Alessandro75
01-12-2010, 09:25:02
Ecco anche qui infatti mi e' sorto un dubbio. Diciamo che vado a dare le prime avvitate con una semplice brugola quando la vite e' ancora libera,poi appena comincia a "prendere" passo alla chiave GF tarata a 5Nm. I 5Nm quindi verranno applicati da questo momento in poi,giusto ?? Se io dovessi utilizzare la chiave GF anche quando la vite e' bella libera a fine operazione avrei applicato solo,che so....4.2 Nm...mi sono spiegato ...:nunsacci:?

Devi pensare che la chiave ha una frizione che "scivola" appena la coppia di serraggio supera il valore che tu hai impostato, impedendoti fisicamente di applicare coppie di serraggio superiori quindi non potrà mai applicare, nel tuo esempio, più di 5 Nm.

Ma la coppia che eserciti tu (azione) mediante la chiave è pari alla resistenza (reazione) che la vite oppone al suo stesso serraggio.

Quindi quanto la vite è libera la chiave, non incontrando nessuna resistenza, non sta lavorando e quindi tanto vale usare una brugola normale, più comoda, pratica, meno ingombrante e meno delicata della dinamometrica.
Ma non c'è nessun problema ad usare da subito la dinamometrica, non lo impedisce nessuno e (se ben tarata ovviamente), quando inizierà a fare presa sul filetto, eserciterà sempre una coppia al massimo uguale a quella per cui tu l'hai impostata.

Devastazione
01-12-2010, 14:31:11
Grazie ingegne',tutto chiaro adesso ! :°°(:

iuston
01-12-2010, 19:26:33
E per i filetti a passo sinistro ? Io ho una dinamometrica BETA a cricchetto e mi son reso conto che fa la funzione dinamometrica solo sui filetti "normali" solo dopo aver stretto a MORTE la calotta dx del movimento centrale (filetto sx) invece che a 40 nm. Quindi per i filetti sx mi tocca andare a "sensazione" dopo aver stretto alla giusta coppia i loro fratelli dx. Voi come fate?
Ciao Ale

effettomariposa
02-12-2010, 07:28:15
E per i filetti a passo sinistro ? Io ho una dinamometrica BETA a cricchetto e mi son reso conto che fa la funzione dinamometrica solo sui filetti "normali" solo dopo aver stretto a MORTE la calotta dx del movimento centrale (filetto sx) invece che a 40 nm. Quindi per i filetti sx mi tocca andare a "sensazione" dopo aver stretto alla giusta coppia i loro fratelli dx. Voi come fate?
Ciao AleDa fine gennaio 2011 ci sarà la Giustaforza II Pro 10-60 Nm, con una gamma di coppia adatta anche a movimenti centrali... perfettamente reversibile e a cricchetto... :spetteguless:

effettomariposa
02-12-2010, 07:37:14
Devi pensare che la chiave ha una frizione che "scivola" appena la coppia di serraggio supera il valore che tu hai impostato, impedendoti fisicamente di applicare coppie di serraggio superiori quindi non potrà mai applicare, nel tuo esempio, più di 5 Nm.Rettifico: la chiave al suo interno ha una molla calibrata che tu vai a precaricare quando imposti la coppia di serraggio che vuoi raggiungere. Raggiunta la coppia, la testa della chiave scatta: senti un "click" inequivocabile e ci sono 3° di movimento libero della testa della chiave. Però non si tratta di una chiave a slittamento (molto costose e poco diffuse): dopo che la chiave scatta, volendo puoi continuare a stringere... ma così superi la coppia che hai impostato. Nella pratica, tutto è molto semplice, è sufficiente effettuare un paio di serraggi per diventare sufficientemente esperti. Il modo in cui la chiave viene impugnata è importante: la mano deve rimanere sull'impugnatura zigrinata per non falsare il valore di scatto e fermarsi al momento giusto. Un'altra cosa: è uno strumento praticamente eterno nell'uso amatoriale... ho ricalibrato esemplari che, dopo tre anni di uso giornaliero in officine di grossi negozi americani, erano ancora impeccabili (giusto qualche segno all'anodizzazione per le cadute accidentali..) :celopiùg:

iuston
02-12-2010, 14:44:45
Da fine gennaio 2011 ci sarà la Giustaforza II Pro 10-60 Nm, con una gamma di coppia adatta anche a movimenti centrali... perfettamente reversibile e a cricchetto... :spetteguless:
Molto interessante, mi toccherà provvedere all'acquisto, anche perchè delle mie due una comincia da 40 nm e l'altra da 100 nm, forse un "pò" troppo in uso ciclistico. Grazie della news.
Ciao Ale