PDA

Visualizza versione completa : Test [Test di durata] Rose Beef Cake FR SL8


muldox
29-05-2011, 13:33:16
Durante il test della Beef Cake 2010 ([Only registered and activated users can see links]), ci siamo spesso chiesti fino a che punto sarebbe stato possibile rendere la bici più pedalabile ottenendo così un mezzo dal grande potenziale discesistico senza dover dipendere da furgoni, funivie o quant'altro. A distanza di due anni, complice la comparsa sul mercato di una forcella da 180 mm a travel variabile finalmente affidabile, anche Rose propone la sua "endurona". La Beef Cake SL ([Only registered and activated users can see links]), per l'appunto.

[Only registered and activated users can see links]

Il test di lunga durata a cui verrà sottoposta la SL 8 (esiste anche la versione SL 6) sarà quindi un'ottima occasione non soltanto per determinare la qualità del mezzo in sè, ma anche per capire fino a che punto sia ragionevole spingersi in termini di escursione e geometrie con delle bici che - stando alle dichiarazioni dei costruttori - dovrebbero ancora garantire una buona pedalabilità (tema vivacemente dibattuto tempo fa in questo ([Only registered and activated users can see links]) topic).

Tornando alla nostra "muscolosa" (il termine inglese Beef Cake indica un individuo palestrato), notiamo che rispetto alla versione FR cambiano sia il montaggio che il telaio. In termini di peso questo si traduce in un peso dichiarato di 14.0 kg tondi per la versione anodizzata in taglia M. Niente male, se si pensa che si hanno a disposizione ben 180 mm di travel sia davanti che dietro!

Per quanto riguarda Rose ([Only registered and activated users can see links]) e la sua filosofia di vendita vi risparmiamo di ripetere quanto già detto nei precedenti test, tanto più che ora è presente sul forum una- sezione ([Only registered and activated users can see links]) dedicata dove potrete trovare tutte le informazioni del caso. Vale invece la pena ribadire in cosa consiste il "custom made program", dato che si tratta di un "plus" del quale abbiamo usufruito anche noi al pari di quel che potrebbe fare un comune acquirente. In poche parole viene offerta la possibilità di personalizzare la propria bici non solo mediante il configurator ([Only registered and activated users can see links]), ma anche montando qualsiasi componente che trovate sul sito internet, sul catalogo cartaceo (un migliaio di pagine!) o che vedete montato su qualsiasi altra bici di casa Rose. Per far ciò non dovete far altro che contattare Rose Italia al seguente indirizzo e-mail: [Only registered and activated users can see links]

Al momento di "ordinare" la Beef Cake del test abbiamo perciò richiesto un paio di modifiche rispetto al montaggio standard, tuttavia evitando di snaturare il montaggio originale: il reggi telescopico Rock Shox Reverb ed una piega Spank Spike da 777 mm (poi accorciata di un paio di cm).- Per quanto concerne la piega la richiesta è nata da un errore presente sul sito Rose, dove è indicata per quella "di serie" una larghezza di 710 mm invece dei 740 mm reali.



Il cortometraggio "The Line" ci ha dato l'occasione di provare la Beef Cake SL in anteprima ed in varie configurazioni (è la bici utilizzata da Mr.Switch in tutti gli episodi ad eccezione del secondo):

La Linea - il film



Analisi statica e prime sensazioni

Cominciamo con l'unico componente che a livello di montaggio ci lascia perplessi, vale a dire la tripla. Va bene che la bici è relativamente leggera, ma rinunciare al bash su un mezzo del genere in favore del 44T è una scelta incomprensibile. Personalmente trovo un po' eccessivo anche il disco posteriore da 203 mm, specie considerando la potenza dell'impianto frenante Formula The One. Qualcuno magari apprezzerà, io invece mi sarei "accontentato" di un disco da 180 mm, meno esposto e più leggero (si toglierebbe anche l'adattatore) pur con un'abbondante riserva di potenza e resistenza a fatica.

Rose conferma con la Beef Cake SL la stessa filosofia riscontrata su altri modelli testati in passato, vale a dire poche concessioni all'estetica fine a sè stessa ma tanta sostanza e cura per i dettagli funzionali. Troviamo quindi il routing dei cavi interno al telaio, il perno passante Maxle con battuta da 135 mm al posteriore, il tubo sterzo conico, il supporto ISCG per tendicatena o Hammerschmidt e la predisposizione per il fissaggio della guaina del comando remoto del telescopico. Una nota di merito per aver montato delle coperture consone al tipo di bici, senza farsi tentare da "furbate" che avrebbero permesso di ottenere un peso totale inferiore ma che inevitabilmente si sarebbero rivelate inadeguate (giochetto spesso utilizzato sulle AM/enduro). Non del tutto convincente per la tipologia di bici è invece la scelta di adottare camere d'aria con valvola di tipo schrader e quindi cerchi con foro per la valvola di conseguenza.

Il primo impatto montando in sella evidenzia la vocazione discesistica della Beef Cake: l'angolo sterzo è molto disteso e - complice lo stem da 50 mm - la posizione è raccolta e l'avantreno bello alto. Anche troppo, con la piega in dotazione ed i 10 mm di spacers sotto lo stem della bici in configurazione originale (in seguito torneremo sull'argomento). Nonostante i miei 75 Kg (abbondanti) in ordine di marcia non siano niente di eccezionale, l'ammortizzatore DHX 5.0 ad aria richiede pressioni di gonfiaggio piuttosto elevate sia nella camera principale che nel piggyback (rispettivamente 240 psi per un SAG del 25%- ed almeno 170 psi perchè l'azione del Propedal sia efficace).

Se la posizione in sella fornisce un chiaro indizio, la facilità con cui la sospensione posteriore affonda oltre il punto di sag già con limitati trasferimenti di carico toglie anche gli ultimi dubbi: la Beef Cake è stata pensata per assorbire al meglio le asperità del terreno, e da questo punto di vista la parentela con la "sorellona" testata due anni fa è molto stretta.



1)[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) 2)[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) 3)[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) 4)[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) 5)[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) 6)[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) 7)[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])



In foto:

1) lo schema adottato dalla Beef Cake SL (e da tutte le Rose) è il collaudato giunto Horst. La biella infulcrata sul top tube permette di ottenere un elevato angolo fra i foderi superiori ed inferiori del carro, a tutto vantaggio della rigidità.

2/3) Il routing dei cavi è interno al telaio ed è realizzato in modo da non creare curvature critiche. La guaina del cambio tendeva però a rientrare nel telaio andando a sfregare sulla scatola del movimento centrale, problema facilmente risolto posizionando una fascetta sulla guaina stessa (foto 3).

4) Vista l'abbondante riserva di potenza del Formula The One, al posteriore poteva bastare un disco da 180 mm risparmiando un po' di peso (spariva anche l'adattatore). Sono comunque esigenze soggettive, e qualcuno potrebbe avere buoni motivi per apprezzare il disco da 203 mm.

5) La voluminosa Schwalbe Big Betty offre un buon compromesso fra peso, solidità e scorrevolezza su una bici come la Beef Cake SL. All'anteriore la tenuta sui terreni poco compatti non è però all'altezza delle prestazioni del mezzo, quindi l'ho presto sostituita con una Onza Ibex DH.

6) Poco sensata la tripla su una bici di questo tipo, ed infatti il bash ha preso il posto del 44T sin dalla prima uscita.

7) Esattamente come potrebbe fare un acquirente qualsiasi, abbiamo usufruito del "custom made program" e dell'ampio catalogo- Rose per richiedere un paio di personalizzazioni: la piega originale è stata sostituita con una Spank Spike 777 (poi accorciata a circa 760 mm) ed il reggi fisso dal Rock Shox Reverb con comando remoto di tipo idraulico.



Salita scorrevole

Per quanto l'espressione "basta pedalare rotondo" sia probabilmente nella top-five delle più utilizzate (ed abusate) quando si parla di full,- nel caso della Beef cake SL calza a pennello. Il propedal fatica infatti a tenere ferma la sospensione appena la pedalata abbandona questa famosa "rotondità", ed a maggior ragione se si esce in fuorisella. Ciò detto, una volta capita l'antifona e trovata la giusta cadenza, la pedalabilità della Beef Cake è del tutto equiparabile a quella di una classica enduro da 160 + 160 mm di escursione e peso simile. D'altro canto il peso è contenuto e l'angolo sella adeguato per poter spingere con efficacia sui pedali. Quando la pendenza diventa elevata la BC tende a sedersi, ma basta abbassare la forcella per ripristinare la corretta geometria ed evitare che l'avantreno si alleggerisca eccessivamente.



Salita tecnica

Detto chiaramente: se si parla di salita tecnica degna di tal nome, quindi debitamente sconnessa e magari pure tortuosa, con la Beef Cake SL c'è da soffrire. Sugli ostacoli di una certa dimensione il carro insacca infatti con facilità e, complice la forcella abbassata (sconsigliabile fare diversamente) ed il movimento centrale basso, impattare il terreno con i pedali è davvero molto facile. Morale della favola: le linee vanno scelte con accuratezza, ma soprattutto serve un continuo e deciso lavoro di reni per scaricare il peso dal retrotreno e contenere l'abbassamento del movimento centrale quando i pedali si trovano al punto morto inferiore. Detta così potrebbe anche suonare facile, ma di fatto la progressione diventa faticosa ed al minimo errore o distrazione è facile trovarsi fermi (o per terra, se colpendo il terreno inaspettatamente ci si sbilancia). La situazione non è molto più rosea nel momento in cui bisogna affrontare tornantini stretti e ripidi, dato che a ciò si aggiunge un angolo sterzo molto disteso.

Se le difficoltà sono invece date dalla pendenza ed il fondo non va oltre il "moderatamente sconnesso", con la Beef Cake SL si sale senza particolari difficoltà e all'occorrenza il 22-36 aiuta a cavarsi d'impiccio quando fiato e gambe cominciano a venire meno.



Discesa veloce e sconnessa

Qui comincia il divertimento con la "D" maiuscola. La Beef Cake è una sorta di missile, stabile e veloce come nessuna enduro da me provata mi ha mai dato l'impressione di essere (a parte forse la Liteville 601 del enduro-test ([Only registered and activated users can see links]) di un paio di mesi fa, che però pagava in termini di maneggevolezza).- Evidentemente l'angolo sterzo molto disteso ed il movimento centrale basso fanno il loro lavoro, mentre la sospensione posteriore mostra il suo "bright side" ingurgitando con estrema facilità tutto quel che passa sotto la ruota. E' come se gli ostacoli, una volta superati dalla ruota anteriore, magicamente diminuiscano di dimensione. Come già accaduto con la versione FR due anni fa, anche in questo caso si ha l'impressione che il limite della pur valida forcella arrivi prima di quello del carro.



Discesa scorrevole/guidata

Nel guidato la Beef Cake è più agile e divertente di quel che i dati geometrici farebbero supporre; a patto però di avere una guida piuttosto aggressiva e ben caricata sull'anteriore, se non ci si vuole "far portare". I rilanci invece non sono il suo pane, sia a causa del carro che tende ad assorbire parte dell'energia spesa, sia perchè bisogna porre la solita attenzione a non impattare eventuali ostacoli con i pedali. In questo contesto non è affatto un'eresia attenuare entrambi gli inconvenienti chiudendo il propedal, dato che le doti assorbenti del carro (leggasi regressività) fanno sì che la sospensione rimanga ancora ben attiva. Come accennato precedentemente, la piega montata di serie in abbinamento ai 10 mm di spessori sotto lo stem porta ad avere un cockpit anche troppo alto quando la pendenza non è accentuata. In termini pratici ciò comporta la necessità di schiacciare con molta decisione l'avantreno in curva. Personalmente ho trovato più equilibrata la posizione ottenuta spostando gli spacers sopra lo stem (con la piega Spank, più larga e con un rise leggermente inferiore della Syncros montata di serie, ho invece lasciato 5 mm). E quando si staccano le ruote da terra? La sospensione della Beef Cake, regressiva e conseguentemente molto "plush" nella prima parte di travel, diventa poi marcatamente progressiva. Questo si traduce in un'ottima resistenza al bottom-out. Forse persino eccessiva, visto che anche con gli atterraggi peggiori ed il registro del piggyback tutto svitato, l'o-ring posto sullo stelo dell'ammo si è sempre fermato a parecchi mm di dal finecorsa (magari confermeremo o smentiremo questa sensazione dopo qualche passaggio in bike park).



Discesa tecnica

Escursione e comportamento della sospensione posteriore fanno sì che la Beef Cake SL non sia il mezzo ideale per i saltelli sul posto in stile trial. Tolto questo, il comportamento sulle discese più "vert" è ineccepibile e l'interasse relativamente lungo in rapporto alla taglia (comune a questo genere di mezzi) è molto meno limitante di quel che si potrebbe supporre. Se poi i passaggi diventano troppo tortuosi, la sicurezza conferita dal mezzo sul ripido e gradonato permette spesso di "tagliare dritto" lungo linee che con delle enduro meno spinte sarebbe salutare evitare. Vista la geometria della BC ed il limite di ribaltamento molto elevato, la linearità che caratterizza la forcella Fox Talas risulta meno fastidiosa che su altre bici, ma in ogni caso vale la pena lavorare un po' con il registro in compressione alle basse quando la pendenza si fa veramente ostica. Il tendicatena, leggero e minimale, non è destinato a lunga vita su questo genere di terreni. Per onestà di cronaca va però detto che tanto facilmente si storta quanto facilmente lo si raddrizza (sembrerebbe che quello montato sulla BC testata due anni fa sia ancora al suo posto dopo essere stato raddrizzato innumerevoli volte). In definitiva la BC SL è una delle bici più performanti mai provate in questo ambito, in grado di coniugare la sicurezza data da una bici da discesa a peso e maneggevolezza di una enduro.



Che si tratti di farla correre sui polverosi sentieri ticinesi:

[Only registered and activated users can see links]

...o di affrontare gli stretti e sconnessi tornanti che scendono dal Tracciolino della Valchiavenna:

[Only registered and activated users can see links]

...con la Beef Cake SL discesa fa sempre rima con divertimento.



Conclusioni

Nelle prime righe ci si chiedeva se, per delle bici che dovrebbero ancora garantire una buona pedalabilità, sia ragionevole spingersi ai livelli della Beef Cake SL in termini di geometrie ed escursioni (per quanto riguarda le geometrie non perdetevi il capitolo successivo). Premesso che si è probabilmente trattato dell'enduro più "DH oriented" che abbia mai provato, la risposta è sì se le prestazioni discesistiche sono una priorità e se di norma si affrontano terreni impegnativi (si parla sempre di discesa). Per un utilizzo a 360°, o comunque più tranquillo in termini di difficoltà discesistiche, la Beef Cake SL potrebbe invece essere un mezzo persino troppo esasperato.



Problemi riscontrati nel corso del test

_Allentamento mozzo anteriore

_Allentamento bulloni fissaggio disco anteriore

_Allentamento guarnitura



Pesi e dati geometrici rilevati:

Peso senza pedali tg. M verniciata (montata come da sito Rose):- Kg 14.15

Interasse: 1175 mm

Angolo sterzo: 64.5°

Altezza mov. centrale: 340 mm

Affondamento sella (di quanti mm il reggi può entrare nel tubo sella): 280 mm (308 mm con un reggi tagliato svasato)

Lunghezza stem: 50 mm

Corsa/interasse ammo: 63.5 mm/ 222 mm

Peso ruota anteriore completa* (con copertura Onza Ibex DH 2.4"):- 2012 g

Peso ruota posteriore completa*:- 2545 g

* = con "ruota completa" intendiamo la ruota in ordine di marcia, quindi incluse coperture, dischi e pacco pignoni. Sono esclusi i perni di fissaggio.

Altri dati:

Guarnitura 22-33-44 T (sulla bici in test il 44T è stato tolto e sostituito con bash)

Pacco pignoni 10V / 12-36T



Il mistero delle geometrie

Chi si è preso la briga di consultare la scheda tecnica della Beef Cake SL sul sito Rose, avrà forse notato che le quote geometriche da noi rilevate differiscono da quelle dichiarate. Se i 15 mm di interasse potrebbero non cambiare il mondo, il movimento centrale 25 mm più basso e l'angolo sterzo più aperto di 1.5° sono tutt'altro che trascurabili e spiegano in parte - nel bene e nel male - il comportamento riscontrato sul campo.

Tramite Sergio di Rose Italia abbiamo chiesto spiegazione direttamente alla casa madre. Ci sembrava infatti importante capire se si tratta di semplici sviste nella scheda tecnica, e quindi in un certo senso tutto torna, oppure se vi sia stato qualche problema a livello di produzione.

La risposta di Rose è stata che, essendosi resi conto che qualcosa non quadrava, hanno a loro volta fatto delle verifiche su alcuni telai con degli strumenti di precisione. I risultati rilevati per quanto riguarda angolo sterzo, angolo sella, interasse ed altezza mov centrale sono rispettivamente di 65.6°, 73°, 1165 mm e 346 mm. Mentre per quanto concerne l'altezza del movimento centrale Rose riconosce che il valore è ampiamente fuori tolleranza, le altre quote rispetterebbero le tolleranze di produzione previste. In particolare, sempre stando a quanto comunicatoci da Rose, l'angolo sterzo circa mezzo grado più aperto del previsto sarebbe da imputare all'altezza della forcella, 10 mm superiore a quanto dichiarato da Fox.


Aggiornamento 11-08-2011

Le boccole del DHX lato bielletta si sono usurate e c'è un po' di gioco. Al momento si tratta di una cosa minima, tanto che bisogna mettersi con le dita sullo snodo per percepirlo, ma chiaramente con il tempo sarà destinato ad aumentare.

Altre cose rilevanti da segnalare non ce ne sono, se si esclude quel che può essere considerata normale usura:

_un cavo del cambio rotto
_pastiglie del freno posteriore sostituite per usura


Aggiornamento 02-09-2011

_Due giorni fa, all'atterraggio da un piccolo drop, il forcellino del cambio si è spezzato. Appena sentito il rumore sospetto ho bloccato la ruota posteriore, ma non è stato sufficiente ad impedire al cambio di infilarsi fra foderi del carro e ruota. Risultato: due raggi rotti e gabbia del cambio svergolata (risistemata alla meno peggio al momento e con calma smontando il tutto il giorno seguente).
Nell'occasione ho ampiamente apprezzato il fatto di avere delle ruote con raggiatura "convenzionale", il che mi ha permesso di terminare in sella la giornata, dato che avevo con me un forcellino ed alcuni raggi di scorta.
La rottura è stata un po' anomala, infatti sino a quel momento non avevo notato malfunzionamenti del cambio (solitamente il forcellino si crepa, comincia a piegarsi ed il cambio diventa impreciso). Esaminando poi il pezzo, ho notato che la frattura è avvenuta lungo una zona di scarico del forcellino stesso (vedere foto allegate). Chiaramente non ho alcuna prova che un forcellino "pieno" non si sarebbe rotto, ma mi chiedo se abbia senso indebolire un componente che già di suo è ben sollecitato per risparmiare due grammi di peso...
Altro fattore che potrebbe aver avuto un peso è il fatto di adottare un cambio a gabbia lunga (ricordo che di serie la bici montava la tripla) e di non aver mai montato il tendicatena.
Il forcellino montato in sostituzione apparteneva ad una preserie (me l'aveva dato Zergio tempo fa, non avendo in quel momento disponibile quello "normale") e non presenta zone di scarico. Vedremo cosa accadrà, ed in ogni caso non avrei intenzione di cambiarlo, visto che il cambio funziona perfettamente.

_Le boccole dell'ammo, come prevedibile, si sono ulteriormente usurate. Ho risolto montando un perno in acciao teflonato di diametro leggermente superiore a quello nominale delle boccole. Ora non c'è più alcun gioco.

_Il cavo del cambio si sta nuovamente sfilacciando nello stesso punto dove si è rotto la volta precedente, vale a dire dove viene "rinviato" prima del punto di fissaggio sul cambio (SRAM). A dire il vero per ora sono solamente un filo o due ad essere rotti, ma comincia sempre così.

Per il resto nulla da segnalare, la bici continua a macinare imperterrita metri di dislivello senza inconvenienti di alcun tipo.


Aggiornamento 06-09-2011

Al termine di due giorni di scorribande in condizioni abbastanza critiche (secco e polvere il primo giorno, acqua e fango il secondo) nel gruppo del Silvretta, la forcella Fox Talas RC2 da 180 mm lasciava una brutta strisciata "gommosa" sullo stelo sx ed accusava un elevato attrito di scorrimento.

Talvolta gli intervalli di manutenzione indicati dalle case andrebbero quantomeno guardati, se non proprio seguiti alla lettera. Questo per dire che, una volta aperta la forca, mi sono accorto che l'olio di lubrificazione era ormai un lontano ricordo.
Ripristinati i livelli corretti, ora la forcella scorre che è una gioia. Sullo stelo sx continua però a rimanere dell'olio, quindi ho il sospetto di averla fatta lavorare a secco per troppo tempo danneggiando le tenute.
Vedremo se il fenomeno si arresterà, magari perchè ho messo un po' più olio di quanto indicato, o se invece il danno è fatto.

Per chi fosse interessato a compiere lo stesso lavoro (ve lo consiglio, dato che oltre a prevenire possibili danni la forca si rigenere totalmente) qui trovate un tutorial di Danybiker che spiega come fare: [Only registered and activated users can see links]

Per tipo e quantità d'olio seguite invece questo link: [Only registered and activated users can see links]

La procedura di Danybiker prevede lo smontaggio completo ed eventuale sostituzione delle tenute. In realtà non serve fare tutto ciò, se lo scopo è solamente quello di ripristinare i livelli di olio lubrificante.
L'operazione è abbastanza semplice, non richiede elevate abilità meccaniche e neppure attrezzature particolari. Le parti su cui si va a lavorare sono però relativamente delicate (steli, tenute, registri di regolazione). Se non vi sentite sicuri il mio consiglio è perciò di affidarsi ad un buon meccanico.


Aggiornamento 09-09-2011

Oggi, atterrando da un saltino, rottura di due raggi della ruota posteriore. I raggi sono già stati sostituiti, purtroppo dimenticando di controllare se per caso fossero gli stessi che mi erano stati cambiati quando avevo rotto il forcellino (mea culpa :pirletto:).
Nonostante la ruota visibilmente decentrata, sono comunque riuscito a completare tranquillamente la discesa ([Only registered and activated users can see links]), dato che la luce concessa dal carro è ampia (gomma Geax Dhea 2.3" - ingombro 57 mm).

A fine discesa mi sono poi accorto che il disco posteriore era persino più decentrato della ruota, ma anche lui è già stato raddrizzato.
Probabilmente l'avevo stampato su qualche roccia senza rendermene conto.

Un ringraziamento a Corrado Spada e Daniele per avermi rimesso in sesto la bici in un battibaleno.
[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) [Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])


La Rose Beef Cake SL analizzata con Linkage ([Only registered and activated users can see links]) (cliccare sulle immagini per ingrandire)

[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) [Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])

Il grafico delle forze è ben definito in due parti: regressiva fino ad un valore di circa il 20% dell'escursione (quindi orientativamente fino al valore di sag), progressiva da questo punto fino all'escursione massima. Ancora una volta l'analisi teorica rispecchia abbastanza fedelmente le sensazioni percepite sul campo: uno schiacciasassi molto sensibile sulle piccole asperità ma al contempo un'elevata resistenza al finecorsa.



[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) [Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])

Sia su salite impegnative (rapporto assunto 22/32) che in pianura/discesa (rapporto assunto 32/15) il valore di pedal kick back è sotto la media rispetto ad altri buoni progetti per biciclette da AM. Non c'è di che lamentarsi, se si pensa che escursione e comportamento hanno poco da invidiare ad un mezzo da freeride....

Erunion
29-05-2011, 14:43:07
Gran mezzo...In effetti, vedendola abitualmente all'opera, anche visivamente sembra ancor più aperta di quanto dichiarato.

Il "problema", se vogliamo, è che anche uno scarso come me riesce ad andare fortissimo quasi senza accorgersene :paur:


Quesito: come mai hai scelto una M? Per la vocazione iperdiscesistica?
Io, che sono più basso di te, sulla M mi sento molto molto compatto (forse troppo)

voyager
29-05-2011, 14:46:32
Come sempre test ineccepibile la cui accuratezza e profondità sono sempre più rari in molte riviste specializzate.

Tuttavia non riesco a non esprimere la mia perplessità nei confronti di questi mezzi. Per quanto le intenzioni siano "buone", cioè il voler adattare una bici con escursioni generose (in questo caso DHilliche) ad un uso pedalato, il risultato è evidentemente...GRIGIO.
Mi spiego meglio: come ben sottolineato da Muldox è pedalabile si, ma con limiti che sembrano fin troppo evidenti per considerarlo un mezzo sfruttabile in salita. Al contrario la discesa è la parte più divertente se non con la sopraggiunta dei tratti trialistici dove, come detto nell'aticolo, la forcella fa vedere qualche limite.

Comunque, 14kili è un risultato notevole, ma a che prezzo? Quanti di voi sinceramente spenderebbero certe cifre pensando "ah ma tanto è pedalabile" per poi trovarsi con un carro armato con il quale ad inizio stagione non si riesce nemmeno ad uscire dal garage? A quel punto servirebbe un altra bici da allenamento per farsi la gamba per portare a spasso la Beef Cake, quindi un'altro investimento. O semplicemente, alla terza volta che la salita ci sembra uno dei gironi danteschi, si chiama l'inevitabile amico con il furgone e, con le dovute modifiche (perchè come uso solo gravity non è perfetta), ci si divertirebbe come dei matti nei park.

Chiedo scusa per le mie critiche (spero possano animare una sana discussione) ma per quanto interessanti ed estremamente esaurienti, i test di questo tipo di mezzi non mi lasciano niente di più che belle foto e voglia di restare su mountain bikes più "reali".

muldox
29-05-2011, 15:13:43
...Quesito: come mai hai scelto una M? Per la vocazione iperdiscesistica?...

Nonostante la L sarebbe stata più indicata da un punto di vista "pedalatorio", alla fine ho scelto una M sostanzialmente per due ragioni:

_L'interasse più contenuto (con simili geometrie ed escursioni è inevitabile che queste bici siano piuttosto lunghe)
_Sacrficare le prestazioni discesistiche con un mezzo di questo tipo non avrebbe alcun senso.

Il mio non è comunque stato un salto nel buio, dato che prima di scegliere la taglia ho avuto occasione di provare un prototipo in taglia M. Appurato che la pedalavo senza grosse difficoltà non ho più avuto dubbi.

Come sempre test ineccepibile la cui accuratezza e profondità sono sempre più rari in molte riviste specializzate.

Tuttavia non riesco a non esprimere la mia perplessità nei confronti di questi mezzi. Per quanto le intenzioni siano "buone", cioè il voler adattare una bici con escursioni generose (in questo caso DHilliche) ad un uso pedalato, il risultato è evidentemente...GRIGIO.
Mi spiego meglio: come ben sottolineato da Muldox è pedalabile si, ma con limiti che sembrano fin troppo evidenti per considerarlo un mezzo sfruttabile in salita. Al contrario la discesa è la parte più divertente se non con la sopraggiunta dei tratti trialistici dove, come detto nell'aticolo, la forcella fa vedere qualche limite.

Comunque, 14kili è un risultato notevole, ma a che prezzo? Quanti di voi sinceramente spenderebbero certe cifre pensando "ah ma tanto è pedalabile" per poi trovarsi con un carro armato con il quale ad inizio stagione non si riesce nemmeno ad uscire dal garage? A quel punto servirebbe un altra bici da allenamento per farsi la gamba per portare a spasso la Beef Cake, quindi un'altro investimento. O semplicemente, alla terza volta che la salita ci sembra uno dei gironi danteschi, si chiama l'inevitabile amico con il furgone e, con le dovute modifiche (perchè come uso solo gravity non è perfetta), ci si divertirebbe come dei matti nei park.

Chiedo scusa per le mie critiche (spero possano animare una sana discussione) ma per quanto interessanti ed estremamente esaurienti, i test di questo tipo di mezzi non mi lasciano niente di più che belle foto e voglia di restare su mountain bikes più "reali".

Ti ringrazio per i complimenti, però non sono certo che tu abbia letto attentamente il test.

Il limite in salita rispetto ad alcune bici enduro meno spinte l'ho riscontrato solo ed esclusivamente sul tecnico, ed infatti ci ho già fatto dei bei giri pedalati senza alcun problema. Per intenderci: se in salita non porti su questa, non porterai su neppure una qualsiasi altra enduro di peso simile.

Sul tecnico (trialistico) la bici va benissimo, altro che limite della forcella! Quando dicevo che il limite della forcella arriva prima di quello del carro mi riferivo alle discese veloci e scassate (infatti è in quel capitolo), ma arriva prima perchè il carro mangia tutto, non perchè la forcella non va bene!

voyager
29-05-2011, 15:37:47
Sulla forcella ho preso una svista leggendo. Infatti fai notare come nonostante la linearità della Fox (che si insaccherebbe nel tecnico) con angoli ben studiati si risolve il problema.

Per quanto riguarda i giri pedalati non metto minimamente in dubbio che si possano fare. A patto di avere i polpacci giuti (tipo quelli che si vedono nel film ;-) ) e la capacità di saper pedalare come dici tu molto "rotondo". Il secondo è un problema marginale se non si ha un ottimo apporto del primo.

Ripeto, non metto in dubbio né le buone intenzioni di Rose di fare una bike da 180 pedalabile, né tantomeno le tue valutazioni. Ritengo tuttavia che questo mezzo sia davvero ben sfruttabile se avviene la concomitanza di troppi fattori: tante gambe, tanta tecnica, tanto tempo e tanti soldi.

Mi piacerebbe moltissimo veder utilizzate tutte le vostre capacità per testare un mezzo più "reale".
Sfogliando il catalogo Rose (visto che avete buoni rapport con loro) mi salta all'occhio la Jabba Wood 4. 130mm per 2mila euro, geometrie all round e peso contenuto.

P.S. è davvero brutto scrivere senza poter toccare con mano!

muldox
29-05-2011, 15:54:29
...Mi piacerebbe moltissimo veder utilizzate tutte le vostre capacità per testare un mezzo più "reale"...

Beh, non è che testiamo solamente bici di questo tipo. Il mese scorso ad esempio è uscito il test della Saracen Ariel ([Only registered and activated users can see links]), una AM con 140 mm di escursione posteriore. A breve uscirà il test di una full da xc, ed un po' più in là quello della "camaleontica" Cannondale Jekyll (90 mm di travel in salita che diventano 150 mm in discesa).
Definire la Beef Cake un mezzo non reale non mi pare comunque corretto, non fosse altro che sempre più gente si indirizza verso le cosiddette enduro.
Di questi temi sarebbe però il caso di discutere nel topic "Che test vorreste? ([Only registered and activated users can see links])", perchè altrimenti finiamo totalmente OT.

Pier88
29-05-2011, 16:33:03
Quoto Muldox, sono davvero bici meravigliose che spero di riuscire a comprarmele prima o poi almeno una :smile:.

Complimenti per il test, anch'io rimango molto dubbioso sul fatto che rose in queste tipologie di bici metta la tripla come primo montaggio... Mah :nunsacci:

il gatto
29-05-2011, 17:14:57
Gran bella bici! secondo te avrebbe senso montarci una forca da 160 per renderla un più polivalente?

Fra#42
29-05-2011, 18:43:05
:sbavon: bici da urlo, anche se grazie a voi ho capito che per quello che farò mi conviene prendere un'enduro...viva mtb forum e i suoi test!

o-o

muldox
29-05-2011, 18:58:52
Gran bella bici! secondo te avrebbe senso montarci una forca da 160 per renderla un più polivalente?

Secondo me no. Montando una forcella da 160 mm andresti a perdere proprio il lato migliore del mezzo, e cioè le performance discesistiche in rapporto al fatto che la bici è ancora pedalabile. A quel punto tanto vale rimanere su una enduro da 160 + 160 mm, o comunque più "tranquilla".

Vorrei però puntualizzare una cosa, perchè da questi primi interventi temo stia nascendo un malinteso: chiunque pedala abitualmente una classica enduro (tipo Nomad, giusto per citarne una che conoscono anche i sassi) non avrà alcuna difficoltà a pedalare la Beef Cake SL.

ecox
29-05-2011, 20:00:13
Faccio una piccola premessa OT. Io credo che i test di muldox dovrebbero essere presi da esempio da molte riviste (tutte). Leggendo si ha la sensazione di esserci sopra, di provare le sensazioni che solo un biker può capire.

Tornando al topic.

Io continuo a non capire perchè Rose (ma anche canyon) su molte bici da enduro si ostinino a montare la tripla. Non esistono vantaggi nella tripla ma solo evidenti svantaggi come tra l'altro dimostrato in un recente tech corner redatto dal forum. Tra l'altro l'ampia possibilità di personalizzazione non mi sembra che permetta di sostituire la tripla con una doppia.

Leggendo il test ho avuto la sensazione che non sia immediato trovare il giusto assetto, credo che sia una bici che ha bisogno di un lungo rodaggio per trovare le giuste sensazioni. Ovviamente è una mia personalissima opinione. Sbaglio?

Ultima considerazione la vorrei fare sulle escursioni. Ma siamo sicuri che una bici da enduro abbia bisogno di escursioni così generose? Ma 160 non sono più che sifficienti?

Ancora un'ultimissa considerazione. Come modello non va un po' troppo a sovrapporsi alla sorella minore Uncle Jimbo?

Vudienne
29-05-2011, 20:10:37
E' un tipo di bici che - per ora - la mia gamba non può permettersi, pur tuttavia non mi sembra una bici irreale o da "troppi soldi". La versione SL6 (che mi pare abbia anch'essa un montaggio piu che dignitoso) costa come un Nomad senza forcella, cambio, freni ruote sella e manubrio...

Rose ha tantissime bici a catalogo e di certo non tutte "sono per tutti". Questa sembra in effetti un bici per chi ama particolarmente il ripido e veloce e contemporaneamente ha un bel polpaccio. Non saranno in molti ma qualcuno c'è. Un Muldox (tanto per fare un nome) potrebbe trovarsi molto bene con una bici simile, e non certo con la mia, pur validissima, zesty da 140. A meno che non voglia aumentare l'adrenalina provando a fare le stesse cose con una bici meno discesistica, per rendere tutto piu difficile... ma questo è un altro discorso.

Molto interessante il rapporto di compressione del carro prima regressivo e poi progressivo.

@Muldox: dalla foto vedo che il reverb esce moltissimo dal piantone. E' corretta quella impostazione? Sei tu che hai gambe lunghissime, il tubo sella ad essere particolarmente corto oppure la sella non era ancora regolata?

Pier88
29-05-2011, 20:41:14
Io continuo a non capire perchè Rose (ma anche canyon) su molte bici da enduro si ostinino a montare la tripla. Non esistono vantaggi nella tripla ma solo evidenti svantaggi come tra l'altro dimostrato in un recente tech corner redatto dal forum. Tra l'altro l'ampia possibilità di personalizzazione non mi sembra che permetta di sostituire la tripla con una doppia.



Canyon da quest'anno nei modelli da Enduro e Freeride non monta più la tripla :spetteguless:. Almeno lei ha capito :medita:

paolorobertozr
29-05-2011, 20:51:52
Io l'ho provata al bike festival... e l'ho ordinata.

Ho provato(non scendendo aprossimativamente sulla ponale, ma su un percorso di un'oretta abbondante, con salita vera e discesa mediamente tecnica, un mini-giro enduro a tutti gli effetti, scoperto con Tibor Simai e Gianluca di Canyon l'anno scorso):

Beef cake
Alutec Pudel
Trek scratch air
scott genius LT
enduro Evo
liteville 601
Lapierre Froggy
canyon torque vertride&dropzone
ecc...

Beh è talmente pedalabile che ho deciso, al buio, di ordinare addirittura la versione FR(per questioni di gusti di guida del tutto soggettive, in poche parole il bb abbastanza basso le dona un'agilità che mi ha fatto subito pensare, dopo i primi metri di discesa, che con l'angolo di sterzo leggermente più sdraiato sarebbe stata ancora accettabile, il compromesso giusto per il mio stile di guida, quindi un parere del tutto personale, da prendere con le molle). Chiaro che l'ho configurata(Grazie a Sergio) con componenti "leggeri", più simili a quelli montati sulla SL.

Questo per dire che non è solo quasi pedalabile... ma come ha giustamente ripetuto Muldox, siamo praticamente ai livelli di enduro classiche, tranne in salite veramente ostiche, dove alcune concorrenti, solo le migliori(come geometrie e carri) e le meno discesistiche, riescono a salire leggermente meglio.

Una mia piccola considerazione:
Tutti i possessori di enduro ed endurone che conosco non hanno mai lesinato sugli upgrade alla componentistica, tra guidacatena, forcelle più lunghe, pushate, ammo a molla, ruote più robuste ecc. Tutti upgrade finalizzati ad ottenere più sicurezza in discesa, a scapito magari del peso e della pedalabilità. Questo indica inequivocabilmente, sempre nell'ambito della mia esperienza personale, che l'acquirente medio di una bici di questo tipo sia interessato principalmente alla discesa, anche faticando un pò dipiù in salita... mi pare normale che con un trand del genere i produttori di bici provino a rendere semper più pedalabili le loro "mini-dh".

Cmq io vengo da una front da AM, che con il set di ruote simile a quelle di un'enduro classica, da 1800gr con coperture 2.3 con camere, non mi sembra affatto molto più pedalabile della Rose...
La front non la venderò, ma a giudicare da tutti i miei compagni d'uscite, che dopo aver preso delle enduro, vendono le bici più "trail"...mi sà che probabilmente non la userò più se non nelle uscite veramente-veramente pedalatorie, oppure quelle da un'ora durante la settimana, o come muletto per iniziare gli amici a questo sport.

:celopiùg:

Ps: Muldox dicci come ti trovi con la Onza, magari anche il peso e mescola, le DH sonno doppia spalla vero?

bicidaterra
29-05-2011, 21:33:34
ciao mi butto in questa discusione anche se non sono esperto in materia la bici in questione secondo me e' nata per essere usata in discesa o per giri in alta montagna con percorsi tecnici ecc., e' logico che si puo anche pedalare(mi sento uno stupido su questa affermazione) se poi si va a cercare la velocita in salita non va di certo meglio cercare altro, secondo il mio modesto parere se si ha voglia di faticare un po di piu', e non si pretende la classica garetta tra amici in salita credo che sia un ottima bici, che dopo la fatica da una gioia infinita in discesa spero che non mi cancelino dal forum dopo questa mia sfuriata

ciao

vain
29-05-2011, 21:42:25
esteticamente è oscena ma almeno funzia alla grande...

pennhouse2
29-05-2011, 21:59:00
Bel test, ma ancora più belli i posti in cui si è svolto...
Riguardo le misure che non quadrano, avete verificato che non si tratti dell'interasse dell'ammo fuori norma, ad un ragazzo del gruppo con cui pedalo era successo su un DHX. Questo spiegherebbe sia l'altezza minore del BB che l'angolo sterzo più aperto.
ciao
Fabio

lo Sbabbaro
29-05-2011, 21:59:05
Io continuo a non capire perchè Rose (ma anche canyon) su molte bici da enduro si ostinino a montare la tripla. Non esistono vantaggi nella tripla ma solo evidenti svantaggi come tra l'altro dimostrato in un recente tech corner redatto dal forum. Tra l'altro l'ampia possibilità di personalizzazione non mi sembra che permetta di sostituire la tripla con una doppia.

Sulla tripla concordo abbastanza, ma non è vero che non ti montano la doppia.
Io ho preso una UJ4 con doppia shimano saint. Non avevano molta scelta a catalogo ma 2-3 tra cui scegliere c'erano.
Comunque la saint 22-36 la trovo ottima, forse pesantuccia per qualcuno ma certamente solida.
Ovviamente manettino e deragliatore sono entrambi stati montati quelli X9 nativi per doppia già da Rose.

lo Sbabbaro
29-05-2011, 22:03:20
esteticamente è oscena ma almeno funzia alla grande...
Ma l'hai mai vista dal vivo?
Te lo chiedo perchè anche io ho comprato una Rose senza averla mai vista e pensavo di aver preso una ottima bici ma un po' bruttina (sinceramente io la pedalo non la porto a letto, ma per qualcuno è un aspetto importante) invece dal vivo fanno tutto un altro effetto, quando l'ho vista l'ho trovata proprio bella, non so se sono le proporzioni che le rendono poco 'fotogeniche' non me ne capacito ma l'effetto dal vivo è mooolto migliore.

ecox
29-05-2011, 22:33:26
Sulla tripla concordo abbastanza, ma non è vero che non ti montano la doppia.
Io ho preso una UJ4 con doppia shimano saint. Non avevano molta scelta a catalogo ma 2-3 tra cui scegliere c'erano.
Comunque la saint 22-36 la trovo ottima, forse pesantuccia per qualcuno ma certamente solida.
Ovviamente manettino e deragliatore sono entrambi stati montati quelli X9 nativi per doppia già da Rose.

Non lo sapevo. Non mi sembra cmq che abbiano una grande scelta.
Io non capisco proprio la logica. Con una bici con 180 di escursione cosa serve la terza corona?!?

scamir
29-05-2011, 22:49:04
sicuramente non è la bici totale, è una endurona da montagna non può e non vuole avere caratteristiche AM.

Io mi tengo la mia XC e aspetto la SL6 :smile:
Dal vivo è mooolto meglio.
Per avere la doppia bisogna ordinare una guarnitura doppia, Rose non smonta il 44 per montare il bash.

Muldox a dislivelli a quanto siamo ??? 1500 m fattibili ???
La porterai in Park ?

alexravo69
29-05-2011, 23:04:58
Mah.....?!
Io la bici "endurona" da 180/170 l'ho da 3 anni, una splendida Mde Bolder e pesa 13.7 kg (con reggisella telescopico e mallet 1 che non proprio delle piume...!!!)meno della nuova Damper.
E ci vado ovunque: dai percorsi Superenduro di Sestri Levante o Torri del Benaco sul Garda, la gran fondo Paola pezzo, al Mottarone, a Pezzeda e dove cavolo mi pare e piace....!!!
E se ci monto la Totem al posto della Lyric mi posso fare anche i bike park.
Allora dove sono queste endurone novità...?!
Mi sembra più la scoperta dell'acqua calda.....

vain
29-05-2011, 23:12:45
Ma l'hai mai vista dal vivo?
Te lo chiedo perchè anche io ho comprato una Rose senza averla mai vista e pensavo di aver preso una ottima bici ma un po' bruttina (sinceramente io la pedalo non la porto a letto, ma per qualcuno è un aspetto importante) invece dal vivo fanno tutto un altro effetto, quando l'ho vista l'ho trovata proprio bella, non so se sono le proporzioni che le rendono poco 'fotogeniche' non me ne capacito ma l'effetto dal vivo è mooolto migliore.
concordo sul atto che debba funzionare bene una bici e non vincere un concorso da miss, solo che a me esteticamente non piace e per rispondere alla domanda: no, non l'ho mai vista dal vivo, magari se la vedo in forma reale posso cambiare idea......

Pier88
29-05-2011, 23:23:23
esteticamente è oscena ma almeno funzia alla grande...

Oddio le Rose esteticamente sono fantastiche a mio avviso :medita:

muldox
30-05-2011, 00:04:21
Leggendo il test ho avuto la sensazione che non sia immediato trovare il giusto assetto, credo che sia una bici che ha bisogno di un lungo rodaggio per trovare le giuste sensazioni. Ovviamente è una mia personalissima opinione. Sbaglio?

Ultima considerazione la vorrei fare sulle escursioni. Ma siamo sicuri che una bici da enduro abbia bisogno di escursioni così generose? Ma 160 non sono più che sifficienti?

Ancora un'ultimissa considerazione. Come modello non va un po' troppo a sovrapporsi alla sorella minore Uncle Jimbo?

Intanto grazie per i complimenti. Per quanto riguarda le tue domande:

_la cosa da capire, al di là dei settaggi vari, è che la BC permette (e richiede) una guida aggressiva e ben caricata sull'anteriore.

_ci si chiedeva la stessa cosa quando si è passati da 140 a 160 mm. Tutti sappiamo com'è andata a finire...
Comunque non è solamente una questione di escursione, ma anche di geometrie e montaggio.

_la UJ non la conosco benissimo, ma qualche volta l'ho usata. Secondo me le due bici condividono il "feeling" a livello di sospensione posteriore, ma la differenza c'è e si sente.


...Sei tu che hai gambe lunghissime, il tubo sella ad essere particolarmente corto...

Io ho le gambe lunghe. Il tubo sella è 470 mm, quindi non è affatto corto essendo la bici una M. Rimane il fatto che, come già detto, da un punto di vista strettamente "pedalatorio" la mia taglia sarebbe stata la L. Il reggi è comunque lungo più che a sufficienza, infatti c'è ancora margine rispetto all'inserzione minima.


Ps: Muldox dicci come ti trovi con la Onza, magari anche il peso e mescola, le DH sonno doppia spalla vero?

E' un'ottima gomma (uscirà il test). La versione che ho montato sulla BC è quella spalla singola da 820 g dichiarati (in realtà pesa pure meno).

...avete verificato che non si tratti dell'interasse dell'ammo fuori norma...

L'ammo è a posto, abbiamo verificato.

...Muldox a dislivelli a quanto siamo ??? 1500 m fattibili ???
La porterai in Park ?

_intendi dislivello totale? Boh, non tengo conto delle uscite. 1500 m si fanno nella misura in cui si fanno con qualsiasi altra enduro.

_sì, forse già questa settimana

Rix
30-05-2011, 00:44:20
ottimo test...devo dire però che la differenza tra l'angolo di sterzo scritto sul sito e quello rilevato non è poco...avete rilevato un angolo sterzo più discesistico di una DH...
a stò punto viene il dubbio...è una svista che avranno anche gli altri modelli rose? o è solo una questione di forca e tolleranze?

pierdoohan
30-05-2011, 05:18:00
Vorrei però puntualizzare una cosa, perchè da questi primi interventi temo stia nascendo un malinteso: chiunque pedala abitualmente una classica enduro (tipo Nomad, giusto per citarne una che conoscono anche i sassi) non avrà alcuna difficoltà a pedalare la Beef Cake SL.

Restando nella discussione con cui è partito il test, posso dirvi che mi sono fatto anch'io la stessa domanda 1000 volte. Da quasi 2 anni ho una canyon AM8 con 150/140mm di escursione davanti/dietro. Usandola quasi esclusivamente sui percorsi che trovate spesso nei test di Muldox, perchè abito nella stessa zona( p.s Muldox, quandì è che ci facciamo un giro assieme?? già ho ingaggiato Sergio per un test comparativo tra la UJ e la BF all'Alpe Rossa sopra a Colico prossimamente) stavo pensando a quali upgrade fare alla mia bici per renderla + performante e + resistente nelle discese, poi vedendo le nuove proposte in ambito AM/Enduro, ho capito che la cosa giusta da fare sia una nuova bici piuttosto che spendere gli stessi soldi per nuove ruote o una nuova forcella con steli da 36mm. Tutta la premessa, per dire che ero curioso di provare qualcosa di + DH oriented, senza però abbandonare la pedalabilità, ecco allora che all'ultimo Bike Festival di Riva, sono riuscito a togliermi questo dubbio provando una Liteville 601 con forcella Talas 180mm e ammo DHX air, stesso montaggio della BF in prova.
Sono partito con tutti i pregiudizi dal caso, perciò forca abbassata a 140, che per me sembravano già troppi per salire e Propedal inserito. dopo i primi Km di rodaggio, con mia totale sorpresa ho sentito che le senzazioni di pedalata erano ottime, come se stessi salendo con la mia canyon, sono rimaste poi le stesse fino al termine della salita. Settata la bici per la discesa e vista la non troppa differenza in pedalata a salire, mi son detto, vediamo adesso cosa mi dice in dicesa... beh da rimanere a bocca aperta!!!! semplicemente un altro mondo rispetto alla mia esperienza con la AM8.
Voglio appunto verificare le stesse sensazioni con le Rose UJ o BC, e se ancora avrò gli stessi risultati allora è proprio vero che passare da 140mm a 180mm non sia questo gran sacrifico il pedalata, rimanendo attorno ai 14kg di peso, ma poi si viene ampliamente ripagati in discesa.
:spetteguless:

mattex82
30-05-2011, 10:14:42
Sarei curioso di un confronto con la Torque Vertride... indicativamente stessa bici e stessi componenti! Tra l'altro se non leggo male, la Rose è anche ben più economica!

Andrò un po' OT, sarei curioso anche di un confronto con la UNCLE....

Danybiker88
30-05-2011, 10:29:44
Sarei curioso di un confronto con la Torque Vertride... indicativamente stessa bici e stessi componenti! Tra l'altro se non leggo male, la Rose è anche ben più economica!


Ancora un po' di pazienza e sarai accontentato! :mrgreen:

vain
30-05-2011, 12:39:55
Oddio le Rose esteticamente sono fantastiche a mio avviso :medita:
de gustibus (credo si scriva così):celopiùg:

paolorobertozr
30-05-2011, 12:47:27
Io pure ero molto perplesso dall'estetica, prima di vederle dal vivo...:arrabbiat:

Devo dire che in effetti, non sò per quale motivo, in foto sembrano sempre mooolto più brutte che dal vero...:omertà:...soprattutto le anodizzate, che invece sono splendide IMHO.

Rix
30-05-2011, 12:50:00
quoto tutti...viste dal vivo al bikeexpo e sono da sbavo...in effetti dalle foto, sembrano un pò bici dozzinali...ma dal vivo sono davvero belle...
che poi è il discorso che si può fare un pò per tutte le marche/bici...

mattex82
30-05-2011, 12:50:53
Ancora un po' di pazienza e sarai accontentato! :mrgreen:

bene bene!!! Tanto ora le spese sono per la casa, quindi non posso far altro che aspettare almeno fine stagione!

Domanda trita e ritrita.... differenze sostanziali con la Uncle?
Ho sentito pareri che la FOX da 180 fletta un po' troppo, magari confrontata con una TOTEM.... Per questo la mia domanda....

muldox
30-05-2011, 13:12:32
...p.s Muldox, quandì è che ci facciamo un giro assieme??...

Quando vuoi, io sono (più o meno) sempre in giro.

Sarei curioso di un confronto con la Torque Vertride... indicativamente stessa bici e stessi componenti! Tra l'altro se non leggo male, la Rose è anche ben più economica!

Andrò un po' OT, sarei curioso anche di un confronto con la UNCLE....

Vertride: non l'ho mai provata, ma ho usato per un anno abbondante la Alpinist, quindi stesso telaio e forcella con 2 cm in meno di escursione.
Attendendo il test di Danybiker, ti riporto quanto scritto tempo fa:

...io penso che una BC ed una Torque ipoteticamente montate con gli stessi identici componenti avrebbero comunque due anime diverse. Più efficace la Torque in salita e probabilmente nelle discese con frequenti rilanci; più veloce e sicura la BC in discesa, specie se scassata o tecnicamente impegnativa.

Per una comparativa con la UJ ti consiglio di chiedere a Sergio nella sezione Rose. Lui ha usato a lungo la UJ ed ora usa (anche) la BC. Fra l'altro, trattandosi di due prodotti Rose, non devi neppure temere risposte viziate di "partigianeria" :mrgreen:.



Domanda trita e ritrita.... differenze sostanziali con la Uncle?
Ho sentito pareri che la FOX da 180 fletta un po' troppo, magari confrontata con una TOTEM.... Per questo la mia domanda....

_Vedi sopra

_La Totem è più granitica, ma anche più pesante e con un dispositivo di abbassamento della corsa che in passato ha dato un mucchio di problemi. Non so se abbiano risolto, stando a quanto ho letto anche recentemente sul forum temo di no. Per una bici con queste escursioni e che abbia pretese di pedalabilità io credo che la Talas da 180 mm sia la scelta giusta.

Gingig
30-05-2011, 13:26:08
Muldox, chiedo venia;
riguardo le geometrie fuori tolleranza, con la forca più alta, il M.C. dovrebbe pure a sua volta allontanarsi da terra. Ciò nonostante risultava comunque di 2.5 cm. più basso.
Se ti capita una roba così da privato cosa fai?
E comunque non c'è una spiegazione all'errore, ho capito giusto?

muldox
30-05-2011, 13:50:16
Mudox, chiedo venia;
riguardo le geometrie fuori tolleranza, con la forca più alta, il M.C. dovrebbe pure a sua volta allontanarsi da terra. Ciò nonostante risultava comunque di 2.5 cm. più basso.
Se ti capita una roba così da privato cosa fai?
E comunque non c'è una spiegazione all'errore, ho capito giusto?

Quel che dici è corretto. Tieni conto che quella riportata è la spiegazione data da Rose.
Personalmente ipotizzo che il tubo sterzo sia semplicemente stato saldato più inclinato del previsto, dato che se immagini di "raddrizzarlo" anche gli altri valori si aggiustano (o quantomeno vanno nella giusta direzione). La mia è però un'ipotesi non suffragata da alcuna prova, quindi non posso affermare con certezza che le cose stiano così.
Il risultato finale, in ogni caso, ha prodotto effetti sia positivi che negativi: così come è vero che il mov centrale basso può dare qualche problema su certe salite, è altrettanto vero che prestazioni discesistiche tanto entusiasmanti siano da attribuire anche all'angolo sterzo disteso ed al mov centrale basso.

Gingig
30-05-2011, 13:52:54
Quel che dici è corretto. Tieni conto che quella riportata è la spiegazione data da Rose.
Personalmente ipotizzo che il tubo sterzo sia semplicemente stato saldato più inclinato del previsto, dato che se immagini di "raddrizzarlo" anche gli altri valori si aggiustano (o quantomeno vanno nella giusta direzione). La mia è però un'ipotesi non suffragata da alcuna prova, quindi non posso affermare con certezza che le cose stiano così.
Il risultato finale, in ogni caso, ha prodotto effetti sia positivi che negativi: così come è vero che il mov centrale basso può dare qualche problema su certe salite, è altrettanto vero che prestazioni discesistiche tanto entusiasmanti siano da attribuire anche all'angolo sterzo disteso ed al mov centrale basso.

Ok, credo anch'io sia la spiegazione più logica.

ecox
30-05-2011, 14:22:41
Quel che dici è corretto. Tieni conto che quella riportata è la spiegazione data da Rose.
Personalmente ipotizzo che il tubo sterzo sia semplicemente stato saldato più inclinato del previsto, dato che se immagini di "raddrizzarlo" anche gli altri valori si aggiustano (o quantomeno vanno nella giusta direzione). La mia è però un'ipotesi non suffragata da alcuna prova, quindi non posso affermare con certezza che le cose stiano così.
Il risultato finale, in ogni caso, ha prodotto effetti sia positivi che negativi: così come è vero che il mov centrale basso può dare qualche problema su certe salite, è altrettanto vero che prestazioni discesistiche tanto entusiasmanti siano da attribuire anche all'angolo sterzo disteso ed al mov centrale basso.

Io avevo pensato la stessa cosa, ma ho pensato allo stesso tempo che sbagliare così tanto significa allo stesso tempo venir meno al progetto iniziale.
Immaginatevi una ferrari che disegnata su carta ha un derteminato passo e quando viene assembleta è più lunga/corta di 3 cm? Il comportamento su strada sarebbe lo stesso di quello studiato e pensato dal progettista? :nunsacci:

Sicuamente come dice Muldox la svista non ha comportato particolari svantaggi, ma potrebbe anche non essere sempre così fortunata una svista costruttiva.

paolorobertozr
30-05-2011, 14:43:01
Io avevo pensato la stessa cosa, ma ho pensato allo stesso tempo che sbagliare così tanto significa allo stesso tempo venir meno al progetto iniziale.
Immaginatevi una ferrari che disegnata su carta ha un derteminato passo e quando viene assembleta è più lunga/corta di 3 cm? Il comportamento su strada sarebbe lo stesso di quello studiato e pensato dal progettista? :nunsacci:

Sicuamente come dice Muldox la svista non ha comportato particolari svantaggi, ma potrebbe anche non essere sempre così fortunata una svista costruttiva.

Non credo sia lecito chiamarla svista costruttiva, o progettuale.
In effetti non sappiamo se rose sviluppa un progetto su carta basandosi sugli stessi dati che poi mette sulle brochure, nè tantomeno sappiamo se quello della brochure sia solo un errore di misurazione, oppure ad esempio una "furbata" per non dire tutta la verità, mi spiego:

Se la Rose uscisse sul mercato con una bici da 64° di HA e movimento a 340mm da terra, probabilmente farebbe fatica ad imporla come pedalabile... da qui lo stratagemma di fornire una tabella di geometrie un pò più "canonica"...

Se alla Ferrari fanno una macchina con un passo di 3 cm diverso da quanto scritto sulla scheda tecnica, non ti diranno mai che è un errore di progettazione, piuttosto che è un errore di misura nello scrivere la brochure, oppure che nei test prima di commercializzarla si è scelto di allungare/accorciare il passo, scordandosi di trascriverlo...

oppure se Rose mette dei prototipi in mano ai tester, i quali via via chiedono delle variazioni, è plausibile una volta stabilito il "telaio finale", creata la documentazione per le saldature e la produzione in serie, ci si sbagli a ritrovare il bandolo della matassa, e si mettano on-line magari le geometrie "concept"...(sicuramente le prime prove saranno state fatte senza le fox talas, forse con totem, forse con 36 da 160mm...)

Secondo me è una pecca grave che le geometrie dichiarate siano molto diverse dalle effettive, ma è anche vero che ora che le leggo capisco il perché di quel carattere così insolito e particolare che mel'ha fatta subito sembrare diversa da molte concorrenti...

Rix
30-05-2011, 14:45:52
confido nella serietà di Rose, ma a questo punto è lecito il dubbio...magari nelle altre Rose c'è anche lì un errore, e magari in termini "negativi", cioè magari che penalizzano la discesa...e nessuno lo potrà controllare... :nunsacci:
spero di essere smentito...:il-saggi:

paolorobertozr
30-05-2011, 15:20:55
Sarebbe utile che i possessori verifichino le geometrie, e le congruenze/incongruenze rispetto al dichiarato...
Basterebbe capire se almeno sono sempre le stesse o variano di esemplare in esemplare.

Mi rendo conto che è un discorso difficile, ancor di più per gli altri modelli, tipo granite chief, che vengono commercializzati con più forcelle diverse, e magari ci stà che siano leggermente diverse anche nelle quote.

Appena arriva la mia(dovrebbe avere sterzo e tubo piantone leggermente più aperti della SL di muldox) vi faccio sapere.

Muldox potresti, se l'attrezzzatura che hai usato te lo consente, misurare anche l'angolo del tubo piantone? darebbe un'indicazione in più, potremmo capire se è un fatto di assemblaggio del tubo sterzo, più aperto, oppure è tutto il triangolo principale ad esserlo.

muldox
30-05-2011, 15:36:48
...Muldox potresti, se l'attrezzzatura che hai usato te lo consente, misurare anche l'angolo del tubo piantone?...

L'ho già fatto, ma per come è posizionato il tubo sella (non parte in prossimità della scatola del mov centrale) e conseguentemente come viene indicato l'angolo da Rose, non è una misura semplice da fare da solo e con i miei mezzi.
Io penso di non averla sbagliata più di tanto, ma preferisco rifarla con l'aiuto di qualcuno piuttosto che scrivere stupidaggini.

paolorobertozr
30-05-2011, 15:39:48
L'ho già fatto, ma per come è posizionato il tubo sella (non parte in prossimità della scatola del mov centrale) e conseguentemente come viene indicato l'angolo da Rose, non è una misura semplice da fare da solo e con i miei mezzi.
Io penso di non averla sbagliata più di tanto, ma preferisco rifarla con l'aiuto di qualcuno piuttosto che scrivere stupidaggini.

Giusto! aspetto, perché potrebbe aiutare a capire.
Quella che ho pedalato io, sempre M e sempre con telescopico molto fuori proprio come te(pedalo a quasi 80cm dal bb), non mi ha dato affatto la sensazione di un angolo piantone sdraiato, anzi...

muldox
30-05-2011, 15:45:02
...Quella che ho pedalato io, sempre M e sempre con telescopico molto fuori proprio come te(pedalo a quasi 80cm dal bb), non mi ha dato affatto la sensazione di un angolo piantone sdraiato, anzi...

Considera che con un angolo sterzo più disteso, quindi anteriore che si abbassa, il piantone si verticalizza.

ecox
30-05-2011, 15:45:46
Non credo sia lecito chiamarla svista costruttiva, o progettuale.
In effetti non sappiamo se rose sviluppa un progetto su carta basandosi sugli stessi dati che poi mette sulle brochure, nè tantomeno sappiamo se quello della brochure sia solo un errore di misurazione, oppure ad esempio una "furbata" per non dire tutta la verità, mi spiego:

Se la Rose uscisse sul mercato con una bici da 64° di HA e movimento a 340mm da terra, probabilmente farebbe fatica ad imporla come pedalabile... da qui lo stratagemma di fornire una tabella di geometrie un pò più "canonica"...

Se alla Ferrari fanno una macchina con un passo di 3 cm diverso da quanto scritto sulla scheda tecnica, non ti diranno mai che è un errore di progettazione, piuttosto che è un errore di misura nello scrivere la brochure, oppure che nei test prima di commercializzarla si è scelto di allungare/accorciare il passo, scordandosi di trascriverlo...

oppure se Rose mette dei prototipi in mano ai tester, i quali via via chiedono delle variazioni, è plausibile una volta stabilito il "telaio finale", creata la documentazione per le saldature e la produzione in serie, ci si sbagli a ritrovare il bandolo della matassa, e si mettano on-line magari le geometrie "concept"...(sicuramente le prime prove saranno state fatte senza le fox talas, forse con totem, forse con 36 da 160mm...)

Secondo me è una pecca grave che le geometrie dichiarate siano molto diverse dalle effettive, ma è anche vero che ora che le leggo capisco il perché di quel carattere così insolito e particolare che mel'ha fatta subito sembrare diversa da molte concorrenti...

sicuramente è giusto quello che dici ma non sembra filare molto con la spiegazione che ha dato Sergio riportata nel test di Muldox.

"La risposta di Rose è stata che, essendosi resi conto che qualcosa non quadrava, hanno a loro volta fatto delle verifiche su alcuni telai con degli strumenti di precisione. I risultati rilevati per quanto riguarda angolo sterzo, angolo sella, interasse ed altezza mov centrale sono rispettivamente di 65.6°, 73°, 1165 mm e 346 mm. Mentre per quanto concerne l'altezza del movimento centrale Rose riconosce che il valore è ampiamente fuori tolleranza, le altre quote rispetterebbero le tolleranze di produzione previste. In particolare, sempre stando a quanto comunicatoci da Rose, l'angolo sterzo circa mezzo grado più aperto del previsto sarebbe da imputare all'altezza della forcella, 10 mm superiore a quanto dichiarato da Fox."

paolorobertozr
30-05-2011, 15:55:00
sicuramente è giusto quello che dici ma non sembra filare molto con la spiegazione che ha dato Sergio riportata nel test di Muldox.

"La risposta di Rose è stata che, essendosi resi conto che qualcosa non quadrava, hanno a loro volta fatto delle verifiche su alcuni telai con degli strumenti di precisione. I risultati rilevati per quanto riguarda angolo sterzo, angolo sella, interasse ed altezza mov centrale sono rispettivamente di 65.6°, 73°, 1165 mm e 346 mm. Mentre per quanto concerne l'altezza del movimento centrale Rose riconosce che il valore è ampiamente fuori tolleranza, le altre quote rispetterebbero le tolleranze di produzione previste. In particolare, sempre stando a quanto comunicatoci da Rose, l'angolo sterzo circa mezzo grado più aperto del previsto sarebbe da imputare all'altezza della forcella, 10 mm superiore a quanto dichiarato da Fox."



hai pienamente agione, non avevo ancora letto la risposta ufficiale... io credo che appena arriverà la mia correrò a fare tutte le misure possibili!!!
(fermo restando che io sono uno di quelli che l'ha provata e gli è proprio piacuta, forse anche grazie a queste geometrie un pò estreme)

PS: io misurerei pure l'escursione reale a questo punto... l'anno scorso la BC FR aveva ben 192mm, 12 più del dichiarato...

PPS: forse stiamo facendoci un pò troppe menate, allontanandoci dal discorso, ossia che la bici và esattamente come ha scritto Muldox, ossia molto molto bene per ora... :mrgreen:

muldox
30-05-2011, 16:03:41
...PS: io misurerei pure l'escursione reale a questo punto...

La vedi da Linkage:

[Only registered and activated users can see links]

paolorobertozr
30-05-2011, 16:14:43
La vedi da Linkage:

Scusa, pensavo fosse "teorica", grazie!

ecox
30-05-2011, 16:29:38
PPS: forse stiamo facendoci un pò troppe menate, allontanandoci dal discorso, ossia che la bici và esattamente come ha scritto Muldox, ossia molto molto bene per ora... :mrgreen:

assolutamente sì, la bici sembra comunque una bomba, ma questo test ci fa capire che i dati scritti sulle brochure sono utili solo per farci una cosa....:cagozzo:

lagoz
30-05-2011, 16:41:31
Complimenti a Muldox, come sempre, per l'interessante prova.
Ho letto i commenti precedenti ed anche se sono un pò OT (in quanto possessore di una Lapierre Froggy) volevo dire la mia sul senso di una bici da 180 mm. per pedalare:
ho avuto, ed ho tuttora, diverse bici con escursioni post che variano da 115 a 180 mm (oltre a una DH da 230 mm...).
Vorrei chiarire che seppur la bici "totale" non esista, quella da 180 mm. "pedalabili" ci si avvicina molto.
Con la mia, che pesa 14,7 kg. (con pedali, KS e gomme leggere ma non di carta velina- Kenda Stick E e HR Lust), faccio giri da 1000/1500 m. di dislivello senza ammazzarmi di fatica in salita (preciso che non sono certo iperallenato e salgo con calma...) e scendo da mulattieree liguri molto scassate in tutta sicurezza e (relativa) comodità.
Potrei fare le stesse cose con una trail da 120/140 mm., andando un poco meglio in salita (ma non di molto) ma con un impegno maggiore in discesa ed una minor sicurezza.
Per cui , da possssore da ormai tre mesi, sono molto soddisfatto della scelta, essendo per altro conscio che, con una bella enduro da 160 mm, le cose cambierebbero non di molto, ma se si privilegia comunque la discesa, la scelta della bici da 180 mm. riamane la migliore.
In pratica si può spaziare, esagerando,dal fare una granfondo di 40/50 km. (con molta calma), all'uscita in bike park con la stessa bici (anzi in qualche località come Sauze, la bici da 180 è preferibile ad un DH).
Questa, condivisibile o meno, è la mia opinione dettata dalle dirette esperienze sul campo..

claudio sarti
30-05-2011, 16:49:11
ora m'avete messo la voglia di misurare gli angoli anche alla mia !

ottimo test, seguirò gli sviluppi.

insieme alla bici ed alla gomme onza ci sono altri componenti che subiranno il test di durata ?..
...magari il reverb :spetteguless:

muldox
30-05-2011, 16:59:15
ora m'avete messo la voglia di misurare gli angoli anche alla mia !

ottimo test, seguirò gli sviluppi.

insieme alla bici ed alla gomme onza ci sono altri componenti che subiranno il test di durata ?..
...magari il reverb :spetteguless:

Il test riguarda la bici nel suo insieme, quindi anche tutti i componenti incluso il Reverb.

PS: se si accettano scommesse sulle geo della tua bici io dico che sono come dichiarato da Rose.

claudio sarti
30-05-2011, 17:37:52
Il test riguarda la bici nel suo insieme, quindi anche tutti i componenti incluso il Reverb.



PS: se si accettano scommesse sulle geo della tua bici io dico che sono come dichiarato da Rose.


ottimo sono leggerissimamente interessato...

:smile:va bene è andata...scommetto un ghiacciolo !!

Gingig
30-05-2011, 18:57:52
ottimo sono leggerissimamente interessato...

:smile:va bene è andata...scommetto un ghiacciolo !!

Un ghiacciolo?
Nahhhhh....
Almeno un ricoperto !!!!

No, io penso che le troverai giuste le geometrie, dai misura e riporta.

pennhouse2
30-05-2011, 21:16:39
Quel che dici è corretto. Tieni conto che quella riportata è la spiegazione data da Rose.
Personalmente ipotizzo che il tubo sterzo sia semplicemente stato saldato più inclinato del previsto, dato che se immagini di "raddrizzarlo" anche gli altri valori si aggiustano (o quantomeno vanno nella giusta direzione). La mia è però un'ipotesi non suffragata da alcuna prova, quindi non posso affermare con certezza che le cose stiano così.
Il risultato finale, in ogni caso, ha prodotto effetti sia positivi che negativi: così come è vero che il mov centrale basso può dare qualche problema su certe salite, è altrettanto vero che prestazioni discesistiche tanto entusiasmanti siano da attribuire anche all'angolo sterzo disteso ed al mov centrale basso.

Giusto per fare ipotesi credo sia più facile saldare l'infulcro anteriore dell'ammo un pelo più avanti del previsto che non saldare il tubo sterzo storto (maggiormente inclinato), considerando che il tubo sterzo si incastra su due tubi che vengono sgolati ad hoc e montati su una dima, mentre le piastrine dell'ammo si fa in fretta a muoverle di quel poco che basta a determinare gli effetti descritti, per lo stesso motivo avevo pensato ad un difetto dell'ammo. Magari qualche 'ing' ha voglia di giocare a vedere se le misure da catalogo si ottengono inclinando diversamente il piantone o retrocedendo la staffa dell'ammo...
Ciao
Fabio

muldox
30-05-2011, 21:24:02
Giusto per fare ipotesi credo sia più facile saldare l'infulcro anteriore dell'ammo un pelo più avanti del previsto...

In quel caso si coricherebbe però anche il seat tube, cosa che non mi pare sia avvenuta.

zek
30-05-2011, 21:38:41
Magari ci starebbe bene un bel confronto con la Torque 9.
Tanto per facilitare l'acquisto :nunsacci:

paolorobertozr
31-05-2011, 01:03:33
Giusto per fare ipotesi credo sia più facile saldare l'infulcro anteriore dell'ammo un pelo più avanti del previsto che non saldare il tubo sterzo storto (maggiormente inclinato), considerando che il tubo sterzo si incastra su due tubi che vengono sgolati ad hoc e montati su una dima, mentre le piastrine dell'ammo si fa in fretta a muoverle di quel poco che basta a determinare gli effetti descritti, per lo stesso motivo avevo pensato ad un difetto dell'ammo. Magari qualche 'ing' ha voglia di giocare a vedere se le misure da catalogo si ottengono inclinando diversamente il piantone o retrocedendo la staffa dell'ammo...
Ciao
Fabio

In quel caso si coricherebbe però anche il seat tube, cosa che non mi pare sia avvenuta.

ecco era proprio questo che intendevo oggi... :pirletto:

pennhouse2
31-05-2011, 01:15:52
attendiamo che il valoroso sheriffo ingaggi l'ing danybiker per applicare le leggi della geometria intergalatticosparagnaus per dirci dove sta l'inghippo, oppure ci dirà che fregandosene di tutto questo popò di discussione si gode la biga così come la sorte ha deciso di forgiarla...

andrea1969
31-05-2011, 08:30:25
Non del tutto convincente per la tipologia di bici è invece la scelta di adottare camere d'aria con valvola di tipo schrader e quindi cerchi con foro per la valvola di conseguenza.



Sulla mia SL 6 arrivata ieri le valvole sono normali (cerchi Dt E2000):prost:

muldox
31-05-2011, 09:52:54
attendiamo che il valoroso sheriffo ingaggi l'ing danybiker per applicare le leggi della geometria intergalatticosparagnaus...

In realtà mi basterebbe anche un analfabeta :smile:

...oppure ci dirà che fregandosene di tutto questo popò di discussione si gode la biga così come la sorte ha deciso di forgiarla...

Quello lo sto già facendo da un po' con somma soddisfazione :-)

majorebola
31-05-2011, 12:03:08
Mi piace!

Stavo notando sul configuratore che una SL6 + Easton Havoc + The One... costa sensibilmente meno della SL8 e a parte il cambio è identica (o mi sono perso qualcosa?)

Vabbè comunque...

Anche a me piacerebbe un bel confronto con la UJ, visto che sono le due in cima alla lista... e mi sa che un giro dal sergio, magari a settembre se ci saranno i soldi, non me lo toglie nessuno.

Complimenti sempre per l'ottima review. Vien voglia proprio di prenderla.

Direi che nel complesso è stata promossa a pieni voti o sbaglio?

mikku
31-05-2011, 13:10:35
Test Vertride 2011. Anch'io sto fremendo, a quando??:spetteguless:

Ancora un po' di pazienza e sarai accontentato! :mrgreen:

claudio sarti
31-05-2011, 23:29:34
Un ghiacciolo?
Nahhhhh....
Almeno un ricoperto !!!!

No, io penso che le troverai giuste le geometrie, dai misura e riporta.


infatti..oggi ho misurato l'angolo sterzo (metodo masserini)..
vi devo un :-o...ricoperto.. angolo 67° proprio come dichiarato..

HappyBiker
01-06-2011, 00:24:52
@muldox ma il movimento centrale basso oltre a impicciare nelle salite sconnesse non ti ha creato problemi anche nelle discese "ipertenniche" ?
La maggiore stabilità compensa il rischio di spanciare sui gradoni?

Gingig
01-06-2011, 01:38:08
infatti..oggi ho misurato l'angolo sterzo (metodo masserini)..
vi devo un :-o...ricoperto.. angolo 67° proprio come dichiarato..

:celopiùg:

molto bene!!!

andrea1969
01-06-2011, 08:02:10
Sarebbe utile che i possessori verifichino le geometrie, e le congruenze/incongruenze rispetto al dichiarato...
Basterebbe capire se almeno sono sempre le stesse o variano di esemplare in esemplare.

Mi rendo conto che è un discorso difficile, ancor di più per gli altri modelli, tipo granite chief, che vengono commercializzati con più forcelle diverse, e magari ci stà che siano leggermente diverse anche nelle quote.



Ieri sera per curiosità ho provato a fare qualche misura (non prendetele come oro colato ,anzi...per misurare l'angolo sterzo ho appoggiato il nokia alle forcelle,il display segnava 65-66,alla fine in foto risulta 65,ma non ne sarei troppo sicuro)
Per l'altezza del movimento centrale da terra la forcella era a 140 (così come per l'angolo sterzo) :prost:
p.s non facciamoci troppe menate e godiamoci questo fantastico mezzo!!!

Gingig
01-06-2011, 08:18:04
Ieri sera per curiosità ho provato a fare qualche misura (non prendetele come oro colato ,anzi...per misurare l'angolo sterzo ho appoggiato il nokia alle forcelle,il display segnava 65-66,alla fine in foto risulta 65,ma non ne sarei troppo sicuro)
Per l'altezza del movimento centrale da terra la forcella era a 140 (così come per l'angolo sterzo) :prost:
p.s non facciamoci troppe menate e godiamoci questo fantastico mezzo!!!

Si, la misurazione dell'angolo sterzo con app da telefono lascia anche a me perplesso (uso un iphono). La mia Trance con questo sistema sembra avere la forcella a 67°.
Perchè hai misurato l'altezza del M.C. con la forca a 140 mm.?

muldox
01-06-2011, 09:21:27
@muldox ma il movimento centrale basso oltre a impicciare nelle salite sconnesse non ti ha creato problemi anche nelle discese "ipertenniche" ?...

No, devo dire che sulle discese tecniche non da particolari problemi. L'unico frangente dove da un po' di fastidio è nei passaggi molto scavati, in particolare se con profilo a "V", dato che i pedali si incagliano con maggior facilità.
Si tratta però di situazioni molto specifiche. Per darti un'idea: da quando uso la BC mi sono capitate solamente su un sentiero e su due o tre passaggi lunghi sì e no un paio di metri.

@andrea1969: le misure andrebbero fatte a forcella tutta estesa! Occhio poi con gli inclinometri dei cellulari, perchè l'unica volta che ne ho visto uno all'opera non è che desse dei risultati molto precisi.

Pier88
01-06-2011, 11:20:06
Ieri sera per curiosità ho provato a fare qualche misura (non prendetele come oro colato ,anzi...per misurare l'angolo sterzo ho appoggiato il nokia alle forcelle,il display segnava 65-66,alla fine in foto risulta 65,ma non ne sarei troppo sicuro)
Per l'altezza del movimento centrale da terra la forcella era a 140 (così come per l'angolo sterzo) :prost:
p.s non facciamoci troppe menate e godiamoci questo fantastico mezzo!!!

Beh con la forcella a 140 è ovvio che l'angolo di sterzo aumenti eh, dovevi fare la prova con la forcella tutta estesa ;-)

HappyBiker
01-06-2011, 12:58:48
No, devo dire che sulle discese tecniche non da particolari problemi. L'unico frangente dove da un po' di fastidio è nei passaggi molto scavati, in particolare se con profilo a "V", dato che i pedali si incagliano con maggior facilità.
Si tratta però di situazioni molto specifiche. Per darti un'idea: da quando uso la BC mi sono capitate solamente su un sentiero e su due o tre passaggi lunghi sì e no un paio di metri. ...

Quindi il baricentro basso nel complesso da un saldo positivo.

Nel tecnico in discesa la ritieni superiore alla tua Alpinist?
Ti pongo questa domanda perchè io ho la "sorellina" della tua alpinist: la trailflow 2011 e mi interessa parecchio una tua comparazione con la BC che stai testando. Grazie.

muldox
01-06-2011, 13:05:35
Quindi il baricentro basso nel complesso da un saldo positivo...

In discesa - o più correttamente finchè non c'è da pedalare - direi di sì.


Nel tecnico in discesa la ritieni superiore alla tua Alpinist?
Ti pongo questa domanda perchè io ho la "sorellina" della tua alpinist: la trailflow 2011 e mi interessa parecchio una tua comparazione con la BC che stai testando. Grazie.

Sì, sul tecnico è superiore: maggior margine di sicurezza grazie alle geometrie, carro meno nervoso e nulla da invidiare in termini di agilità.
Come riportato qualche post addietro, in generale la BC è più performante in discesa. Fanno eccezione le discese più scorrevoli con frequenti rilanci, dove la Alpinist è più efficace come risposta alla pedalata.

HappyBiker
01-06-2011, 13:15:39
...Sì, sul tecnico è superiore: maggior margine di sicurezza grazie alle geometrie, carro meno nervoso e nulla da invidiare in termini di agilità.
...

Grazie @muldox hai veramente centrato il punto! Mi hai detto esattamente quello che mi interessava sapere.

Anche se scontati sono d'obbligo i complimenti per i tuoi test. Sempre chiari ed esaustivi.

-Baloo-
02-06-2011, 11:09:29
Perchè se c'è la predisposizione avete fissato il comando remoto del telescopico con le fascette?

muldox
02-06-2011, 19:03:03
Perchè se c'è la predisposizione avete fissato il comando remoto del telescopico con le fascette?

Perchè nel momento in cui decido di usare il reggi fisso è più comodo da rimuovere.
Facendolo passare come da predisposizione, quindi fra ammo e top tupe, bisognerebbe infatti staccare l'ammo. Non che sia chissà quale lavoro (l'operazione è semplicissima e si fa in un minuto), ma staccare due fascette è ancora più veloce.


.......e un po' per pigrizia :spetteguless:

davikona
06-06-2011, 11:28:51
Bellissimo e utilissimo lavoro !....ho letto con avidita'.
Tra l'altro mi capita proprio a fagiolo . Vorrei provare qualcosa di nuovo cambiando telaio e gli sviluppi tecnologici mi suggeriscono di aspettare un'attimo che ormai si potranno comprare telai da 180mm da montare leggeri e da portare ovunque. Naturalmente come dice Muldox tenendo sempre presente fatiche da spendere e tipi di terreno da raidare.
Grazie
davide

andrea1969
09-06-2011, 17:28:29
Sarebbe interessante (almeno per me...) sapere come avete settato le sospensioni , il manuale di Fox in dotazione è semplicemente scandaloso (almeno una volta davano un cd con qualche informazione in piu').
So che ci sono millemila discussioni in merito,ma non specifiche per questo mezzo.
Io peso 75 kg bardato .

Grazie :prost:

muldox
09-06-2011, 18:04:52
Sarebbe interessante (almeno per me...) sapere come avete settato le sospensioni , il manuale di Fox in dotazione è semplicemente scandaloso (almeno una volta davano un cd con qualche informazione in piu').
So che ci sono millemila discussioni in merito,ma non specifiche per questo mezzo.
Io peso 75 kg bardato .

Grazie :prost:

Io peso circa come te e per l'uso che ne faccio (sostanzialmente sentieri naturali) mi trovo bene così:

Forcella:
70 psi abbondanti (ho però il sospetto che il manometro della mia pompa segni un po' meno del reale). Compressione high speed tutta aperta - low speed chiusa di 3-4 click dal tutto aperto su sentieri "normali", qualche ulteriore click di chiusura su quelli più ripidi e tecnici. E' probabile che tu possa gradire la forcella un po' più morbida, dato che spesso mi sento dire che è settata dura (in generale, non solo con la BC).
Il ritorno francamente non ricordo a quanti click lo imposto, se vuoi verifico.

Ammortizzatore:
16 mm di sag, quindi circa il 25 %. Lo misuro lasciando la sella alta una ventina di cm e sedendomi con la dovuta cautela fino a sollevare i piedi da terra. La progressività del carro permetterebbe valori di sag superiori, ma dato che spesso le salite me le pedalo preferisco non abbondare.
Nel piggy ho caricato circa 180 psi, mentre il registro è tutto svitato (non vado comunque mai a finecorsa). So che Sergio aveva avvitato il registro fino alla tacca di mezzo perchè la sospensione gli sembrava più "piena" anche nella parte intermedia.
Anche in questo caso non so di quanti click ho aperto il ritorno, dato che vado a naso e non sto lì a contarli. Vale comunque quanto detto per la forca: se ti serve posso controllare.

andrea1969
09-06-2011, 19:16:15
Grazie Muldox,
Proverò di sicuro il tuo settaggio :prost:

muldox
13-06-2011, 10:57:59
Quello appena trascorso non è stato un WE facile per la BC. Nel corso della prima di due discese (stupende) il fodero superiore sinistro ha infatti avuto un incontro molto ravvicinato con delle rocce.
Colpa mia, in prima battuta perchè ho ciccato, secondariamente perchè le coperture usurate - come nel caso della Big Betty montata al posteriore - andrebbero sostituite. A maggior ragione se il fondo è bagnato.
Inutile recriminare, ormai è fatta ed il risultato lo vedete nelle foto qua sotto. D'altro canto, se test probante deve essere...:mrgreen:


[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])


Ancora un paio di dettagli (cliccare sulle immagini per ingrandirle):


[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) [Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])

belgarion
13-06-2011, 11:02:12
Sarebbe stato peggio se quei segni fossero stati sulle tue gambe

Gingig
13-06-2011, 11:04:17
Quello appena trascorso non è stato un WE facile per la BC. Nel corso della prima di due discese (stupende) il fodero superiore sinistro ha infatti avuto un incontro molto ravvicinato con delle rocce.
Colpa mia, in prima battuta perchè ho ciccato, secondariamente perchè le coperture usurate - come nel caso della Big Betty montata al posteriore - andrebbero sostituite. A maggior ragione se il fondo è bagnato.
Inutile recriminare, ormai è fatta ed il risultato lo vedete nelle foto qua sotto. D'altro canto, se test probante deve essere...:mrgreen:


Osti che botta....

Ma non si son deformati i foderi vero?

muldox
13-06-2011, 11:06:31
Sarebbe stato peggio se quei segni fossero stati sulle tue gambe

Qualcosina c'è anche lì, ma davvero poca roba. E poi la cute si rigenera, a differenza dell'alluminio :il-saggi:

...Ma non si son deformati i foderi vero?

No, nessuna deformazione.

scamir
13-06-2011, 11:06:48
parecchio umido eh !!!

che gomme monti ora ? IBEX FR !!!

muldox
13-06-2011, 11:09:20
parecchio umido eh !!!

che gomme monti ora ? IBEX FR !!!

Boh, quel che pesco in garage (magari la Big Betty montata in origine all'anteriore o un Fat Albert).

Erunion
13-06-2011, 11:27:52
Che legnata!

Probabilmente sarebbe emerso il color alluminio anche sul nero anodizzato. Le protezioni in neoprene o la classica camera d'aria saranno antiestetiche ma aiutano :mrgreen:


P.S. quali sono le due discese stupende? :spetteguless:

Rix
13-06-2011, 12:11:48
Che legnata!

Probabilmente sarebbe emerso il color alluminio anche sul nero anodizzato. Le protezioni in neoprene o la classica camera d'aria saranno antiestetiche ma aiutano :mrgreen:


P.S. quali sono le due discese stupende? :spetteguless:

probabilmente anche la pellicola trasparente tipo 3M avrebbe aiutato...

Rose Italia
13-06-2011, 12:35:40
[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])

[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) [Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])


:cry:

Pier88
13-06-2011, 12:39:46
Mazza che legnata :maremmac:

muldox
13-06-2011, 12:44:01
...P.S. quali sono le due discese stupende? :spetteguless:

Nei prossimi giorni posto gli itinerari con tracce GPS. Una comunque è in zona lago (la salita, per la discesa invece si cambia versante) :spetteguless:

Gingig
13-06-2011, 13:13:27
Nei prossimi giorni posto gli itinerari con tracce GPS. Una comunque è in zona lago (la salita, per la discesa invece si cambia versante) :spetteguless:

ma ti è andata via solo dietro? :nunsacci:

muldox
13-06-2011, 13:21:52
ma ti è andata via solo dietro? :nunsacci:

Intendi come ho fatto a cadere? Boh, non è che ricordo molto.
Era un tratto piuttosto veloce ed il fondo era bagnato, ma in realtà penso di aver cannato io qualcosa (come sempre d'altro canto, dato che le bici da sole non sbagliano niente ;-)).
Non è stata chissà che caduta, dato che sono riuscito a rallentare prima di finire a terra. Sfiga vuole che proprio in quel punto vi fossero delle rocce con un profilo a lama, e dato che Murphy è sempre ben attento il fodero è andato a finire proprio lì.

Rix
13-06-2011, 13:49:27
:cry:


vedi che vuol dire lasciare le bici a gente che non ci sà andare?!?!?!?!?! :smile::smile::smile:

cmq Muldox, o i sassi erano stati levigati stile sega, o la bici ha fattto un mega volo oppure ci sei caduto sopra...super sbraghi... :-)

ecox
13-06-2011, 13:59:42
:cry:


Credo che la bici avrà bisogno di una fare un giretto in fabbrica.....:omertà:

muldox
13-06-2011, 14:31:11
Credo che la bici avrà bisogno di una fare un giretto in fabbrica.....:omertà:

Non credo. La maggior parte degli sbreghi hanno intaccato poco più che la vernice. Solamente uno ha intaccato in modo significativo l'alluminio (quello al centro della foto grande).

muldox
13-06-2011, 17:00:29
P.S. quali sono le due discese stupende? :spetteguless:

Questa è quella di domenica (nel post trovi il link all'itinerario): [Only registered and activated users can see links]

Il giro di sabato lo posto uno dei prossimi giorni.

Scusate l'OT.

pennhouse2
13-06-2011, 17:09:22
Non credo. La maggior parte degli sbreghi hanno intaccato poco più che la vernice. Solamente uno ha intaccato in modo significativo l'alluminio (quello al centro della foto grande).

Hai verificato il peso ora? Magari sei riuscito a sfinare un pelo il tubo, d'altronde la parte centrale deve sopportare meno carico ;-). Se poi pensi che Danybiker gira da almeno due anni con la sua Giant con un fodero del carro piegato...

paolorobertozr
14-06-2011, 22:44:28
Muldox ti posso fare un paio di domande "personali"?

anche io sono abbastanza alto, ma ho preso una M...

a quanto pedali dal movimento centrale? il reverb ha un sacco di tubo fuori, io pedalo a poco meno di 80cm, credo che sarò pressappoco nella tua stessa condizione, giusto?

poi sempre sul reverb, ti sembrano sufficenti i 125mm? lo chiedo perché nei video scendi sempre con il reggisella abbassato manualmente, al massimo possibile. Lo fai sempre?(un ks da 150mm...basterebbe?)

perdonami ma sono tutte crisi pre-parto...:pirletto:

muldox
14-06-2011, 23:13:11
Muldox ti posso fare un paio di domande "personali"?

anche io sono abbastanza alto, ma ho preso una M...

a quanto pedali dal movimento centrale? il reverb ha un sacco di tubo fuori, io pedalo a poco meno di 80cm, credo che sarò pressappoco nella tua stessa condizione, giusto?

poi sempre sul reverb, ti sembrano sufficenti i 125mm? lo chiedo perché nei video scendi sempre con il reggisella abbassato manualmente, al massimo possibile. Lo fai sempre?(un ks da 150mm...basterebbe?)

perdonami ma sono tutte crisi pre-parto...:pirletto:

Più o meno abbiamo la stessa altezza sella. Abbasso del tutto quando le discese sono lunghe e/o tecniche e non interrotte da lunghe risalite.
In questo modo ho a disposizione la posizione "tutto giù" per eventuali tratti ostici, una posizione intermedia per i tratti un po' più facili, mentre se c'è da percorrere qualche breve tratto pedalato, ma comunque troppo faticoso da affrontare tutto in fuorisella, mi basta l'altezza del telescopico per pedalare seduto (chiaramente non in posizione ottimale).

paolorobertozr
15-06-2011, 00:02:40
ho capito, stò pensando sempre di più al 150mm...:omertà:

appena arriva valuto...

muldox
18-06-2011, 12:57:17
P.S. quali sono le due discese stupende? :spetteguless:

Questa è quella di domenica (nel post trovi il link all'itinerario): [Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])


...e questa quella del sabato: [Only registered and activated users can see links]

Ri-scusate l'OT.

il gatto
18-06-2011, 15:56:53
@ Muldox :sarei tentato di prenderla! Visto che sulla mia bici attuale ho un DHX5 coil quasi nuovo e dello stesso interasse consiglieresti lo scambio con quello ad aria?

muldox
18-06-2011, 16:22:42
@ Muldox :sarei tentato di prenderla! Visto che sulla mia bici attuale ho un DHX5 coil quasi nuovo e dello stesso interasse consiglieresti lo scambio con quello ad aria?

Bella domanda, andrebbe provato per poter rispondere con cognizione di causa.

Diciamo che grossi dubbi sul fatto che il coil si sposi bene con il carro della BC non dovrebbero essercene, non fosse altro che alcune versioni di Beef Cake FR lo montano.

Personalmente nutro però qualche perplessità sull'opportunità di montarlo sulla SL:

_il coil non ha il Propedal, e come scritto nel test il carro della BC non è dei più fermi in pedalata. Potresti pensare di compensare chiudendo totalmente i registri di compressione, ma oltre a non essere molto pratico non so se otterresti un effetto paragonabile a quello del PP.
_Uno dei punti forti della BC SL è la leggerezza in rapporto all'escursione e relativa pedalabilità. Vale la pena appesantirla con un ammo a molla?
_La sospensione posteriore, grazie all'iniziale regeressività, è estremamamente sensibile anche con il DHX Air. Ok, la molla è sempre la molla, ma anche alla luce dei due punti precedenti pensi valga la pena montare il coil?

Visto però che l'ammo già ce l'hai, penso che in fondo provare non ti costerebbe niente.

tib
22-06-2011, 13:28:29
ciao a tutti,
chiedevo una cortesia, sono interessato all' acquisto della bici
che dà il nome al topic, però mi piacerebbe vederla prima e
magari almeno salirci sopra, qualcuno mi potrebbe aiutare?
io abito nel veneto.

muldox
22-06-2011, 13:32:45
ciao a tutti,
chiedevo una cortesia, sono interessato all' acquisto della bici
che dà il nome al topic, però mi piacerebbe vederla prima e
magari almeno salirci sopra, qualcuno mi potrebbe aiutare?
io abito nel veneto.

Che io sappia la bici è visionabile (e credo provabile) nello show room Rose a Colico (LC). Ti conviene comunque chiedere lumi direttamente nella sezione Rose: [Only registered and activated users can see links]

paolorobertozr
22-06-2011, 16:59:18
Sceriffo, la bici come và? niente da segnalare?:cucù:
a quanto leggo ne hai pedalata più di una, sia con muddy mary che con big betty, io la dovrei ricevere con le muddy, e volevo chiederti cosa ne pensavi.

in particolare, la mescola(dovrebbe essere trailstar), ti pare adeguata per l'anteriore? ho paura sia un pò duretta, io adesso davanti sono abituato al nevegal stick-e. spero di non essere troppo OT.:omertà:

muldox
22-06-2011, 18:00:42
Sceriffo, la bici come và? niente da segnalare?:cucù:
a quanto leggo ne hai pedalata più di una, sia con muddy mary che con big betty, io la dovrei ricevere con le muddy, e volevo chiederti cosa ne pensavi.

in particolare, la mescola(dovrebbe essere trailstar), ti pare adeguata per l'anteriore? ho paura sia un pò duretta, io adesso davanti sono abituato al nevegal stick-e. spero di non essere troppo OT.:omertà:

La bici va bene e non ci sono novità, in caso contrario le avrei segnalate.

La Muddy Mary davanti è ok, mentre dietro personalmente avrei lasciato la Big Betty che si pedala meglio. Se però fai solo discesa (o quasi) problemi non ce ne sono.
Per la mescola direi che non c'è da preoccuparsi, vedrai che con il caldo estivo il grip della Trailstar sarà più che sufficiente.

paolorobertozr
22-06-2011, 18:10:04
La bici va bene e non ci sono novità, in caso contrario le avrei segnalate.

La Muddy Mary davanti è ok, mentre dietro personalmente avrei lasciato la Big Betty che si pedala meglio. Se però fai solo discesa (o quasi) problemi non ce ne sono.
Per la mescola direi che non c'è da preoccuparsi, vedrai che con il caldo estivo il grip della Trailstar sarà più che sufficiente.

ok grazie! dietro mi sono premunito di fat albert per pedalare! :celopiùg:

iceman83
06-07-2011, 23:12:39
dato che la mia mente malata, in ambito ciclistico, lavora sempre troppo..
Pensavo una cosa.. come si comporterebbe questo telaio, montandoci una totem coil, un RC4 a molla, al posto del dhx5 air, una monocorona anteriore e due ruote da dh?
Riuscirebbe a tenere botta per farci FR/DH?

paolorobertozr
06-07-2011, 23:34:25
c'è il telaio della FR...

500gr più pesante
0-5° più aperto di HA
carro più rigido
sterzo da 1,5"

Che è ancora pedalabilissimo però...

e poi c'è il DH, che a giudicare dalle geometrie e peso è lo stesso dell'FR, ma montato cattivo.

[Only registered and activated users can see links]

muldox
07-07-2011, 09:56:44
dato che la mia mente malata, in ambito ciclistico, lavora sempre troppo..
Pensavo una cosa.. come si comporterebbe questo telaio, montandoci una totem coil, un RC4 a molla, al posto del dhx5 air, una monocorona anteriore e due ruote da dh?
Riuscirebbe a tenere botta per farci FR/DH?

Credo che paolorobertozr abbia ragione: che senso avrebbe snaturare un progetto nato con intenti ben precisi nel tentativo di ottenere qualcosa che in definitiva c'è già?
I limiti discesistici della SL comunque sono talmente elevati che personalmente prenderei in considerazione le versioni FR e DH solo nel caso di utilizzo quasi esclusivamente meccanizzato.
Non ricordo se nel test l'ho scritto (e non ho voglia di rileggerlo :smile:), ma mentre con altre bici di pari escursione si ha la sensazione di essere su delle enduro "pimpate", la SL trasmette il feeling di una bici di categoria superiore resa pedalabile (con i pro e contro del caso, come scritto nel test).

iceman83
07-07-2011, 11:29:06
Ma indubbiamente ciò che dite è giustissimo, il mio era un discorso puramente basato sul fattore estetico ed economico.
Per quanto riguarda il fattore estetico, la colorazione arancio/bianco della sl (che adoro) non è disponibile sulla FR, per altro la FR non è più disponibile neanche annodizzata, in quanto esaurita in taglia M, quindi rimane solo il viola/bianco, che a mio avviso è di dubbio gusto..
Per il discorso economico, pensavo al fatto che acquistando una sl6, si spende relativamente poco e si ha per le mani componentistica di gran valore, la talas da 180 credo sia un assegno in bianco, o comunque molto ricercata e vendibilissima a buon prezzo.
La FR, tralasciando le versioni 6/8 che sfiorano e superano i 3000 euro, le altre hanno componenstistica di medio livello, ad esempio una Domain, per quanto possa fare bene il suo lavoro, ma se decidessi di venderla per acquistare una totem, avrebbe penso un decimo del valore di vendita di una talas.

Comunque ho trovato qualcuno che ha avuto la mia stessa pensata..

[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])

paolorobertozr
07-07-2011, 14:02:09
Ma indubbiamente ciò che dite è giustissimo, il mio era un discorso puramente basato sul fattore estetico ed economico.
Per quanto riguarda il fattore estetico, la colorazione arancio/bianco della sl (che adoro) non è disponibile sulla FR, per altro la FR non è più disponibile neanche annodizzata, in quanto esaurita in taglia M, quindi rimane solo il viola/bianco, che a mio avviso è di dubbio gusto..
Per il discorso economico, pensavo al fatto che acquistando una sl6, si spende relativamente poco e si ha per le mani componentistica di gran valore, la talas da 180 credo sia un assegno in bianco, o comunque molto ricercata e vendibilissima a buon prezzo.
La FR, tralasciando le versioni 6/8 che sfiorano e superano i 3000 euro, le altre hanno componenstistica di medio livello, ad esempio una Domain, per quanto possa fare bene il suo lavoro, ma se decidessi di venderla per acquistare una totem, avrebbe penso un decimo del valore di vendita di una talas.

Comunque ho trovato qualcuno che ha avuto la mia stessa pensata..

[/URL][url][Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])


Tutto giusto. La SL6 anche secondo me è la scelta più comoda come qualità/prezzo, sulla quale lavorare con calma. però una totem è abbastanza inutile, e un Rc4 è da valutare attentamente, in fondo non sò se vale la pena spendere soldi per sostituire un componente già efficientissimo come il dhx air...

scamir
11-07-2011, 14:24:35
Io peso circa come te e per l'uso che ne faccio (sostanzialmente sentieri naturali) mi trovo bene così:

Forcella:
70 psi abbondanti (ho però il sospetto che il manometro della mia pompa segni un po' meno del reale). Compressione high speed tutta aperta - low speed chiusa di 3-4 click dal tutto aperto su sentieri "normali", qualche ulteriore click di chiusura su quelli più ripidi e tecnici. E' probabile che tu possa gradire la forcella un po' più morbida, dato che spesso mi sento dire che è settata dura (in generale, non solo con la BC).
Il ritorno francamente non ricordo a quanti click lo imposto, se vuoi verifico.

Ammortizzatore:
16 mm di sag, quindi circa il 25 %. Lo misuro lasciando la sella alta una ventina di cm e sedendomi con la dovuta cautela fino a sollevare i piedi da terra. La progressività del carro permetterebbe valori di sag superiori, ma dato che spesso le salite me le pedalo preferisco non abbondare.
Nel piggy ho caricato circa 180 psi, mentre il registro è tutto svitato (non vado comunque mai a finecorsa). So che Sergio aveva avvitato il registro fino alla tacca di mezzo perchè la sospensione gli sembrava più "piena" anche nella parte intermedia.
Anche in questo caso non so di quanti click ho aperto il ritorno, dato che vado a naso e non sto lì a contarli. Vale comunque quanto detto per la forca: se ti serve posso controllare.


Considerandi che sono un GORDO da 90 kg.
Gonfiando a 280 psi la camera principale del DHX ottengo un'escursione di circa 25 mm. :nunsacci: è corretto ? ho il manometro della pompa che sballa ....
Quant'è l'escursione dell'ammortizzatore in questione ?

in salita la sento bobbare e vorrei irrigidirla un pochino

ciao, grazie

muldox
11-07-2011, 14:45:29
Considerandi che sono un GORDO da 90 kg.
Gonfiando a 280 psi la camera principale del DHX ottengo un'escursione di circa 25 mm. :nunsacci: è corretto ? ho il manometro della pompa che sballa ....
Quant'è l'escursione dell'ammortizzatore in questione ?

in salita la sento bobbare e vorrei irrigidirla un pochino

ciao, grazie

Il DHX della BC fa 64 mm di travel. 25 mm di SAG sono effettivamente parecchi, a maggior ragione se ne fai anche un uso pedalato.

Oltre che sulla pressione della camera principale ti consiglio di lavorare su quella del piggy (incrementandola, ovviamente) se vuoi migliorare l'efficacia del propedal ed ottenere un carro più stabile in pedalata.

scamir
11-07-2011, 14:59:09
Il DHX della BC fa 64 mm di travel. 25 mm di SAG sono effettivamente parecchi, a maggior ragione se ne fai anche un uso pedalato.

Oltre che sulla pressione della camera principale ti consiglio di lavorare su quella del piggy (incrementandola, ovviamente) se vuoi migliorare l'efficacia del propedal ed ottenere un carro più stabile in pedalata.

volendo esagerare
una salita di un'oretta 8/10 km con le pressioni al max ; 300/200 psi (principale/PB) , per quanto riportato dalla casa, potrebbero essere un problema per l'ammo ?

giusto per capire se sono io che non sono abbituato ad una FULL

muldox
11-07-2011, 15:08:09
volendo esagerare
una salita di un'oretta 8/10 km con le pressioni al max ; 300/200 psi (principale/PB) , per quanto riportato dalla casa, potrebbero essere un problema per l'ammo ?

giusto per capire se sono io che non sono abbituato ad una FULL

Chiaramente più è alta la pressione d'esercizio e maggiormente le tenute sono stressate. Però:

_se Fox dice che quelle sono le pressioni massime utilizzabili significa che fino a lì ci puoi andare senza incorrere in inconvenienti
_in salita l'ammo è certamente meno stressato che in discesa (io però cercherei una taratura di compromesso senza dover gonfiare/sgonfiare ad ogni salita/discesa)
_se quella è la pressione che ti serve per avere una taratura soddisfacente c'è poco da discutere

scamir
11-07-2011, 15:15:49
Chiaramente più è alta la pressione d'esercizio e maggiormente le tenute sono stressate. Però:

_se Fox dice che quelle sono le pressioni massime utilizzabili significa che fino a lì ci puoi andare senza incorrere in inconvenienti
_in salita l'ammo è certamente meno stressato che in discesa (io però cercherei una taratura di compromesso senza dover gonfiare/sgonfiare ad ogni salita/discesa)
_se quella è la pressione che ti serve per avere una taratura soddisfacente c'è poco da discutere


GRAZIE

arrivando da una XC front sto "giocando" con le sospensioni.

muldox
11-07-2011, 15:16:10
Dimenticavo: a quanto tieni attualmente il Piggy?

scamir
11-07-2011, 15:21:26
è già a 180 :omertà:

muldox
11-07-2011, 16:04:50
è già a 180 :omertà:

Beh, puoi andare fino a 200.

scamir
18-07-2011, 10:54:25
portato le prssioni a 290/190

Nel WE il meteo non ha permesso granchè però ................ la situazione è notevolmente cambiata.
In salita meglio, in discesa ... peggio.
Se lascio la pressione del piggy alta e comincio a togliere 10 psi dalla camera principale è na c@gata, il piggy va tarato di conseguenza alla pressione nella camera principale ?

sono OT ? :smile:

muldox
18-07-2011, 15:13:45
...il piggy va tarato di conseguenza alla pressione nella camera principale?...

Non c'è correlazione, l'importante è rimanere entro il range di pressione indicato (125 - 200 psi). Ma ora quanto hai di SAG?

scamir
18-07-2011, 17:19:38
Non c'è correlazione, l'importante è rimanere entro il range di pressione indicato (125 - 200 psi). Ma ora quanto hai di SAG?

Mi sono accorto che a Teglio (casa in montagna) non ho un metro :omertà:.
Direiiiiiii 18 mm. :cucù:
Prossimo WE misuro

ciao

andrea1969
01-08-2011, 15:58:54
Dopo un'uscita seria sul Garda la gomma posteriore (come da titolo S. Big Betty mescola trailstar) ha numerosi tasselli laterali (quelli piu' piccoli ) tagliati pronti a venir via (sembrano strappati) .
Possibile che siano così delicate ? in teoria sono gomme da free ride e quindi progettate per subire abusi...ancora due uscite così e sono da buttare.
Parte del sentiero era scassato con rocce mobili,ma niente di trascendentale.
Sono così anche le vostre ?

p.s. ho messo solo 3 foto,ma praticamente la gomma è +/- tutta così.


Andrea

Danybiker88
01-08-2011, 16:00:51
E' abbastanza normale sulle Schwalbe, ma un po su tutte le gomme i tasselli laterali tendono a consumarsi (e poi a strapparsi) in quel modo causa della flessione dei tasselli.
Certo che dopo un'ucita sola è piuttosto strano, ma a vedere le foto non mi sembra che quella gomma abbia solo un'uscita.

motobimbo
01-08-2011, 16:02:19
Dopo un'uscita seria sul Garda la gomma posteriore (come da titolo S. Big Betty mescola trailstar) ha numerosi tasselli laterali (quelli piu' piccoli ) tagliati pronti a venir via (sembrano strappati) .


qui sei ot, comunque shwalbe presenta questo "difettuccio"...

andrea1969
01-08-2011, 16:12:43
danybiker : grazie,hai quasi azzeccato (seconda uscita seria )
motobimbo : scusa per l'ot,ma sono le gomme montate di serie sulla Rose del topic.

:prost:

muldox
01-08-2011, 16:58:11
Dopo un'uscita seria sul Garda...

Purtroppo è un classico di Schwalbe, anche se non sempre accade con la stessa "intensità". Comunque la situazione è migliorata rispetto a qualche anno fa, quando i tasselli si staccavano letteralmente lasciando la tela sottostante in bella vista :omertà:.

scamir
01-08-2011, 17:43:09
Ho usato un pò la BC in giri pedalati e in Bike Park (Livigno & Oga) sempre più soddisfatto :cucù:
Per i giri pedalati tengo un sag, posteriore, 18 mm (280 psi) e in BP 23 mm (240 psi).
Ho notato che sulla mia non c'è la possibilità di montare un disco posteriore più piccolo :nunsacci: non c'è l'adattatore :nunsacci: sotto la pinza !!!

Per il bike park uso copia Maxxis (HR + Minion) mentre per i pedalati monto gli originali Big Betty che visivamente mi sembrano sofferenti anche se non mi dispiacciono come sensazione e soprattutto scorrevolezza

muldox
01-08-2011, 17:48:21
...Ho notato che sulla mia non c'è la possibilità di montare un disco posteriore più piccolo :nunsacci: non c'è l'adattatore :nunsacci: sotto la pinza !!!...

Cioè la pinza è montata direttamente sugli attacchi PM del telaio e non come nella foto più sotto? Che diametro ha il disco?

[Only registered and activated users can see links]

andrea1969
01-08-2011, 19:16:53
Sulla mia è così (SL 6 avid misura disco 203)

muldox
01-08-2011, 19:22:26
Sulla mia è così (SL 6 avid misura disco 203)

Allora l'arcano potrebbe essere svelato: probabilmente gli spessori degli Avid non rendono necessario l'adattatore che invece serve con i Formula.

scamir
01-08-2011, 23:06:52
Allora l'arcano potrebbe essere svelato: probabilmente gli spessori degli Avid non rendono necessario l'adattatore che invece serve con i Formula.

naaa la mia SL 6 monta The One :nunsacci:[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])

paolorobertozr
02-08-2011, 18:47:57
Anche se sono leggermente OT:

Anche la mia FR non ha la possibilità di scendere di diametro, ma nel mio caso è più plausibile...

il gatto
03-08-2011, 20:30:49
Due domande a Muldox (in quanto esperto e tester ufficiale):
alla fine di questa stagione acquisterò la Beef Cake versione economica,se non sbaglio la 6, montandoci però il mio attuale DHX 5 Coil,quasi nuovo. Se non sbaglio la corsa del DHX di serie è 63mm mentre il mio è 70 (la lunghezza è identica), pensi che possa dare dei problemi?
Altro dubbio,essendo un fan della molla, riguarda la forcella:la mia bici attuale monta una Fox Van 36 da 160 mm, pensi che i 2 cm di escursione in più della Talas possano compensare il maggior confort della molla specialmente sui piccoli urti?

muldox
03-08-2011, 21:01:38
Due domande a Muldox (in quanto esperto e tester ufficiale):
alla fine di questa stagione acquisterò la Beef Cake versione economica,se non sbaglio la 6, montandoci però il mio attuale DHX 5 Coil,quasi nuovo. Se non sbaglio la corsa del DHX di serie è 63mm mentre il mio è 70 (la lunghezza è identica), pensi che possa dare dei problemi?
Altro dubbio,essendo un fan della molla, riguarda la forcella:la mia bici attuale monta una Fox Van 36 da 160 mm, pensi che i 2 cm di escursione in più della Talas possano compensare il maggior confort della molla specialmente sui piccoli urti?

Ammo: bisognerebbe verificare che nel momento in cui l'ammo va oltre i 64 mm di travel non si generino interferenze (tipo contatto della ruota posteriore con il seat tube, ad esempio). Per questa cosa ti conviene contattare Rose Italia, oppure chiedere nella loro sezione qui sul forum.
In realtà lo potrei verificare anch'io, ma per un lavoro ben fatto ed a prova di sorprese bisognerebbe smontare l'ammo. Non che sia chissà che lavoro, ma credo che Sergio ti sappia dare una risposta senza dover sbullonare niente.

Forcella: il punto è che montando una forcella da 160 mm andresti a variare le geometrie della bici, oltre che sbilanciare l'escursione anteriore rispetto alla posteriore (a maggior ragione se dovessi montare l'ammo da 70 mm di travel). Inoltre la Van non è abbassabile, e sulla BC la necessità di abbassare l'avantreno si sente spesso.

In tutta onestà io eviterei entrambe le modifiche, o quantomeno proverei per bene la bici nella sua configurazione originale prima di sbarazzarmi dei componenti in questione per magari pentirsene in un secondo tempo.

scamir
08-08-2011, 08:13:13
naaa la mia SL 6 monta The One :nunsacci:[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])
:hail::pirletto:
dietro, non capisco perchè però, ho montato un disco da 180 :nunsacci:

muldox
08-08-2011, 08:46:05
:hail::pirletto:
dietro, non capisco perchè però, ho montato un disco da 180 :nunsacci:

Avranno deciso di seguire i suggerimenti del test :mrgreen::

...Personalmente trovo un po' eccessivo anche il disco posteriore da 203 mm, specie considerando la potenza dell'impianto frenante Formula The One. Qualcuno magari apprezzerà, io invece mi sarei "accontentato" di un disco da 180 mm, meno esposto e più leggero (si toglierebbe anche l'adattatore) pur con un'abbondante riserva di potenza e resistenza a fatica...

In ogni caso questo spiega la mancanza dell'adattatore.

ric69
09-08-2011, 14:32:49
per Muldox: per un utlizzo all mountain, indirizzato sì alla discesa, ma non particolarmente indirizzato alla velocità, bensì verso passaggi molto verticali, gradoni, drop non oltre il metro, single track tortuosi e sconnessi (rocce e sassi mobili)con pendenza accentuata, la vedi adatta o forse risulterebbe persino eccessiva per escursione ed impostazione?
Come detto non sono interessato ad una bici paricolarmente performante in rilanci, o particolarmente efficace in pedalata: salgo con tranquillità, ed in discesa cerco soprattutto sicurezza nei passaggi verticali e scalinati che mi diverte molto provare a superare. Se tutto ciò diventasse agevole con una bici che saltuariamente consentisse anche di scavallare un pò in park sarebbe una fortissima tentazione.grazie

muldox
09-08-2011, 15:08:22
...per un utlizzo all mountain, indirizzato sì alla discesa, ma non particolarmente indirizzato alla velocità, bensì verso passaggi molto verticali, gradoni, drop non oltre il metro, single track tortuosi e sconnessi (rocce e sassi mobili)con pendenza accentuata, la vedi adatta o forse risulterebbe persino eccessiva per escursione ed impostazione?...


Da quel che scrivi mi par di capire che ti riferisci alle discese che molti identificano come "vert", vale dire estremamente tecniche e abbastanza lente.

Nel test avevo già espresso un giudizio, te lo integro con un'esperienza recente: sono andato a fare un sentiero che avevo addocchiato l'anno scorso durante una giornata di trekking. Ricordo che allora pensai che mi sarebbe piaciuto tentarlo in mtb, preventivando però che un paio di sezioni me le sarei fatte a piedi. Ebbene, ci sono andato ed ho fatto tutti i passaggi in sella, dovendone riprovare uno solo (riuscito poi al secondo tentativo).

Dopo mesi di utilizzo mi trovo a confermare le impressioni iniziali: la BC è una bomba sul veloce scassato e sul molto tecnico, richiede una guida più aggressiva di una enduro "normale" sul guidato scorrevole, sale abbastanza bene sullo scorrevole (tenendo sempre conto che si tratta di una bici con 180 + 180 mm di travel) e fa soffrire sulle salite tecniche.

ric69
09-08-2011, 15:34:27
Da quel che scrivi mi par di capire che ti riferisci alle discese che molti identificano come "vert", vale dire estremamente tecniche e abbastanza lente.

Nel test avevo già espresso un giudizio, te lo integro con un'esperienza recente: sono andato a fare un sentiero che avevo addocchiato l'anno scorso durante una giornata di trekking. Ricordo che allora pensai che mi sarebbe piaciuto tentarlo in mtb, preventivando però che un paio di sezioni me le sarei fatte a piedi. Ebbene, ci sono andato ed ho fatto tutti i passaggi in sella, dovendone riprovare uno solo (riuscito poi al secondo tentativo).

Dopo mesi di utilizzo mi trovo a confermare le impressioni iniziali: la BC è una bomba sul veloce scassato e sul molto tecnico, richiede una guida più aggressiva di una enduro "normale" sul guidato scorrevole, sale abbastanza bene sullo scorrevole (tenendo sempre conto che si tratta di una bici con 180 + 180 mm di travel) e fa soffrire sulle salite tecniche.

Ti ringrazio per l'integrazione, che in effetti conferma quanto già descritto nel test. Ribadisco pertanto un grande interesse per questa bici, ma ti chiedo se possibile, per situazioni che definisci "molto tecniche", hai provato qualche bici paragonabile, rimanendo nell'ambito del pedalabile, ovviamente?
E per quanto concerne le salite tecniche che sembrano il punto dolente, considerando che io utilizzo una Cannondale Moto appesantita soprattutto nel comparto ruote, ritieni che riscontrerei un peggioramento?
Un'ultimissima domanda, la necessità di utilizzare pressioni elevate per l'ammo non ti ha poi dato alcun problema? Io peso circa 78kg , ritieni possano esserci problemi nel settaggio della sospensione?
grazie di nuovo, e scusami, ma non avendo modo di provare la bici, prima di decidere, cerco di farmi un'idea più precisa possibile .

muldox
09-08-2011, 16:02:56
...per situazioni che definisci "molto tecniche", hai provato qualche bici paragonabile, rimanendo nell'ambito del pedalabile, ovviamente?


Abbiamo dei tracciati di riferimento sui quali proviamo tutte le bici che vengono testate, compresi tracciati di quel genere (ovviamente non ci andiamo con le bici da marathon, non fosse altro che i ticket sulla sanità sono carucci). A quei tracciati si aggiungono poi le uscite che di volta in volta capita di fare in altri luoghi, come quella di cui ti dicevo nel post precedente.

...E per quanto concerne le salite tecniche che sembrano il punto dolente, considerando che io utilizzo una Cannondale Moto appesantita soprattutto nel comparto ruote, ritieni che riscontrerei un peggioramento?...

Qui purtroppo non ti so aiutare, non avendo mai provato la Moto.

...la necessità di utilizzare pressioni elevate per l'ammo non ti ha poi dato alcun problema? Io peso circa 78kg , ritieni possano esserci problemi nel settaggio della sospensione?...

Ad ora nessun problema. Per la questione dei 78 Kg non penso avresti problemi particolari, ma su questa cosa ti conviene chiedere nella sezione Rose a gente più pesante di me (in ordine di marcia io dovrei stare fra i 75 e gli 80 Kg in base a quanto ho nello zaino).

Ultima cosa: io ti suggerisco di provare la bici, visto che credo vi sia l'opportiunità di farlo (magari chiedi conferma a Sergio). So che Marina di Massa non è troppo vicina a Colico, ma tutto sommato è il modo più sicuro per essere certi di acquistare qualcosa che soddisfi le proprie esigenze. E visto che la bici non si cambia tutti i giorni...

ric69
09-08-2011, 16:28:40
Abbiamo dei tracciati di riferimento sui quali proviamo tutte le bici che vengono testate, compresi tracciati di quel genere (ovviamente non ci andiamo con le bici da marathon, non fosse altro che i ticket sulla sanità sono carucci). A quei tracciati si aggiungono poi le uscite che di volta in volta capita di fare in altri luoghi, come quella di cui ti dicevo nel post precedente.



Qui purtroppo non ti so aiutare, non avendo mai provato la Moto.



Ad ora nessun problema. Per la questione dei 78 Kg non penso avresti problemi particolari, ma su questa cosa ti conviene chiedere nella sezione Rose a gente più pesante di me (in ordine di marcia io dovrei stare fra i 75 e gli 80 Kg in base a quanto ho nello zaino).

Ultima cosa: io ti suggerisco di provare la bici, visto che credo vi sia l'opportiunità di farlo (magari chiedi conferma a Sergio). So che Marina di Massa non è troppo vicina a Colico, ma tutto sommato è il modo più sicuro per essere certi di acquistare qualcosa che soddisfi le proprie esigenze. E visto che la bici non si cambia tutti i giorni...

Per il primo punto probabilmente mi sono espresso male, ma chiedevo se avevi testato qualche bici che avesse dato responsi ugualmente o maggiormente favorevoli in discese tecniche lente, ripide e gradonate.
Per la prova vedrò di informarmi come saggiamente suggerito.
Infine ti ringrazio per la pazienza, veramente molto gentile.

muldox
09-08-2011, 19:46:49
Per il primo punto probabilmente mi sono espresso male, ma chiedevo se avevi testato qualche bici che avesse dato responsi ugualmente o maggiormente favorevoli in discese tecniche lente, ripide e gradonate...

Sul ripido che più ripido non si può e gradonato non mi viene in mente niente che abbia superato le prestazioni della BC. Credo sia una semplice questione geometrica legata soprattutto all'angolo sterzo.
Aiuta comunque anche il carro molto plush, quindi più attivo di altri sulle asperità anche quando il peso è fortememnte caricato sull'anteriore.
Lo stesso angolo sterzo molto disteso può chiaramente essere penalizzante nei tracciati più tortuosi, ma se ho ben capito si sta parlando di discese dove raramente si gira con la ruota posteriore a terra (ed a quel punto quanto sia disteso l'angolo conta poco).

Sia chiaro che in questo momento mi sto focalizzando su quel tipo di discesa, perchè le stesse caratteristiche che rendono la BC molto performante in quel contesto presentano poi il conto in altri (ma è tutto scritto nel test).

Gingig
09-08-2011, 20:23:46
Sul ripido che più ripido non si può e gradonato non mi viene in mente niente che abbia superato le prestazioni della BC. Credo sia una semplice questione geometrica legata soprattutto all'angolo sterzo.
Aiuta comunque anche il carro molto plush, quindi più attivo di altri sulle asperità anche quando il peso è fortememnte caricato sull'anteriore.
Lo stesso angolo sterzo molto disteso può chiaramente essere penalizzante nei tracciati più tortuosi, ma se ho ben capito si sta parlando di discese dove raramente si gira con la ruota posteriore a terra (ed a quel punto quanto sia disteso l'angolo conta poco).

Sia chiaro che in questo momento mi sto focalizzando su quel tipo di discesa, perchè le stesse caratteristiche che rendono la BC molto performante in quel contesto presentano poi il conto in altri (ma è tutto scritto nel test).

Tu non hai mai avuto modo di provare la Torque 180/180 di quest'anno vero? Sarebbe interessante una comparativa tra le due Bike tedesche.

muldox
09-08-2011, 22:59:18
Tu non hai mai avuto modo di provare la Torque 180/180 di quest'anno vero? Sarebbe interessante una comparativa tra le due Bike tedesche.

No, però credo sia del tutto invariata rispetto alla Alpinist che ho usato l'anno scorso. Ovviamente al netto della forcella da 180 mm invece che da 160 mm come sulla Alpinist e conseguenti variazioni geometriche.

Un breve paragone con la Alpinist era stato fatto qui: [Only registered and activated users can see links]

salvo87
10-08-2011, 13:35:17
Dopo un'uscita seria sul Garda la gomma posteriore (come da titolo S. Big Betty mescola trailstar) ha numerosi tasselli laterali (quelli piu' piccoli ) tagliati pronti a venir via (sembrano strappati) .
Possibile che siano così delicate ? in teoria sono gomme da free ride e quindi progettate per subire abusi...ancora due uscite così e sono da buttare.
Parte del sentiero era scassato con rocce mobili,ma niente di trascendentale.
Sono così anche le vostre ?

p.s. ho messo solo 3 foto,ma praticamente la gomma è +/- tutta così.


Andrea

stessa cosa sta succedendo a me

salukkio
10-08-2011, 14:10:38
stessa cosa sta succedendo a me

Sembra succeda su tutte le gomme 2011 di Schwalbe con quella mescola.

ric69
10-08-2011, 14:30:40
Un'ultima cosa, un meccanico mi ha messo in guardia dal passaggio cavi interno. In effetti questa soluzione ancor oggi non è così diffusa, sebbene tra reggi e settaggi ammo sempre più cavi, peraltro un po'antiestetici, affollano i telai.
Capisco che la manutenzione potrebbe risultare più laboriosa, ma esteticamente la cosa mi piace molto, e sinceramente non vedo altre controindicazioni.
Ci possono essere altri inconvenienti che non ho considerato? è emerso qualche problema nel test, a parte la tendenza a rientrare della guaina, facilmente risolta con fascetta?

salukkio
10-08-2011, 15:10:23
Un'ultima cosa, un meccanico mi ha messo in guardia dal passaggio cavi interno. In effetti questa soluzione ancor oggi non è così diffusa, sebbene tra reggi e settaggi ammo sempre più cavi, peraltro un po'antiestetici, affollano i telai.
Capisco che la manutenzione potrebbe risultare più laboriosa, ma esteticamente la cosa mi piace molto, e sinceramente non vedo altre controindicazioni.
Ci possono essere altri inconvenienti che non ho considerato? è emerso qualche problema nel test, a parte la tendenza a rientrare della guaina, facilmente risolta con fascetta?

Laboriosa? saldati all'interno dei telai ci sono dei tubi guida in alluminio per far scorrere le guaine.

salvo87
10-08-2011, 15:17:34
Sembra succeda su tutte le gomme 2011 di Schwalbe con quella mescola.
Infatti sto pensando di contattare hibike visto che li ho comprati appena una settimana fa.

salukkio
10-08-2011, 15:33:35
Infatti sto pensando di contattare hibike visto che li ho comprati appena una settimana fa.

Provare non ti costa nulla.
Se leggi nella sezione AM/Enduro il topic sulle gomme vedrai che anche sulle NobbyN e Fat Albert è capitato.
Credo sia proprio un problema della mescola morbida: tiene molto bene ma si spacca.

salvo87
10-08-2011, 21:16:52
Provare non ti costa nulla.
Se leggi nella sezione AM/Enduro il topic sulle gomme vedrai che anche sulle NobbyN e Fat Albert è capitato.
Credo sia proprio un problema della mescola morbida: tiene molto bene ma si spacca.

ok chiederò chiarimenti lì sennò qua andiamo off topic.Comunque grazie

muldox
10-08-2011, 21:23:41
Un'ultima cosa, un meccanico mi ha messo in guardia dal passaggio cavi interno...

Io non penso che il passaggio cavi interno sia una cosa fondamentale, ma non vedo neppure che problemi potrebbe dare :nunsacci:
Magari la scomodità nel caso dovessi togliere il freno posteriore, ma altro non saprei.

muldox
11-08-2011, 13:50:49
Aggiornamento:

Le boccole del DHX lato bielletta si sono usurate e c'è un po' di gioco. Al momento si tratta di una cosa minima, tanto che bisogna mettersi con le dita sullo snodo per percepirlo, ma chiaramente con il tempo sarà destinato ad aumentare.

Altre cose rilevanti da segnalare non ce ne sono, se si esclude quel che può essere considerata normale usura:

_un cavo del cambio rotto
_pastiglie del freno posteriore sostituite per usura


Il test comunque prosegue senza sosta. Ieri ad esempio la BC è stata portata sui 3057 m di quota del Piz Nair ([Only registered and activated users can see links]), in Alta Engadina:

[Only registered and activated users can see links]

voyager
11-08-2011, 21:16:24
Aggiornamento:

Altre cose rilevanti da segnalare non ce ne sono, se si esclude quel che può essere considerata normale usura:

_un cavo del cambio rotto



rotto dove? sotto il muovimento centrale?? :pirletto:

muldox
11-08-2011, 21:23:30
rotto dove? sotto il muovimento centrale?? :pirletto:

No, nel punto dove curva in prossimità del cambio stesso.

voyager
11-08-2011, 21:34:13
No, nel punto dove curva in prossimità del cambio stesso.

Speravo di essere stato l'uccellaccio del malaugurio 8-) hihihi

ric69
12-08-2011, 09:30:28
Che peso reale avete riscontrato? corrisponde a quello dichiarato? Considerando tra le scelte opzionali di configurare la bici con telescopico e ruote Mavic sx, pedali flat, 15,5kg potrebbero essere un valore credibile?

muldox
12-08-2011, 09:37:17
Che peso reale avete riscontrato? corrisponde a quello dichiarato? Considerando tra le scelte opzionali di configurare la bici con telescopico e ruote Mavic sx, pedali flat, 15,5kg potrebbero essere un valore credibile?

E' scritto nel test:

Peso senza pedali tg. M verniciata (montata come da sito Rose): Kg 14.15

Se prendi la versione anodizzata preventiva qualcosina meno.

Io le DT Swiss EX1750 non le cambierei con le Mavic SX neanche se mi minacciassero con un fucile :spetteguless:

scamir
12-08-2011, 09:50:39
la mia SL 6 con reggi telescopico (KS remot), freni The ONE e pedali da 0.5 kg pesata mi da 15.5 kg.
Taglia M orange & white


@ Muldox meglio DT (EX1750) o Spada (Tanani) ??? :duello:

muldox
12-08-2011, 10:09:03
l@ Muldox meglio DT (EX1750) o Spada (Tanani) ??? :duello:

Io non ho mai avuto problemi con nessuna delle due ed a livello di prestazioni (rigidità, scorrevolezza) non mi sembra di notare differenze sostanziali.

masao
12-08-2011, 12:30:25
Io le DT Swiss EX1750 non le cambierei con le Mavic SX neanche se mi minacciassero con un fucile :spetteguless:


Come non darti ragione, le ex 1750 sono delle signore ruote, con dei mozzi superlativi (ma non solo)!

andrea1969
12-08-2011, 16:59:28
Che peso reale avete riscontrato? corrisponde a quello dichiarato? Considerando tra le scelte opzionali di configurare la bici con telescopico e ruote Mavic sx, pedali flat, 15,5kg potrebbero essere un valore credibile?

La mia SL 6 bianco/orange taglia S con reggi telescopico Reverb,pedali flat,guarnitura doppia Shimano Saint e tendicatena pesa 15,6 kg; i pesi dichiarati da Rose a mio avviso sono molto attendibili.
:prost:

scamir
18-08-2011, 09:39:10
No, nel punto dove curva in prossimità del cambio stesso.

Ho rotto anch'io il cavo del cambio post. penso proprio nello stesso punto (sul deragliatore), due mesi circa di vita :nunsacci:

Basta cambiare il cavo o bisogna cambiare anche la guaina ? (ho scritto una c@gata sui nuovi X9 è semplicissimo cambiare il cavo)

scamir
22-08-2011, 19:22:29
La mia SL 6 bianco/orange taglia S con reggi telescopico Reverb,pedali flat,guarnitura doppia Shimano Saint e tendicatena pesa 15,6 kg; i pesi dichiarati da Rose a mio avviso sono molto attendibili.
:prost:

ciao che tendicatena hai montato ? Rose ?

andrea1969
22-08-2011, 19:42:40
Ciao,sì Rose.
Funzionamento eccellente,consigliato

muldox
02-09-2011, 18:25:22
Aggiornamento:

_Due giorni fa, all'atterraggio da un piccolo drop, il forcellino del cambio si è spezzato. Appena sentito il rumore sospetto ho bloccato la ruota posteriore, ma non è stato sufficiente ad impedire al cambio di infilarsi fra foderi del carro e ruota. Risultato: due raggi rotti e gabbia del cambio svergolata (risistemata alla meno peggio al momento e con calma smontando il tutto il giorno seguente).
Nell'occasione ho ampiamente apprezzato il fatto di avere delle ruote con raggiatura "convenzionale", il che mi ha permesso di terminare in sella la giornata, dato che avevo con me un forcellino ed alcuni raggi di scorta.
La rottura è stata un po' anomala, infatti sino a quel momento non avevo notato malfunzionamenti del cambio (solitamente il forcellino si crepa, comincia a piegarsi ed il cambio diventa impreciso). Esaminando poi il pezzo, ho notato che la frattura è avvenuta lungo una zona di scarico del forcellino stesso (vedere foto allegate). Chiaramente non ho alcuna prova che un forcellino "pieno" non si sarebbe rotto, ma mi chiedo se abbia senso indebolire un componente che già di suo è ben sollecitato per risparmiare due grammi di peso...
Altro fattore che potrebbe aver avuto un peso è il fatto di adottare un cambio a gabbia lunga (ricordo che di serie la bici montava la tripla) e di non aver mai montato il tendicatena.
Il forcellino montato in sostituzione apparteneva ad una preserie (me l'aveva dato Zergio tempo fa, non avendo in quel momento disponibile quello "normale") e non presenta zone di scarico. Vedremo cosa accadrà, ed in ogni caso non avrei intenzione di cambiarlo, visto che il cambio funziona perfettamente.

_Le boccole dell'ammo, come prevedibile, si sono ulteriormente usurate. Ho risolto montando un perno in acciao teflonato di diametro leggermente superiore a quello nominale delle boccole. Ora non c'è più alcun gioco.

_Il cavo del cambio si sta nuovamente sfilacciando nello stesso punto dove si è rotto la volta precedente, vale a dire dove viene "rinviato" prima del punto di fissaggio sul cambio (SRAM). A dire il vero per ora sono solamente un filo o due ad essere rotti, ma comincia sempre così.

Per il resto nulla da segnalare, la bici continua a macinare imperterrita metri di dislivello senza inconvenienti di alcun tipo.

Per il resto nulla da segnalare, la bici continua a macinare imperterrita metri di dislivello senza inconvenienti di alcun tipo.


[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) [Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])

([Only registered and activated users can see links])

Gingig
02-09-2011, 18:46:54
Aggiornamento:

_Due giorni fa, all'atterraggio da un piccolo drop, il forcellino del cambio si è spezzato. Appena sentito il rumore sospetto ho bloccato la ruota posteriore, ma non è stato sufficiente ad impedire al cambio di infilarsi fra foderi del carro e ruota. Risultato: due raggi rotti e gabbia del cambio svergolata (risistemata alla meno peggio al momento e con calma smontando il tutto il giorno seguente).
Nell'occasione ho ampiamente apprezzato il fatto di avere delle ruote con raggiatura "convenzionale", il che mi ha permesso di terminare in sella la giornata, dato che avevo con me un forcellino ed alcuni raggi di scorta.
La rottura è stata un po' anomala, infatti sino a quel momento non avevo notato malfunzionamenti del cambio (solitamente il forcellino si crepa, comincia a piegarsi ed il cambio diventa impreciso). Esaminando poi il pezzo, ho notato che la frattura è avvenuta lungo una zona di scarico del forcellino stesso (vedere foto allegate). Chiaramente non ho alcuna prova che un forcellino "pieno" non si sarebbe rotto, ma mi chiedo se abbia senso indebolire un componente che già di suo è ben sollecitato per risparmiare due grammi di peso...
Altro fattore che potrebbe aver avuto un peso è il fatto di adottare un cambio a gabbia lunga (ricordo che di serie la bici montava la tripla) e di non aver mai montato il tendicatena.
Il forcellino montato in sostituzione apparteneva ad una preserie (me l'aveva dato Zergio tempo fa, non avendo in quel momento disponibile quello "normale") e non presenta zone di scarico. Vedremo cosa accadrà, ed in ogni caso non avrei intenzione di cambiarlo, visto che il cambio funziona perfettamente.

_Le boccole dell'ammo, come prevedibile, si sono ulteriormente usurate. Ho risolto montando un perno in acciao teflonato di diametro leggermente superiore a quello nominale delle boccole. Ora non c'è più alcun gioco.

_Il cavo del cambio si sta nuovamente sfilacciando nello stesso punto dove si è rotto la volta precedente, vale a dire dove viene "rinviato" prima del punto di fissaggio sul cambio (SRAM). A dire il vero per ora sono solamente un filo o due ad essere rotti, ma comincia sempre così.

Per il resto nulla da segnalare, la bici continua a macinare imperterrita metri di dislivello senza inconvenienti di alcun tipo.

Per il resto nulla da segnalare, la bici continua a macinare imperterrita metri di dislivello senza inconvenienti di alcun tipo.





E' una rottura un po' anomala perchè non si è troncato nel punto più stretto, ma risale un po' in verticale verso il corpo del forcellino.
Sono assolutamente d'accordo con te che a volte si risparmia 2 gr. su un componente che poi ti lascia a piedi.

Ma senti la mancanza del tendicatena?

muldox
02-09-2011, 18:57:48
E' una rottura un po' anomala perchè non si è troncato nel punto più stretto, ma risale un po' in verticale verso il corpo del forcellino.
Sono assolutamente d'accordo con te che a volte si risparmia 2 gr. su un componente che poi ti lascia a piedi.

Ma senti la mancanza del tendicatena?

Può darsi che si sia crepato nella parte bassa, dopodichè è stato "trascinato" verso l'alto dal cambio e si è definitivamente spezzato in verticale ma sempre lungo la zona di scarico. Chiaro che siamo nel campo delle ipotesi...

Per il tendi direi che la risposta è nì. Nelle giornate di sola discesa è indubbio che farebbe comodo, ma tutto sommato mi piace non avere ulteriori complicazioni ed attriti di mezzo quando c'è da pedalare. Oltretutto devo dire che la catena scende meno di quanto mi sia spesso capitato con altre bici (è comunque buona regola ricordare che il tendi non c'è, prima di pestare come dei dannati sui pedali magari al termine di un tratto di discesa scassata).

scamir
02-09-2011, 20:49:02
naaaaa

eri in giro con Spada ?! ti ha detto qualcosa di una beef che è passata da Tirano con raggi rotti, forcellino spezzato, cambio distrutto e catena masticata ???? :-(

era la mia

dopo aver stortato il forcellino ho continuato la discesa .... solo che mi è caduta la catena tra pacco pignoni e raggi (non era sul 36 non so come abbia fatto) e il risultato è quello.

Gingig
02-09-2011, 20:51:58
naaaaa

eri in giro con Spada ?! ti ha detto qualcosa di una beef che è passata da Tirano con raggi rotti, forcellino spezzato, cambio distrutto e catena masticata ???? :-(

era la mia

dopo aver stortato il forcellino ho continuato la discesa .... solo che mi è caduta la catena tra pacco pignoni e raggi (non era sul 36 non so come abbia fatto) e il risultato è quello.

MMMhhhhh.......
quà la cosa potrebbe (potrebbe) farsi seria...

scamir
02-09-2011, 20:56:15
MMMhhhhh.......
quà la cosa potrebbe (potrebbe) farsi seria...


no no il mio forcellino sicuramente l'ho piegato e raddrizato mezzora prima quindi è facile che la catena caschi...pirla io a proseguire :omertà:

muldox
02-09-2011, 21:04:15
...eri in giro con Spada ?! ti ha detto qualcosa di una beef che è passata da Tirano con raggi rotti, forcellino spezzato, cambio distrutto e catena masticata ???? :-(....

Abbiamo fatto un giro assieme domenica e mi ha accennato qualcosa. I dettagli però non li conoscevo.
Ma dopo il disastro il forcellino era ancora storto o si era spezzato del tutto?

Gingig
02-09-2011, 21:11:27
no no il mio forcellino sicuramente l'ho piegato e raddrizato mezzora prima quindi è facile che la catena caschi...pirla io a proseguire :omertà:


ahhh, OK !!!

Rix
02-09-2011, 22:42:06
Più che altro mi chiedo...è un probelma che può affliggere anche le cugine UJ e GC?

scamir
02-09-2011, 23:25:52
Il forcellino si è spezzato.
Addirittura mi ha strappato/piegato un pezzettino del telaietto che lo contiene all'interno del triangolo, Spada mi ha rassicurato che non è indispensabile. Domani posto foto
Sul triangolo ne è rimasta la metà che è avvitata !!!

Il forcellino (ne avevo già uno di scorta, visto come sono quelli Canyon mi ero portato avanti) che stà arrivando da Rose è ; 1 1701692 ROSE Schaltauge Beef Cake FR/DH/SL + Uncle Jimbo 2011

deduco sia lo stesso per UJ 2011 :smile:

alexx89
03-09-2011, 10:21:11
Aggiornamento:

_Due giorni fa...

potresti ripostare le foto? non riesco a vederle e se clicco sul link mi dice

"Allegato specificato non valido. Se hai seguito un link valido segnalalo all'amministratore"

grazie

andre77
03-09-2011, 10:29:10
stessa cosa capitata a un mio amico...

bardonecchia cambio rotto - YouTube ([Only registered and activated users can see links])

il solitario
03-09-2011, 10:39:01
Aggiornamento:

_Due giorni fa, all'atterraggio da un piccolo drop, il forcellino del cambio si è spezzato. Appena sentito il rumore sospetto ho bloccato la ruota posteriore, ma non è stato sufficiente ad impedire al cambio di infilarsi fra foderi del carro e ruota. Risultato: due raggi rotti e gabbia del cambio svergolata (risistemata alla meno peggio al momento e con calma smontando il tutto il giorno seguente).
Nell'occasione ho ampiamente apprezzato il fatto di avere delle ruote con raggiatura "convenzionale", il che mi ha permesso di terminare in sella la giornata, dato che avevo con me un forcellino ed alcuni raggi di scorta.
La rottura è stata un po' anomala, infatti sino a quel momento non avevo notato malfunzionamenti del cambio (solitamente il forcellino si crepa, comincia a piegarsi ed il cambio diventa impreciso). Esaminando poi il pezzo, ho notato che la frattura è avvenuta lungo una zona di scarico del forcellino stesso (vedere foto allegate). Chiaramente non ho alcuna prova che un forcellino "pieno" non si sarebbe rotto, ma mi chiedo se abbia senso indebolire un componente che già di suo è ben sollecitato per risparmiare due grammi di peso...
Altro fattore che potrebbe aver avuto un peso è il fatto di adottare un cambio a gabbia lunga (ricordo che di serie la bici montava la tripla) e di non aver mai montato il tendicatena.
Il forcellino montato in sostituzione apparteneva ad una preserie (me l'aveva dato Zergio tempo fa, non avendo in quel momento disponibile quello "normale") e non presenta zone di scarico. Vedremo cosa accadrà, ed in ogni caso non avrei intenzione di cambiarlo, visto che il cambio funziona perfettamente.

_Le boccole dell'ammo, come prevedibile, si sono ulteriormente usurate. Ho risolto montando un perno in acciao teflonato di diametro leggermente superiore a quello nominale delle boccole. Ora non c'è più alcun gioco.

_Il cavo del cambio si sta nuovamente sfilacciando nello stesso punto dove si è rotto la volta precedente, vale a dire dove viene "rinviato" prima del punto di fissaggio sul cambio (SRAM). A dire il vero per ora sono solamente un filo o due ad essere rotti, ma comincia sempre così.

Per il resto nulla da segnalare, la bici continua a macinare imperterrita metri di dislivello senza inconvenienti di alcun tipo.

Per il resto nulla da segnalare, la bici continua a macinare imperterrita metri di dislivello senza inconvenienti di alcun tipo.

[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) [Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])

che sia un difetto!!!????? stesso problema capitato sulla mia beef il mese scorso....piccolo saltino ...grosso danno:arrabbiat::arrabbiat: e domenica scorsa stesso problema a madesimo sulla cugina jimbo di un poveretto trovato a meta' percorso:medita:

scamir
03-09-2011, 13:46:58
azzz allora qualche dubbio sulla prima volta che mi si è stortato il forcellino mi viene :nunsacci:

il forcellino spezzato l'ho b[/URL] uttato, allego foto di come mi ha conciato il telaio e una foto con il forcellino nuovo in confronto con quello Canyon (vero che è x un XC ma sembra anche più delicato)[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) [Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) [Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) [URL="[Only registered and activated users can see links]"]

il solitario
03-09-2011, 13:54:59
azzz allora qualche dubbio sulla prima volta che mi si è stortato il forcellino mi viene :nunsacci:

il forcellino spezzato l'ho b[/URL] uttato, allego foto di come mi ha conciato il telaio e una foto con il forcellino nuovo in confronto con quello Canyon (vero che è x un XC ma sembra anche più delicato)[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) [Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) [Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) [URL="[Only registered and activated users can see links]"]

Exatto ..+o- e' quello che e' capitato anche a me!!!!:arrabbiat::arrabbiat::arrabbiat::arrabbiat:

andrea1969
03-09-2011, 17:16:46
Ho il cambio a gabbia media con il tendicatena per il momento nessun problema ....devo iniziare a preoccuparmi??? :prost:

il solitario
03-09-2011, 19:17:24
Ho il cambio a gabbia media con il tendicatena per il momento nessun problema ....devo iniziare a preoccuparmi??? :prost:

Dopo il danno ho montato pure io gabbia media e tendicatena.....una quindicina di uscite compresi vari bikepark per ora tutto ok .....sperem:medita::medita::medita::omertà:

muldox
04-09-2011, 22:46:38
potresti ripostare le foto? non riesco a vederle e se clicco sul link mi dice

"Allegato specificato non valido. Se hai seguito un link valido segnalalo all'amministratore"

grazie

Io le vedo regolarmente :nunsacci: Altri hanno questo problema?

In ogni caso eccole qui (cliccale per vederle di grosse dimensioni):

[Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links]) [Only registered and activated users can see links] ([Only registered and activated users can see links])

alexx89
04-09-2011, 22:53:43
Io le vedo regolarmente :nunsacci: Altri hanno questo problema?

In ogni caso eccole qui


Grazie mille o-o

Gingig
04-09-2011, 22:57:01
Io le vedo regolarmente :nunsacci: Altri hanno questo problema?

In ogni caso eccole qui (cliccale per vederle di grosse dimensioni):



Ora le vedo anch' io....

muldox
06-09-2011, 14:48:39
Aggiornamento:

Al termine di due giorni di scorribande in condizioni abbastanza critiche (secco e polvere il primo giorno, acqua e fango il secondo) nel gruppo del Silvretta, la forcella Fox Talas RC2 da 180 mm lasciava una brutta strisciata "gommosa" sullo stelo sx ed accusava un elevato attrito di scorrimento.

Talvolta gli intervalli di manutenzione indicati dalle case andrebbero quantomeno guardati, se non proprio seguiti alla lettera. Questo per dire che, una volta aperta la forca, mi sono accorto che l'olio di lubrificazione era ormai un lontano ricordo.
Ripristinati i livelli corretti, ora la forcella scorre che è una gioia. Sullo stelo sx continua però a rimanere dell'olio, quindi ho il sospetto di averla fatta lavorare a secco per troppo tempo danneggiando le tenute.
Vedremo se il fenomeno si arresterà, magari perchè ho messo un po' più olio di quanto indicato, o se invece il danno è fatto.

Per chi fosse interessato a compiere lo stesso lavoro (ve lo consiglio, dato che oltre a prevenire possibili danni la forca si rigenere totalmente) qui trovate un tutorial di Danybiker che spiega come fare: [Only registered and activated users can see links]

Per tipo e quantità d'olio seguite invece questo link: [Only registered and activated users can see links]

La procedura di Danybiker prevede lo smontaggio completo ed eventuale sostituzione delle tenute. In realtà non serve fare tutto ciò, se lo scopo è solamente quello di ripristinare i livelli di olio lubrificante.
L'operazione è abbastanza semplice, non richiede elevate abilità meccaniche e neppure attrezzature particolari. Le parti su cui si va a lavorare sono però relativamente delicate (steli, tenute, registri di regolazione). Se non vi sentite sicuri il mio consiglio è perciò di affidarsi ad un buon meccanico.


Piccolo OT:

la zona fra Ischgl e Samnaun è una figata per la mtb e vi consiglio caldamente una visita.
Noi abbiamo scorrazzato nel bike park il primo giorno, mentre la sera ed il giorno seguente ci siamo concessi due belle discese in stile AM da due passi a 2800 e 2600 m di quota (raggiunti in parte pedalando ed in parte spingendo). Pernottamento in rifugio a circa 2200 m di quota.
Appena il mio valente compagno di viaggio mi gira le foto ne posto un paio.

muldox
06-09-2011, 14:54:00
Dimenticavo :pirletto:: ieri ho anche montato il tendicatena.

Un ringraziamento a Zergio & Brother per avermi messo a disposizione l'officina ed il loro tempo (sia per l'operazione sulla forcella che per il montaggio del tendi).

Gingig
06-09-2011, 15:10:45
Dimenticavo :pirletto:: ieri ho anche montato il tendicatena.

Un ringraziamento a Zergio & Brother per avermi messo a disposizione l'officina ed il loro tempo (sia per l'operazione sulla forcella che per il montaggio del tendi).
Ok, se poi ti accorgi della differenza in fatica e guadagno in discesa, magari ce lo dici.

Grazie e buone riderate !!!

G.

P.S. cosa hai montato?

muldox
06-09-2011, 15:15:53
P.S. cosa hai montato?

Quello originale Rose.

muldox
09-09-2011, 21:35:13
Aggiornamento:

Oggi, all'atterraggio da un saltino, rottura di due raggi della ruota posteriore. I raggi sono già stati sostituiti, e purtroppo ho dimenticato di controllare se per caso fossero i due che mi erano stati sostituiti quando avevo rotto il forcellino (mea culpa :pirletto:).
Nonostante la ruota visibilmente decentrata, sono comunque riuscito a completare tranquillamente la discesa (e che discesa!), dato che la luce concessa dal carro è ampia (gomma Geax Dhea 2.3" - ingombro 57 mm).

A fine discesa mi sono poi accorto che il disco posteriore era persino più decentrato della ruota, ma anche lui è già stato raddrizzato.
Probabilmente l'avevo stampato su qualche roccia senza rendermene conto.

Un ringraziamento a Corrado Spada e Daniele per avermi rimesso in sesto la bici in un battibaleno.

Rix
09-09-2011, 23:17:52
Aggiornamento:

Oggi, all'atterraggio da un saltino, rottura di due raggi della ruota posteriore. I raggi sono già stati sostituiti, e purtroppo ho dimenticato di controllare se per caso fossero i due che mi erano stati sostituiti quando avevo rotto il forcellino (mea culpa :pirletto:).
Nonostante la ruota visibilmente decentrata, sono comunque riuscito a completare tranquillamente la discesa (e che discesa!), dato che la luce concessa dal carro è ampia (gomma Geax Dhea 2.3" - ingombro 57 mm).

A fine discesa mi sono poi accorto che il disco posteriore era persino più decentrato della ruota, ma anche lui è già stato raddrizzato.
Probabilmente l'avevo stampato su qualche roccia senza rendermene conto.

Un ringraziamento a Corrado Spada e Daniele per avermi rimesso in sesto la bici in un battibaleno.

test di durata nel vero senso della parola...nel senso vediamo quanto ti dura la bici intera... :smile::smile::smile:

cmq buono a sapersi per la 1750...alla fine è brutta la rottura raggi, ma almeno hanno retto anche dopo...

DjAlexB
21-09-2011, 15:39:15
rileggendo la prima parte del test ho notato questo passaggio: "Non del tutto convincente per la tipologia di bici è invece la scelta di adottare camere d?aria con valvola di tipo schrader e quindi cerchi con foro per la valvola di conseguenza."

come mai sarebbe preferibile avere delle valvole presta (presumo) al posto delle schrader??

muldox
21-09-2011, 15:50:24
...come mai sarebbe preferibile avere delle valvole presta (presumo) al posto delle schrader??

_perchè più diffuse
_perchè un foro di piccolo diametro nel cerchio è meglio di uno di grosso diametro

Le camere montate di serie non erano inoltre particolrmante pesanti o robuste, ulteriore aspetto che non giustifica l'adozione di valvole di tipo schrader. E' anche vero che, come usava dire mio nonno, "nel grande ci va il grande ed il piccolo".

DjAlexB
21-09-2011, 16:01:49
grazie!

andrea1969
21-09-2011, 16:23:02
La mia è arrivata con le valvole tipo presta. :prost:

muldox
21-09-2011, 20:03:11
La mia è arrivata con le valvole tipo presta. :prost:

Ma i cerchi come sono? Hanno il foro grande per valvola di tipo schrader o piccolo?

andrea1969
21-09-2011, 21:23:39
I cerchi sono i DT E2000,il foro è piccolo,la schrader non ci passa di sicuro.

muldox
21-09-2011, 21:36:32
I cerchi sono i DT E2000,il foro è piccolo,la schrader non ci passa di sicuro.

Ma allora è la SL 6, a meno che tu non abbia richiesto un "downgrade" delle ruote (non credo).
Quella in test è la SL 8 e monta le EX 1750.

andrea1969
23-09-2011, 15:15:22
Sì,chiedo venia...:prost:

paolorobertozr
23-09-2011, 18:07:46
io dal canto mio confermo che la mia Beef, anche se è una FR, è arrivata con delle EX1750 con foro largo anche loro...

muldox
09-10-2011, 20:03:55
Gli aggiornamenti dell'ultimo periodo ed il punto della situazione dopo circa sei mesi di test li trovate qui :-o: [Only registered and activated users can see links]

Cizetat
27-12-2012, 19:48:20
Ma... non ho capito dove si trovano al minuto 16, vedo il lago e mi pare famigliare, tuttavia non comprendo l esatta ubicazione. Bello il pezzo a scendere dal Brè, ma anche in questo caso non riesco a capire, una volta arrivati al Brè, da che parte scendere per imboccare tale sentriero. Saluti a tutti, anche se dopo un annetto buono, bel videazzo!!! =))

muldox
27-12-2012, 20:02:11
Ma... non ho capito dove si trovano al minuto 16, vedo il lago e mi pare famigliare...

Sant'Amate, sui monti che sovrastano Menaggio: [Only registered and activated users can see links]

Cizetat
27-12-2012, 20:50:03
Sant'Amate, sui monti che sovrastano Menaggio: [Only registered and activated users can see links]

Aaaah!! Ora mi è più chiaro!! Grassssie!