PDA

Visualizza versione completa : Influenza aviaria


Pedalealpino
14-10-2005, 08:27:43
Secondo voi è emergenza reale o terrorismo mediatico?

io ricordo la peste in India qualche anno fa che doveva scoppiare un epidemia mondiale...poi non si è mai saputo più nulla. idem la Sars.

voi che ne dite?

pcortesi
14-10-2005, 08:36:25
Che dopo il periodo della mucca pazza, dove nessuno mangiava più carne di vitello e tutti mangiavano polli, hanno esaurito le scorte di polli, hanno in abbondanza carne di vitello e si sono inventati qualche cosa per spostare il consumo.....

A parte questo, in teoria il rischio c'è, ma sinceramente finchè non viene trovato in italia non mi preoccupa molto, anche perchè mangio pollame allevato dai miei....

Comunque se uno non ha ancora capito che le notizie dei media vanno prese con le pinza....

Ballaround
14-10-2005, 08:55:02
Una cosa... ma il vaccino si paga? E chi lo produce lo fa aggratis?

A buon intenditor...

Enrico
14-10-2005, 09:08:38
Una cosa... ma il vaccino si paga? E chi lo produce lo fa aggratis?

A buon intenditor...



....puoi star tranquillo.....:wink:


ciao ciao

Enrico
14-10-2005, 09:12:02
.........A parte questo, in teoria il rischio c'è, ma sinceramente finchè non viene trovato in italia non mi preoccupa molto, anche perchè mangio pollame allevato dai miei.......


....anch'io.....


ciao ciao

fellow
14-10-2005, 10:01:16
chi può mangiare pollo sicuro può star tranquillo...beati voi.....
io carne ne mangio poca, ma la mia preferita è proprio pollo e tacchino...sono non poco preoccupata......:-((

Ballaround
14-10-2005, 10:08:07
chi può mangiare pollo sicuro può star tranquillo...beati voi.....
io carne ne mangio poca, ma la mia preferita è proprio pollo e tacchino...sono non poco preoccupata......:-((

Il virus non si prende mangiando la carne dei polli. E' un virus che si trasmette attraverso le feci dei polli. Quindi a maggiore rischio sono gli allevatori, che potrebbero entrare in contatto e respirare il virus alzato dal fondo del pollaio dai polli che corrono o sbattono le ali. A rischio anche chi macella i polli perchè entrano in contatto con le viscere.
Il pericolo maggiore si avrà quando il virus entrando a contatto con virus umani muterà da aviario a umano e potrà diffondersi da uomo a uomo

skwattrinated
14-10-2005, 10:40:24
Il virus non si prende mangiando la carne dei polli. E' un virus che si trasmette attraverso le feci dei polli. Quindi a maggiore rischio sono gli allevatori, che potrebbero entrare in contatto e respirare il virus alzato dal fondo del pollaio dai polli che corrono o sbattono le ali. A rischio anche chi macella i polli perchè entrano in contatto con le viscere.
Il pericolo maggiore si avrà quando il virus entrando a contatto con virus umani muterà da aviario a umano e potrà diffondersi da uomo a uomo

Tutto giusto. Al quando che ho messo in grassetto, dal punto di vista scientifico, è meglio sostituire un se.
Aggiungo che nel sud est asiatico, in tre anni, il virus ha causato circa 60 morti. Con la differenza che la densità di popolazione è molto più alta, le condizioni igienico-sanitarie al di fuori degli ambiti urbani molto più precarie e la promisquità uomini-animali molto più marcata rispetto a quanto accade in Europa.
Ripeto: 60 morti in tre anni. Avete più possibilità di morire di AIDS, meningite, epatite, incidente stradale, infarto, tumore... forse solo il meteorite che vi casca in testa ha probabilità più bassa (OK, ho un po' esagerato ma spero di rendere più chiaro il concetto).

Winterhawk
14-10-2005, 10:53:47
Tutto giusto. Al quando che ho messo in grassetto, dal punto di vista scientifico, è meglio sostituire un se.
Aggiungo che nel sud est asiatico, in tre anni, il virus ha causato circa 60 morti. Con la differenza che la densità di popolazione è molto più alta, le condizioni igienico-sanitarie al di fuori degli ambiti urbani molto più precarie e la promisquità uomini-animali molto più marcata rispetto a quanto accade in Europa.
Ripeto: 60 morti in tre anni. Avete più possibilità di morire di AIDS, meningite, epatite, incidente stradale, infarto, tumore... forse solo il meteorite che vi casca in testa ha probabilità più bassa (OK, ho un po' esagerato ma spero di rendere più chiaro il concetto).

quindi la risonanza eccessiva data dagli organi d'informazione non è proporzionata all'entità del pericolo, come da consuetudine; sensazionalismo, allarmismo ed enfasi per ingigantire l'impatto emotivo in ogni notizia sono le ipotesi che più mi sembrano plausibili.

Riguardo il SE anzichè il QUANDO, sono d'accordo

Ballaround
14-10-2005, 10:58:41
Tutto giusto. Al quando che ho messo in grassetto, dal punto di vista scientifico, è meglio sostituire un se.
Aggiungo che nel sud est asiatico, in tre anni, il virus ha causato circa 60 morti. Con la differenza che la densità di popolazione è molto più alta, le condizioni igienico-sanitarie al di fuori degli ambiti urbani molto più precarie e la promisquità uomini-animali molto più marcata rispetto a quanto accade in Europa.
Ripeto: 60 morti in tre anni. Avete più possibilità di morire di AIDS, meningite, epatite, incidente stradale, infarto, tumore... forse solo il meteorite che vi casca in testa ha probabilità più bassa (OK, ho un po' esagerato ma spero di rendere più chiaro il concetto).

E solo se quel "se" diventasse un "quando" si potrebbe avrebbe una pandemia.
Aggiungo anche che in cina c'è l'usanza di comprare polli vivi invece che già macellati, quindi rischio di infezione molto più alto in quando si entra in contatto con le viscere dei polli.

dendra
14-10-2005, 11:03:26
Che dopo il periodo della mucca pazza, dove nessuno mangiava più carne di vitello e tutti mangiavano polli, hanno esaurito le scorte di polli, hanno in abbondanza carne di vitello e si sono inventati qualche cosa per spostare il consumo.....
.................................................. .................................................. ....Comunque se uno non ha ancora capito che le notizie dei media vanno prese con le pinza....

parole sante!

skwattrinated
14-10-2005, 12:15:11
quindi la risonanza eccessiva data dagli organi d'informazione non è proporzionata all'entità del pericolo

Questa è la frase che spiega tutto.

GeneralLee
14-10-2005, 12:22:58
speriamo solo che in occasione di questa "emergenza", reale o mediatica che sia, prendano provvedimenti per eliminare tutti quei cavolo di piccioni che infestano le città...
quelli sì che sono preicolosi per le malattie

sempredecorsa
14-10-2005, 12:41:39
speriamo solo che in occasione di questa "emergenza", reale o mediatica che sia, prendano provvedimenti per eliminare tutti quei cavolo di piccioni che infestano le città...
quelli sì che sono preicolosi per le malattie

purtroppo i piccioni sono refrattari al virus. Non ce li leveremo mai dalle scatole:pirletto:

sempredecorsa
14-10-2005, 12:44:42
A parte questo, in teoria il rischio c'è, ma sinceramente finchè non viene trovato in italia non mi preoccupa molto, anche perchè mangio pollame allevato dai miei....

su focus c'è un dossier su questo virus e a quanto pare chi alleva in casa e all'aperto il pollame è la categoria più a rischio.

GeneralLee
14-10-2005, 12:46:20
purtroppo i piccioni sono refrattari al virus. Non ce li leveremo mai dalle scatole:pirletto:
è vero?
allora quanlche biker-biologus dovrà inventarsi un nuovo tipo di virus!!!

Ballaround
14-10-2005, 13:03:08
su focus c'è un dossier su questo virus e a quanto pare chi alleva in casa e all'aperto il pollame è la categoria più a rischio.

infatti

fellow
14-10-2005, 13:07:07
quello che davvero preoccupa me è che se davvero ci possa essere qualche rischio che non venga sottovalutato dalla sanità....la mia paura è che prendano magari le cose alla leggera
lo so....sono una fifona....:oops: :-)

don_lurio
14-10-2005, 13:23:07
chi può mangiare pollo sicuro può star tranquillo...beati voi.....
io carne ne mangio poca, ma la mia preferita è proprio pollo e tacchino...sono non poco preoccupata......:-((

Fellow,

dammi retta: prendi un po' di pesce che ti fa bene!!
:magna:

Ballaround
14-10-2005, 13:23:10
la mia paura è che prendano magari le cose alla leggera

Non mi pare... con tutta la pubblicità che stanno facendo! Sono mesi che non si parla d'altro!

Ballaround
14-10-2005, 13:24:23
Fellow,

dammi retta: prendi un po' di pesce che ti fa bene!!
:magna:

in che senso :?: :maremmac:

don_lurio
14-10-2005, 13:29:56
in che senso :?: :maremmac:


...ma cosa hai capito??
Io intendevo quello veloce:sborone: del Baltico!!:ahhh:

Dallas
14-10-2005, 13:38:45
chi può mangiare pollo sicuro può star tranquillo...beati voi.....
io carne ne mangio poca, ma la mia preferita è proprio pollo e tacchino...sono non poco preoccupata......:-((Mangia tranquilla, il virus con la cottura si distrugge, il problema magari può venire dal fatto che in Romania o Turchia o altri paesi, c'è l'emargenza e se qualcuno è venuto a contatto con qualche animale infetto, il virus può modificarsi, e se questo qualcuno poi viene in Italia ( ma tanto alla frontiera con i controlli che ci sono lo beccano sicuramente) e magari siete sullo stesso autobus e gli scappa uno starnuto, e tu casualmente gli sei vicina ecc. ecc..

Enrico
14-10-2005, 15:53:17
........ magari siete sullo stesso autobus e gli scappa uno starnuto, e tu casualmente gli sei vicina ecc. ecc..


....che culo!....(semmai) :???:


ciao ciao

fellow
14-10-2005, 15:56:26
Non mi pare... con tutta la pubblicità che stanno facendo! Sono mesi che non si parla d'altro!

appunto...pubblicità...ma spero non sia solo quella.....

skwattrinated
14-10-2005, 17:54:19
Personalmente (sono opinioni, bisognerebbe avere in mano dati) penso che il problema sia opposto: probabilmente si spenderanno molti più soldi di quanto effettivamente sarebbe necessario per 'far vedere' che non si sottovaluta la cosa.
Nel mio campo (sistemazioni idrauliche) spesso si fa così: opere tecnicamente inutili che hanno l'utilità di far stare tranquilla la gente.
Sottolineo che non è una critica: la tranquillità psicologica della popolazione è importante: bisogna solo stare attenti a spendere in maniera commisurata.

Dallas
14-10-2005, 18:49:27
....che culo!....(semmai) :???:


ciao ciaoInfatti, allora ci barrichiamo in casa, e magari scivoliamo nella doccia.....va beh, lasciamo stare.
Io comunque la carne di pollo e di tacchino continuo a mangiarla :-o :-o :-o :-o

Simo*
14-10-2005, 19:12:02
Purtroppo il maggiore veicolo e reservoir dell'influenza aviaria sono gli uccelli selvatici...che poi la trasmettono ai domestici.
Spero solo che nn si arrivi all'irreparabile per i selvatici...!!!:!:

Sì, è consigliata la vaccinazione per gli umani sptt per evitare ricombinazioni tra il virus dell'influenza aviare e quella "normale", dato che l'agente virale è simile e molto mutevole...

Tiro l'acqua al mio mulino...
Spero che tutto ciò comporti maggiori controlli veterinari sugli avicoli e quindi NUOVE ASSUNZIONI da parte delle Asl... :sborone:

ps.si cmq come dice Dallas, non serve a nulla boicottare la carne avicola...

Ciauz Simo*

Pesciolina
14-10-2005, 21:55:38
Il virus non si prende mangiando la carne dei polli. E' un virus che si trasmette attraverso le feci dei polli. Quindi a maggiore rischio sono gli allevatori, che potrebbero entrare in contatto e respirare il virus alzato dal fondo del pollaio dai polli che corrono o sbattono le ali. A rischio anche chi macella i polli perchè entrano in contatto con le viscere.
Il pericolo maggiore si avrà quando il virus entrando a contatto con virus umani muterà da aviario a umano e potrà diffondersi da uomo a uomo

Io sapevo che una volta cotta la carne, non c'è piu pericolo!:?: :?: :?:

l.j.silver
15-10-2005, 14:06:34
sono gli uccelli selvatici che potrebbero trasportare il virus, quindi sarebbe cosa buona e giusta vietare la caccia fino a quando non sara'finita l'emergenza,ma siamo in periodo preelettorale e chi ci governa si preoccupa piu' dei voti che potrebbe perdere che non della salute di tutti i cittadini......xcui la malsana abitudine della caccia CONTINUERA'.......
scusate se sono scaduto nella politica ma è l'amara realta,x permettere ai cacciatori di continuare a sparare con le doppiette, poi di conseguenza ad eviscerare le prede, rischiamo tutti.....
peggio i cacciatori dei piccioni.....pensate che bello, grazie all'influenza aviaria niente piu pum pum nei boschi...I have a dream..........

Enrico
15-10-2005, 16:51:47
sono gli uccelli selvatici che potrebbero trasportare il virus, quindi sarebbe cosa buona e giusta vietare la caccia fino a quando non sara'finita l'emergenza,ma siamo in periodo preelettorale e chi ci governa si preoccupa piu' dei voti che potrebbe perdere che non della salute di tutti i cittadini......xcui la malsana abitudine della caccia CONTINUERA'.......
scusate se sono scaduto nella politica ma è l'amara realta,x permettere ai cacciatori di continuare a sparare con le doppiette, poi di conseguenza ad eviscerare le prede, rischiamo tutti.....
peggio i cacciatori dei piccioni.....pensate che bello, grazie all'influenza aviaria niente piu pum pum nei boschi...I have a dream..........


occhio che rimane la caccia al cinghiale!....:help:


ciao ciao

BRETT
22-10-2005, 17:56:01
Secondo voi è emergenza reale o terrorismo mediatico?

io ricordo la peste in India qualche anno fa che doveva scoppiare un epidemia mondiale...poi non si è mai saputo più nulla. idem la Sars.

voi che ne dite?

L’unico effetto tangibile e concreto di questo battage mediatico su questa supposta pandemia in fieri è l’incremento del 20% del fatturato di Roche nell’ultima trimestrale.
Roche produce il Tamiflu, vaccino antinfluenzale utilizzabile anche contro il virus dei polli.
http://www.roche.com/med-cor-2005-10-19 (http://www.roche.com/med-cor-2005-10-19)
Potere del "quarto e quinto potere".
Ora vado a comprare del pollo.

Ballaround
24-10-2005, 07:58:45
L’unico effetto tangibile e concreto di questo battage mediatico su questa supposta pandemia in fieri è l’incremento del 20% del fatturato di Roche nell’ultima trimestrale.
Roche produce il Tamiflu, vaccino antinfluenzale utilizzabile anche contro il virus dei polli.
http://www.roche.com/med-cor-2005-10-19 (http://www.roche.com/med-cor-2005-10-19)
Potere del "quarto e quinto potere".
Ora vado a comprare del pollo.


quoto

Lampo 13
24-10-2005, 13:31:00
L’unico effetto tangibile e concreto di questo battage mediatico su questa supposta pandemia in fieri è l’incremento del 20% del fatturato di Roche nell’ultima trimestrale.
Roche produce il Tamiflu, vaccino antinfluenzale utilizzabile anche contro il virus dei polli.
http://www.roche.com/med-cor-2005-10-19 (http://www.roche.com/med-cor-2005-10-19)
Potere del "quarto e quinto potere".
Ora vado a comprare del pollo.


Il Tamiflu non è un vaccino, è un farmaco antivirale.
Chiedi a qualsiasi medico ed avrai la conferma che i farmaci antivirali hanno
un costo altissimo ed una efficacia bassissima, magari fose un vaccino,
non avremo nessun problema.
La situazione è questa, SE il virus aviario si ricombinerà con quello umano,
diventando cioè un virus trasmissibile da umano ad umano, il rischio di
pandemia è reale. SE questo dovesse succedere, avremo qualche migliaio
di morti per contagio da virosi acuta fulminante, e non ci si può fare nulla,
ne avremo altri migliaia per poca resistenza fisica alle complicanze
batteriche, e non ci si può fare nulla, avremo milioni di contagiati che si smaltiranno
l'influenza come al solito, milioni che si smaltiranno le complicanze batteriche grazie
agli antibiotici, e milioni che non verranno neppure contagiati.
Alla fine le case farmaceutiche avranno fatto altri migliaia di miliardi di
profitto, i governi si vanteranno della loro lungimiranza, e i parenti dei morti
piangeranno i loro cari ritenendosi fortunati di essere vivi.

BRETT
24-10-2005, 15:10:54
Il Tamiflu non è un vaccino, è un farmaco antivirale.
Chiedi a qualsiasi medico ed avrai la conferma che i farmaci antivirali hanno
un costo altissimo ed una efficacia bassissima, magari fose un vaccino,
non avremo nessun problema.
La situazione è questa, SE il virus aviario si ricombinerà con quello umano,
diventando cioè un virus trasmissibile da umano ad umano, il rischio di
pandemia è reale. SE questo dovesse succedere, avremo qualche migliaio
di morti per contagio da virosi acuta fulminante, e non ci si può fare nulla,
ne avremo altri migliaia per poca resistenza fisica alle complicanze
batteriche, e non ci si può fare nulla, avremo milioni di contagiati che si smaltiranno
l'influenza come al solito, milioni che si smaltiranno le complicanze batteriche grazie
agli antibiotici, e milioni che non verranno neppure contagiati.
Alla fine le case farmaceutiche avranno fatto altri migliaia di miliardi di
profitto, i governi si vanteranno della loro lungimiranza, e i parenti dei morti
piangeranno i loro cari ritenendosi fortunati di essere vivi.

La trimestrale parla chiaro.
Dato che sei tu a porre l’obiezione approfondirò.
Resta il fatto, sul quale concordiamo, che si è generata una fobia per qualcosa di aleatorio e remoto.

BRETT
24-10-2005, 15:32:19
Il Tamiflu non è un vaccino, è un farmaco antivirale.
Chiedi a qualsiasi medico ed avrai la conferma che i farmaci antivirali hanno
un costo altissimo ed una efficacia bassissima, magari fose un vaccino,
non avremo nessun problema.


Chi me ne ha parlato si è espresso in modo atecnico.

lucabona
24-10-2005, 15:35:56
Secondo voi è emergenza reale o terrorismo mediatico?...
La seconda che hai detto...

KORKI
24-10-2005, 15:52:13
Secondo voi è emergenza reale o terrorismo mediatico?...
La seconda che hai detto...

La seconda, la seconda...

Voglio pensar male. Non riuscendo a limitare l'avanzata economica della Cina imponendo i dazi (bella parola hanno trovato!!) ecco che dicono di non importare i polli (chissà poi con la paura cos'altro), ma mangiare quelli nostrani. Che furbi..

Strano che sullle importazioni da altri paesi si chiamino tasse d'importazione mentre dalla Cina dazi. Che brutta parola, siamo troppo cattvi..