PDA

Visualizza versione completa : Nubi in vista per la DH


ancillotti
23-07-2007, 20:28:32
Quanti interventi oggi da parte di Ancillotti,se vi chiedete il perchè bene è che dopo la faticaccia della gara e del lungo viaggio di ritorno mi sono rilassato un giorno, anche se domani mi rimetterò al lavoro
Su cosa?Naturalmete sul modello DHP 2008, e' questo il classico momento di raccogliere l'informazioni venute dalle gare per tradurle nella nuova produzione
Dicevo dunque che ho sentito voci di corridoio che la Federazione ed in particolare la Titta hanno in progetto alcuni cambiamenti di regolamento per quanto riguarda la DH
Tali cambiamenti a parere mio ma penso anche vostro, non potrebbero che riportarci indietro di anni ed anni bui, rispetto alle ultime conquiste
Si parla infatti di manche finale unica con accesso tramite qualifica, un po' insomma come in coppa.
Sì lo sò, sarebbe spaventoso ,spero solo che non si tratti di una cosa seria ,sinceramente conoscendomi ,non ho ancora avuto il coraggio di chiederlo direttamente perchè se mi avessero confermato una cosa simile non avrei potuto fare a meno di avere uno scontro verbale.
Preferisco quindi aspettare e sperare che la cosa, nel palazzo, si sgonfi da sola prima di intervenire ,chiamo comunque tutti a vigilare ed a tenersi pronti ad una reazione compatta
Saluti
Alberto

Walks-Astray
23-07-2007, 20:33:34
succederebbero cose tipo che faccio 6 ore di macchina per andare, che so, a pila, nelle qualifiche buco e arrivo ultimo, e non posso fare la gara?

demach
23-07-2007, 21:00:54
torneremo anche indietro, ma fuori dall'italia non esitono due manche di gara, a fuori dall'italia non esistono neanche i MASTERSPORT

DOGO
23-07-2007, 21:31:34
torneremo anche indietro, ma fuori dall'italia non esitono due manche di gara, a fuori dall'italia non esistono neanche i MASTERSPORT


....fuori dall'italia non è detto che le cose siano migliori....solo per il fatto che siano fuori dall'italia...

demach
23-07-2007, 21:40:33
sarà ma io l'ho provato quest'anno in croazia e mi sono trovato veramente bene domenica mattina qualifiche (è come fare la prima manche, in italia) e poi gara , io parlerei più che altro dei costi della federazione che mi sembrano abbastanza altini.......

Simo#02
23-07-2007, 23:58:47
da quanto so io tramite la titta, le qualifiche servono solo per l'ordine di partenza della finale, tutti i piloti corrono la finale, nessuno escluso...basta concludere la qualifica in 15min.
Però il tempo conta solo quello della finale, e se per caduta/foratura si è fatta solo tanta strada per nulla.
Io penso che le cose da rivedere siano altre, non la modalità della gara...
Ad esempio non trovo giusto il modo in cui si dividono le prove, perchè quando si prova dal 31 al 125 spesso si trova traffico e non si riesce a provare al meglio.Sono dell'idea che i primi 50 possono provare tutti insieme senza darsi nessun fastidio.
Oppure accertarsi di avere dei cronometristi seri, non come a ravascletto.
Per non parlare dell'iscrizione che costa più si un mondiale!rendiamoci conto!
Le cose da fare a parere mio sono tante...Speriamo!

Walks-Astray
24-07-2007, 09:36:31
ah beh, se si corre tutti allora va bene, se poi foro e faccio un tempo del ----- chissene, l'importante e' correre

neuro
24-07-2007, 10:03:24
Sinceramente, le due manche come sono adesso le trovo giuste. E' insensato fare le qualifiche per stilare un ordine di partenza e poi prendere il tempo della finale e basta. Tanto dal momento che fai la prima manche il tempo lo devi prendere lo stesso...se vuoi fare un ordine di partenza per la Finale...allora tanto vale tenerne già conto.
Altrimenti come dice qualcuno rischi di farti 500km di trasferta, di qualificarti per la finale e poi magari causa una foratura o scivolata buttar tutto a monte...

Discorso diverso se la prima manche è intesa come qualificazione a numero chiuso per la finale..
Non voglio tirarmela e non voglio fare il fenomeno (anche perchè c'è tanta gente che va più forte di me in Italia) ma come stanno le cose adesso dovrei rientrare nel gruppo di coloro che non dovrebbero (uso il condizionale) avere problema a qualificarsi; ma ritengo che se venisse fatto un nuovo regolamento a numero chiuso sarebbe veramente tirarsi una mazzata sui piedi.
Il movimento downhill sta crescendo benissimo in questi ultimi anni, e questo a mio avviso è dovuto alla passione di coloro che provano per la prima volta la biga da free ride, poi magari fanno qualche garetta e si appassionano poco per volta...dalla bici con la doppia corona si passa alla super biga da dh e ci si ritrova in poco tempo a frequentare le gare di tutto il circuito...
Ne trae giovamento tutto l'ambiente. Più iscritti significano più introiti per gli organizzatori e quindi piste più belle, più sponsors, più ditte che entrano nel settore perchè ci vedono guadagno ecc ecc...
Se ad un ragazzino che si spara 400 km in auto ed è già tirato perchè si è "fottuto 100 euro tra carburante e autostrada" gli si dice:
"mi dispiace, torna a casa perchè non ti sei qualificato!" , fra un pò ci troveremo a correre in un centinaio e non di più...
So che è anche difficile gestire troppi iscritti...ma forse alla fine dei conti meglio troppi che pochi...
Questo è il mio personalissimo parere.

Luca Negroni

riky
24-07-2007, 10:19:04
La realta' in italia e' ben diversa da altri paesi, la DH sta prendendo il giusto slancio. Non credo sia questo il momento per cambiare l'attuale situazione!
Vedremo.. e speriamo in bene!

Io x esempio "M3" mi sto avvicinando ora alla DH, che speranze avrei?
Ben poche e visti i costi di trasferta.. non so quante gare seguirei.

Simo#02
24-07-2007, 11:06:26
il problema che in italia vogliamo fare gli sboroni e non siamo capaci...perchè basterebbe fare le qualifiche al sabato pomeriggio dopo le normali prove...

demach
24-07-2007, 11:10:24
non mi pare si fosse parlato di numero chiuso???o sbaglio.
e poi a mio parere il problema principale sono i costi non le due manche

neuro
24-07-2007, 11:21:13
il problema che in italia vogliamo fare gli sboroni e non siamo capaci...perchè basterebbe fare le qualifiche al sabato pomeriggio dopo le normali prove...

Scusami ma non ho ancora capito, perchè e a cosa servono le qualifiche? .

max#13
24-07-2007, 11:46:35
Con il prossimo anno ci saranno regole diverse ....
quanti di voi lo hanno sentito dire?
ma in realtà se si va a fondo della cosa risulta poi che siamo noi in italia a voler complicare a tutti i costi le cose.
In teoria non cambierebbe nulla
Sentite:
la domenica mattina si parte tutti in base al ranking fin li raggiunto e con il tempo raggiunto si ottiene l'ordine di partenza per la manche di gara.
... ma non lo facciamo già?
Anche adesso funziona in questo modo.
infatti nella prima manche parti in base alla top list e nella seconda in base al tempo della prima...
L'unica cosa che vedo di diverso è il fatto che alla fine della manche se per caso qualche cosa va storto ho buttato via la gara perchè vale solo ... la seconda manche!!
Incredibile.
Comuqnue conconrdo con Simo#02 per il discorso money
Ma che stiamo diventando?
A Ravascletto 40 euro e un pacco ga con due scaldabraccia o come cavolo si chiamano per andare su strada?
Allora a quelli che vanno su strada diamo come pacco gara un mobster....
Ma che senso ha?
E poi il discorso tecnico....
non voglio dire che debba diventare come su strada... perchè sai li oltre alle fotocellule e qualche radiolina in più hanno anche inventato il photofinisch.....
ma "-----", vogliamo almeno mettere due persone che siano coscienti di quello che stanno facendo??
Dopotutto noi paghiamo in federazione la stessa tassa di tutti gli altri e non vedo gusto che non dobbiamo essere trattati allo stesso modo... ma che siamo? di serie B??????

hearse
24-07-2007, 12:28:27
No no no, mi è sembrato chiaro il post di Alberto Ancillotti:
si fa la qualifica, ed i primi n partecipano alla gara vera e propria.
Potrebbero però decidere di applicarlo solo alle gare nazionali.....

Simo#02
24-07-2007, 13:16:36
Scusami ma non ho ancora capito, perchè e a cosa servono le qualifiche? .

servirebbero se proprio non vogliono più usare il ranking come si fa attualmente...

verga
24-07-2007, 14:46:19
adesso che vogliono equiparare le gare di campionato FCI alle gare di coppa, almeno come regolamento, perchè parliamo di "spaventoso"?
in altre discussioni ho letto di gente che etichettava le gare UISP come dannose per il movimento perchè troppo semplici e ormai anacronistiche, la stessa gente che adesso si preoccupa per il futuro del movimento.... mah!
Non è forse un bene che esistano gare per i neofiti o per chi come me non si sente in grado di cimentarsi in percorsi più impegnativi?
credo invece che sia un bene per i ragazzi che puntano a fare la coppa del mondo di gareggiare in Italia con i regolamenti internazionali in quanto questo li abituerà sicuramnete ad una gestione della gara che è quella che troveranno poi in campo internazionale.
I problemi del movimento secondo me sono altri tipo i costi di iscrizione in relazione al servizio offerto per esempio.
Inoltre una volta si chiamavano gare di discesa, adesso qualcuno le ha portate ad assomigliare a gare ad ostacoli, un pò come accade per le gare di tuffi da trampolino o piattaforma, abbiamo introdotto il coefficiente di difficoltà nei nostri percorsi........ poi però, salvo casi rari e benedetti dalle condizioni atmosferiche ( atleti scesi con il bel tempo quando il resto dell'elite scende con il bagnato...) ci ritroviamo con i nostri migliori ragazzi che fanno figurette in campo internazionale in quanto abituati a gareggiare su percorsi, quelli si anacronistici salvo rari casi.

Simo#02
24-07-2007, 20:36:16
concordo sul fatto che si una buona porta per l'estero, però considerando che su 250 atleti(mediamente) se ne qualificherebbero solo 80...gli altri 170 alla gara dopo non verrebbero più perchè per fare una sola discesa la domenica andrebbero a girare per i fatti loro...distruggendo il movimenti dh in italia..

5naio
25-07-2007, 19:02:53
Quanti interventi oggi da parte di Ancillotti,se vi chiedete il perchè bene è che dopo la faticaccia della gara e del lungo viaggio di ritorno mi sono rilassato un giorno, anche se domani mi rimetterò al lavoro
Su cosa?Naturalmete sul modello DHP 2008, e' questo il classico momento di raccogliere l'informazioni venute dalle gare per tradurle nella nuova produzione
Dicevo dunque che ho sentito voci di corridoio che la Federazione ed in particolare la Titta hanno in progetto alcuni cambiamenti di regolamento per quanto riguarda la DH
Tali cambiamenti a parere mio ma penso anche vostro, non potrebbero che riportarci indietro di anni ed anni bui, rispetto alle ultime conquiste
Si parla infatti di manche finale unica con accesso tramite qualifica, un po' insomma come in coppa.
Sì lo sò, sarebbe spaventoso ,spero solo che non si tratti di una cosa seria ,sinceramente conoscendomi ,non ho ancora avuto il coraggio di chiederlo direttamente perchè se mi avessero confermato una cosa simile non avrei potuto fare a meno di avere uno scontro verbale.
Preferisco quindi aspettare e sperare che la cosa, nel palazzo, si sgonfi da sola prima di intervenire ,chiamo comunque tutti a vigilare ed a tenersi pronti ad una reazione compatta
Saluti
Alberto

Spero che tutto questo siano solo voci.
Io mi alzo all'1:30 del sabato mattina a lavorare poi mi sparo 300 km per fare una gara e magari foro o rompo qualcosa nella bici e non ho la possibilita di
recuperare nella seconda manche perche non c'è.
No non mi va questo.
Siamo amatori,amanti di questa disciplina spendiamo soldi per bici benzina iscrizioni ecc ecc... e lasciateci divertire.
Non siamo in coppa -----.
Alla federazione gia non gli frega niente della mountain bike,ora fanno di tutto per mandarla a -------?
Meditate voi che siete in alto.

bax70
25-07-2007, 19:46:49
Credo non abbia senso cambiare il regolamento attuale;al momento non ci sono ancora i numeri ne' di atleti ne' di gare (regionali) per dover a mio avviso fare qualifiche per accedere alla gara vera e propria. Con 200 300 atleti l'organizzazione di una gara del circuito italiano deve riuscire a gestirli facendo le prove a scaglioni come avviene ora, senza pregiudicare nessuno. A chi piace correre senza ambizioni di podio le gare regionali sono ancora troppo poche per soddisfare secondo me la voglia di dh. Poi questo tipo di regolamento o simile con altri fatti causo' il declino della nostra amata disciplina e forse è questo che mi spaventa di piu'. Ci sono cose piu' importanti parlerei piuttosto di cronometristi... tristi... tristi; e' impensabile che la federazione non sia in grado di istituire una squadra di cronometristi efficenti almeno per le gare piu' importanti. Altro problema i costi di iscrizione alti con quello che viene offerto; a parte il pacco gara che a volte è proprio un pacco...ma peggio le risalite scarse. bene se c'e' la seggiovia ma le navette che a volte sono pochissime tanto che devi sgomitare altrimenti fai una o due prove e la gara col gps...questi ultimi due elencati secondo me sono piu' importanti.