PDA

Visualizza versione completa : cambiamenti climatici


marzia
15-04-2004, 11:11:44
...a chi interessa sapere se fra qualche decennio andrà ancora in bici o sarà meglio che si converta alla canoa ...segnalo:


Sabato 17 Aprile 2004 a Chiavenna (SO)
presso la Stazione Valchiavenna per lo studio dell’ambiente alpino in Via Cappuccini n°2
il Servizio Glaciologico Lombardo
presenta due conferenze aperte al pubblico sul tema:

CAMBIAMENTI CLIMATICI:
COSA STA ACCADENDO?
a cura di
Luca Mercalli
Presidente della Società Meteorologica Italiana
alle ore 14.00

e

PECULIARITA’ DEL GLACIALISMO ANTARTICO
a cura di
Carlo Baroni
Professore Ordinario presso il Dipartimento di scienze della terra dell’Università di Pisa. Coordinatore del Settore Alpi Centrali del CGI.
alle ore 21.00

altre serate monografiche aperte al pubblico in programma nella stessa sede:

Sabato 22 Maggio 2004 ore 21.00
Speleologia glaciale
a cura di P. Tognini

Sabato 5 Giugno 2004 ore 21.00
Film realizzato durante i rilievi al Ghiacciaio di Suretta Sud
a cura di L. Pesante e A. Tamburini

Sabato 3 Luglio 2004 Ore 21.00
Rischi per gli insediamenti umani connessi alla fusione del permafrost a cura di F. Keller

Seguirà un ultima serata monografica al centro nivo-meteorologico ARPA di Bormio (SO)

Sabato 18 Settembre 2004 Ore 21.00
I sentieri glaciologici a cura di F. Cambieri

vinx
15-04-2004, 11:16:54
... il lampo in un orecchio nell’altro il paradiso ...

marzia
15-04-2004, 11:18:36
... il lampo in un orecchio nell’altro il paradiso ...

:offtopic: :-o :-o :-o :-o :-o :-o :offtopic:

JENNIFER
16-04-2004, 13:24:32
mi sa che invece del lampo in un orecchio ci troveremo un furmine nel (censura) e dovremmo ringraziare che ci ha fatto la ceretta!


Iacopo

marzia
17-04-2004, 11:07:10
mi sa che invece del lampo in un orecchio ci troveremo un furmine nel (censura) e dovremmo ringraziare che ci ha fatto la ceretta!


Iacopo

:shock: :shock: :shock:

marzia
26-05-2004, 07:37:31
sempre in materia..vi segnalo questo link relativo ad una conferenza che si terrà il 29 maggio ad Oggebbio in provincia di Verbania:
IL CLIMA DELLE PREALPI NORD/OCCIDENTALI:analisi, variazioni e metodologie di controllo.
[Only registered and activated users can see links]


ciao ciao

massimoz
26-05-2004, 08:20:43
Nonostante l'inquinamento e i casini ke sta combinando l'essere umano nel nostro bel pianeta, le glaciazioni e le desertificazioni si sono verificate anke prima ke arrivassimo noi, ciclicamente. Anni fa ricordo ke avevano annunciato, dopo un inverno particolarmente secco e caldo sopra la media, l'arrivo della desertificazione... sono seguite piogge torrenziali, puntuali, a smentire gli "esperti". Avevano previsto che non nevicava più come una volta, et voilà, gli ultimi due anni (specialmente l'ultimo) ha nevicato come in Siberia o quasi in tutta la penisola, da Lampedusa al Brennero. Non so a cosa pensare, però di una cosa sono sicuro, ke con tutto questo allarmismo meteo cercano in qualche modo di distogliere l'attenzione del popolo "bue" da questioni ben più importanti.

marzia
26-05-2004, 08:23:16
Nonostante l'inquinamento e i casini ke sta combinando l'essere umano nel nostro bel pianeta, le glaciazioni e le desertificazioni si sono verificate anke prima ke arrivassimo noi, ciclicamente. Anni fa ricordo ke avevano annunciato, dopo un inverno particolarmente secco e caldo sopra la media, l'arrivo della desertificazione... sono seguite piogge torrenziali, puntuali, a smentire gli "esperti". Avevano previsto che non nevicava più come una volta, et voilà, gli ultimi due anni (specialmente l'ultimo) ha nevicato come in Siberia o quasi in tutta la penisola, da Lampedusa al Brennero. Non so a cosa pensare, però di una cosa sono sicuro, ke con tutto questo allarmismo meteo cercano in qualche modo di distogliere l'attenzione del popolo "bue" da questioni ben più importanti.

beh, se lo dici tu!!!
comunque credo nella scienza e soprattutto credo sia giusto crederci.
o quanto meno tentare di capire il mondo che ci circonda, anche a piccoli passi!
ciao

muldox
26-05-2004, 12:42:47
Nonostante l'inquinamento e i casini ke sta combinando l'essere umano nel nostro bel pianeta, le glaciazioni e le desertificazioni si sono verificate anke prima ke arrivassimo noi, ciclicamente. Anni fa ricordo ke avevano annunciato, dopo un inverno particolarmente secco e caldo sopra la media, l'arrivo della desertificazione... sono seguite piogge torrenziali, puntuali, a smentire gli "esperti". Avevano previsto che non nevicava più come una volta, et voilà, gli ultimi due anni (specialmente l'ultimo) ha nevicato come in Siberia o quasi in tutta la penisola, da Lampedusa al Brennero. Non so a cosa pensare, però di una cosa sono sicuro, ke con tutto questo allarmismo meteo cercano in qualche modo di distogliere l'attenzione del popolo "bue" da questioni ben più importanti.

Vero, già in passato si sono registrati importanti mutamenti climatici, ma mai con la velocità con la quale si stanno verificando ora. Per questo, a quanto ne so, quelli attuali sono attribuibili all'operato dell'uomo. L'ultimo inverno è stato nevoso, ma quello precedente è stato piuttosto siccitoso. Inoltre, e questo vale anche per il favoloso inverno 2000/2001, le precipitazioni nevose avvengono mediamente a quote maggiori di una volta. Il continuo ritiro dei ghiacciai alpini inoltre non è un'opinione... :-(
Un'ultima nota da puntiglioso saccente ;-) : in Siberia non nevica affatto molto, è solo che viste le temperature tutta quella che viene giù rimane per dei mesi.

Iocheamosolote
12-07-2008, 08:12:38
Vero, già in passato si sono registrati importanti mutamenti climatici, ma mai con la velocità con la quale si stanno verificando ora. Per questo, a quanto ne so, quelli attuali sono attribuibili all'operato dell'uomo. L'ultimo inverno è stato nevoso, ma quello precedente è stato piuttosto siccitoso. Inoltre, e questo vale anche per il favoloso inverno 2000/2001, le precipitazioni nevose avvengono mediamente a quote maggiori di una volta. Il continuo ritiro dei ghiacciai alpini inoltre non è un'opinione... :-(
Un'ultima nota da puntiglioso saccente ;-) : in Siberia non nevica affatto molto, è solo che viste le temperature tutta quella che viene giù rimane per dei mesi.
Quoto tutto, ma leggiti questo.
[Only registered and activated users can see links]

gargagel
13-07-2008, 10:23:43
Nonostante l'inquinamento e i casini ke sta combinando l'essere umano nel nostro bel pianeta, le glaciazioni e le desertificazioni si sono verificate anke prima ke arrivassimo noi, ciclicamente. Anni fa ricordo ke avevano annunciato, dopo un inverno particolarmente secco e caldo sopra la media, l'arrivo della desertificazione... sono seguite piogge torrenziali, puntuali, a smentire gli "esperti". Avevano previsto che non nevicava più come una volta, et voilà, gli ultimi due anni (specialmente l'ultimo) ha nevicato come in Siberia o quasi in tutta la penisola, da Lampedusa al Brennero. Non so a cosa pensare, però di una cosa sono sicuro, ke con tutto questo allarmismo meteo cercano in qualche modo di distogliere l'attenzione del popolo "bue" da questioni ben più importanti.


Non per manartela!!!! Ma i cambiamenti non li puoi vedere solo osservando 5 anni addietro... Bisogna considerare almeno 20 anni ed in questo lasso di tempo ci sono stati cambiamento e come... Vai sulle alpie guarda quante morene frontali hanno lasciato davanti a loro per capire come si sono ritirati i ghiacciai.. e il discorso nevicate non regge perchè possono anche cadere 4 m di neve ma se la settimana dopo fa 20°c e lo zero termico sale oltre i 4000m non serve a nulla...
Infatti in Antatide ultimamente nevica di più per il rialzo delle temperature e il conseguente ingresso in di aria umida che prima a -40/-50°C se ne stava ben lontana dal centro del polo sud....
I cambiamenti climatici ci sono sempre stati e anche molto repentini a volte, vedi mini glaciazione del 1700/1800 con la carestia delle patate in Irlanda, ma in quel caso la causa fu l'eruzione del Tambora, ma da allora nessun evento geologico ha interferito in modo così massiccio con il clima; mentre la rivoluzione indistriale è iniziata un secolo e mezzo fa e l'utilizzo del petrolio un secolo fa con un aumento spropositato dei consumi negli ultimi 50 anni.......

Poi ognuno la pensi come vuole, tanto a sistemare tutto ci penserà la natura senza curarsi se la cosa ci danneggia o meno.... Ricordiamoci che estinzioni di massa ce ne sono state diverse negli ultimi 500 millioni di anni (4,8 milliardi età terra) quindi con o senza di noi il pianeta va avanti, noi senza pianeta vivibile non andiamo da nessuna parte..........

Petek
20-01-2009, 15:57:18
bisogna cercare di convincere la gente a pedalare di più e di usare meno l'automobile...:medita:
Così riusciremmo a far slittare l'estinzione di una decina d'anni...
:smile::smile::smile:

Secondo me fra una decina d'anni sarà meglio pedalare che andare in canoa, :nunsacci: se i ghiacciai si estinguono non alimentano più i torrenti, quindi i corsi d'acqua andrebbero in secca....
Ed al primo temporale ci sarebbe una piena alquanto distruttiva! :maremmac: