PDA

Visualizza versione completa : riflessione mondo dh


saram
07-04-2008, 21:20:59
Buonasera a tutti.
Invito a una riflessione, quando io ero in nazionale dh (anni 99-2003 c.ca) gli junior erano più o meno 2, gli elite c.ca 6, gli under non credo ci fossero, e la donna 1, io.
Siamo nel 2008 e nelle due gare recenti ho notato una cosa strabiliante ci sono più di 80 agonisti, il livello è cresciuto moltissimo, abbiamo un vivaio consistente e promettente di esordienti, allievi e junior.
ABBIAMO EUROPEI E MONDIALI IN CASA su piste storiche conosciutissime e collaudate da noi piloti.
Credo sia un ottimo anno per ben figurare a livello internazionale, credo sia il momento giusto della rinascita perchè sulla quantità di bravissimi atleti di sicuro a breve qualcuno eccellerà.
Sono però MOLTO preoccupata. La nazionale non esiste. In un anno del genere ci dovrebbero essere decine di raduni collegiali a consumare i percorsi di Caspoggio e Commezzadura. Mi piacerebbe vedere i ragazzi che sotto la guida del CT si consumassero i gomiti a forza di girare. Mi piacerebbe vedere un gruppo più o meno unito che sia non interessa, ma vorrei proprio vedere un bel gruppo di lavoro con un obiettivo: europei e mondiali e non solo.
Vi invito a riflettere e soprattutto a rimettermi in carreggiata se dico cavolate o sono una sognatrice.
Colgo l'occasione per ringraziare tutti gli organizzatori di gare dh che in questi 10 anni ho visto lavorare con passione, i team manager che ci hanno creduto oltre modo, i veterani che hanno dato agli agonisti la linfa vitale con la quale sopravvivacchiare (gli amatori acquistano le bici), tutte le aziende che hanno investito nella dh, tutti i giovani piloti che si stanno impegnando notevolmente in nome solo di una passione.
Siete stati tutti bravissimi, spero di rivedervi quanto prima.
Cordialità

Sara Mologni

prossi_1
07-04-2008, 21:26:00
hai pienamente ragione sul fatto della nazionale...secondo me...bene a ringraziare anche se a tutte le gare o quasi ci lamentiamo di qualche cosa!!

Titti DH
08-04-2008, 04:45:35
Buonasera a tutti.
Invito a una riflessione, quando io ero in nazionale dh (anni 99-2003 c.ca) gli junior erano più o meno 2, gli elite c.ca 6, gli under non credo ci fossero, e la donna 1, io.
Siamo nel 2008 e nelle due gare recenti ho notato una cosa strabiliante ci sono più di 80 agonisti, il livello è cresciuto moltissimo, abbiamo un vivaio consistente e promettente di esordienti, allievi e junior.
ABBIAMO EUROPEI E MONDIALI IN CASA su piste storiche conosciutissime e collaudate da noi piloti.
Credo sia un ottimo anno per ben figurare a livello internazionale, credo sia il momento giusto della rinascita perchè sulla quantità di bravissimi atleti di sicuro a breve qualcuno eccellerà.
Sono però MOLTO preoccupata. La nazionale non esiste. In un anno del genere ci dovrebbero essere decine di raduni collegiali a consumare i percorsi di Caspoggio e Commezzadura. Mi piacerebbe vedere i ragazzi che sotto la guida del CT si consumassero i gomiti a forza di girare. Mi piacerebbe vedere un gruppo più o meno unito che sia non interessa, ma vorrei proprio vedere un bel gruppo di lavoro con un obiettivo: europei e mondiali e non solo.
Vi invito a riflettere e soprattutto a rimettermi in carreggiata se dico cavolate o sono una sognatrice.
Colgo l'occasione per ringraziare tutti gli organizzatori di gare dh che in questi 10 anni ho visto lavorare con passione, i team manager che ci hanno creduto oltre modo, i veterani che hanno dato agli agonisti la linfa vitale con la quale sopravvivacchiare (gli amatori acquistano le bici), tutte le aziende che hanno investito nella dh, tutti i giovani piloti che si stanno impegnando notevolmente in nome solo di una passione.
Siete stati tutti bravissimi, spero di rivedervi quanto prima.
Cordialità

Sara Mologni
Grandissima SARA!!!Come prima cosa complimenti x le tue favolose stagioni in cui ho avuto anche il piacere di vederti raidare dal vivo...un bel manico raga ve lo garantisco!A mio parere Sara non dici cavolate assolutamente,quoto in pieno...il movimento si e' allargato e di parecchio,e questa e' una bellissima cosa,ma x andare oltre e' come se ci fosse un muro...un peccato,un vero peccato!:nunsacci:

Titti DH
08-04-2008, 06:03:08
Come abbiamo detto il livello degli atleti e' cresciuto molto,delle piste idem(anche io facevo DH in quegli anni...ma non ero nazionale:ueh: come te:hail:),abbiamo dei grandi manici e altrettanti che emergeranno sicuramente,ma x fare cosa se poi dall'alto non viene una mano?Andiamo un attimo O.T.,tutto il mondo della mtb si e' evoluto in maniera esorbitante,soprattutto a mio parere il freeride,e non si puo' dire assolutamente che il "commercio" della mtb vada male,eppure guarda se ti danno i permessi x aprire un bike park(discussioni fatte e rifatte qui sul forum)...si arriva ad un certo punto che x questa disciplina c'e' un blocco...certo in Italia gira tutto intorno al calcio!:arrabbiat:Non lo so e non voglio nemmeno saperlo ma con quello che sento alla tv,con quello che pagano un giocatore straniero basterebbe a supportare la nazionale DH!(forse l'ho detta grossa e forse saro' di parte xche nonostante faccio freeride AMO la DH,ma certe cose non le ammetto proprio!):arrabbiat:

Bau Pazzo!!
08-04-2008, 07:53:39
avete ragione e da come mi è stato detto la FCI fa quasi tutto in funzione del guadagno e dei loro interessi...parole di uno che ci ha avuto a che fare direttamente con questa realtà! ora bike park e piste dh sono quasi sempre posti privati o con permessi dal comune ma non supportati dalla federazione.......
se già lo stato o cmq un ente nazionale fa fatica a tutelare anke i ciclisti di strada, dai corridori ai ciclisti della domenica (ke fanno incazzare perkè occupano la strada e sono pericolosi!!) ai semplici cittadini che usano la bici per spostarsi, non costruendo piste ciclabili e non promuovendo questo mezzo di trasporto, tutto sto lavoro lo dobbiamo fare noi premendo sempre più per farci supportare!! andando in bici e usando i mezzi pubblici si risolve parte del problema traffico, inquinamento, incidenti(visto ke se ci sono meno auto in giro, si abbassa la percentuale) e salute (così molta gente fa un pò di attività fisica anke andando al lavoro!).......poi sul fatto che il mercato della bike goda di ottima salute, mah! ci sono stati periodi migliori....

HOTCHILI
08-04-2008, 08:16:18
purtroppo questo sport (come tanti altri) non è seguito a livello mediatico, solo riviste specializzate parlano di mtb.La mancanza di interesse delle TV fa si che questo sport rimanga oscurato.
Non ci fanno nemmeno vedere i Campionati del Mondo, e come è successo per quelli di champery, nel momento in cui si svolgeva la gara di DH in tv su Raitre facevano i nazionali di tiro con l'arco..senza nulla togliere a sto sport, ma vogliamo mettere la spettacolarità?...e lo scenario? ... e il veder scendere campioni che danno spettacolo?..
Poi ho capito...i campionati di tiro con L'arco erano sponsorizzati da una nota marca di carburante... e si sa...poi come va a finire..le telecamere inquadravano sempre sto bersaglio fisso con con lo sponsor del cavallo dell'API..una noia mortale..che paghiamo con 106 euro di canone alla Rai..grazie Rai, grazie di cuore per le tue partite di bocce, di tiro con l'arco, gare di nuoto di basso livello..oppure grazie per i tuoi format inutili, tipo domenica in, o il gioco dei pacchi, e grazie per aver speso 89 milioni di euro per acquistare un programma della Endemol che inventò Gianni Ippoliti nel 1982..GRAZIE RAI
Purtroppo la nostra è una nazione che si poggia sul calcio, al massimo al basket, o alla ferrari, o a Valentino Rossi..
Manca la cultura di questo meraviglioso sport.
E mi dispiace dire anche che non ne posso più, l'estate, di vedere corridori esili, depilati, anoressici, con le loro "bici anoressiche" che fanno uso di sostanze più o meno proibite avere la pubblicità che non meritano.
Ecco, io dico che le tv dovrebbero boicottare corse tipo il Giro, o il Tour perchè tanto si sa..la maggior parte son tutti dopati.
due anni fa mi sono trovato per caso spettatore di una gara prof di BdC dalle parti di Lucca..credo sia stato il giro di Toscana...alla fine del passaggio del gruppone e del fine corsa, non avete idea di cosa c'era in terra in mezzo alla strada..
Bustine di granulati vari, fialette di plastica che si succhiavano con nomi farmaceutici, portacapsule per pasticche...
Mi sono schifato, tutto questo per cosa? Per mettersi in evidenza?
A questa gente consiglierei dei bei sentieri di montagna, un casco integrale e le protezioni..e gli consiglierei di guardare le cime delle montagne ...immense... come la nostra voglia di fargli il solletico con le nostre bighe lungo i sentieri che gli scivolano addosso..
l'adrenalina è il nostro doping..
scusate lo sfogo e scusatemi se sono andato OT

Fedora
08-04-2008, 08:48:17
come ci possiamo muovere? a chi dobbiamo rompere le palle?
o vogliamo che questo evento in italia passi inosservato?
o vogliamo continuare a piangerci addosso?

dobbiamo fare una cordata di mail? facciamola!
dobbiamo tempestare di materiale qualcuno? facciamolo!

un primo passo sarebbe documentare quanto più possibile le attuali competizioni, rompere le scatole alle tv locali, falle intervenire
e contemporaneamente mettere di mezzo sponsors di maggiore evidenza, che pensino ad investire in qualcosa di nuovo. vedi redbull.

oramai per quanto riguarda fare nuove gare non siamo più in tempo, dobbiamo però pigiare su quelle che ci sono.

e sperare che un nuovo "valentino rossi" della dh porti alla ribalta questo sport con naturalmente sponsors che ci investano...

Io nel mio, porto avanti l'idea di fare un bike park ufficiale, alla luce del sole... ce la faremo?

NunC'hoIlMezzo
08-04-2008, 08:57:37
FCI = finanziamenti alle pomatine che girano su strada...
ormai si e arivato all'assurdo anche li...ho modo di confrontarmi spesso con stradisti( GiEsse...)e anche loro dopo anni di affiliazione per le gare si sono stancati dell'atteggiamento della federazione che finanzia solo le squadre di professionisti su strada...sono arrivati a non fare piu l'affiliazione con la FCI e a farla solo con l'udaci...
per la DH bisognerebbe creare un team forte iniziando a far allenare SEMPRE e COMUNQUE i componenti tutti insieme...si impara tanto a stare dietro a qualcuno e vedere cosa fa e dove passa...un po alla volta ti togli la soddisfazione di sverniciare quelli che ridono quando ti vedono a inizio discesa con un telaio front xc... :smile:

NunC'hoIlMezzo
08-04-2008, 08:59:15
ah un'ultima cosa...vi siete accorti che ora che fanno piu controlli vincono i gregari su strada?????? che mondo di m*****a....

saram
08-04-2008, 09:26:41
Grazie a tutti per l'attenzione.
Un team di allenamenti al di sopra dei team curricolari io l'ho creato, un progetto serio finanziato da amici imprenditori. Purtroppo è stato bocciato in partenza E SENZA SERIE MOTIVAZIONI da chi di dovere. Noi dello staff siamo molto arrabbiati e abbiamo deciso di tenere le risorse raccolte per la coppa del mondo. PERO' lo staff è operativo e gira tutti i martedì e giovedì nelle province di bergamo e brescia oltre a fare stage nei fine settimana senza gare ospiti di amici albergatori..... trattasi pertanto di un comitato in realtà aperto a tutti quanti vogliano aggregarsi che abbiano comunque un minimo di esperienza nelle gare dh (per gli altri abbiamo una scuola di free ride con date e location interessanti). Quindi chiunque fosse interessato a girare con noi mi può contattare direttamente [Only registered and activated users can see links]. Giriamo tutti i martedì e giovedì, inoltre il primo stage sarà il 25-26 aprile a bergamo sui nostri collaudati percorsi con conseguente partecipazione alla townhill per chi già iscritto.
Per tutto il resto mi sono mossa a livello istituzionale e pubblicherò le risposte... se avrò l'onore di riceverle.
Vi ringrazio ancora, cordialità
Sara Mologni

LEPUS
08-04-2008, 11:02:57
Stavo leggendo da qualche parte che in Francia la loro federazione ciclistica è oramai separata da quella VTT... sono diventate totalmente indipendenti... e se anche in Itali mandassimo a quel paese (Ricordando che in quel paese vive Chuck Norris!) la FCI???
Non sarebbe male.... credo.

Andriw
08-04-2008, 11:06:07
se anche in Itali mandassimo a quel paese (Ricordando che in quel paese vive Chuck Norris!) la FCI???
Non sarebbe male.... credo.

così gli amazza tutti con un calcio volante rotante....!!!:smile::smile::smile:

Scusate l'off-topic!

BeDeath
08-04-2008, 12:17:08
io sono totalmente d'accordo con lepus.

Mitzkal
08-04-2008, 12:51:12
In Francia sono un pianeta a sè, lì i soldi li spendono davvero!

In ogni settore, basta contare il numero di velodromi o di piste da BMX e rapportarlo al nostro. Probabilmente solo il Giappone gli stà dietro.

Il discorso del calcio è ancora un'altra cosa, avete idea ogni domenica quanti soldi entrano nelle tasche dei club?
Fatevi due calcoli solo con i biglietti d'entrata allo stadio, 30.000 persone che spendono MINIMO 30€ a testa... A cui vanno aggiunti diritti TV, affitto dei cartelloni pubblicitari e non per ultimo il merchandising.
Ovviamente ci sono anche le spese, tipo l'affitto degli stadi comunali ecc ecc...
Quando Figo passò dal Barça al Real, fece entrare quasi 2 milioni di euro solo nella vendita delle magliette. :medita:

Ad Agnona eravamo circa 240, per 25€ di iscrizione fanno 6000€ altre entrate, sponsor a parte, non credo ce ne siano state.

Siamo nella preistoria, purtroppo, ma siamo lì e non credo che semplicemente l'interesse della TV o di altri sistemi mediatici possa fare una gran differenza.

E lo spopolare del FR/Dirt non fa' altro che deviare l'attenzione ed il flusso di denaro su altri fronti. Da un lato serve, perchè il video fiko o trasmissioni cone Freeweeling di Nuvolari portano spettatori, dall'altro toglie risorse, già scarse.

Massacratemi pure, io la vedo così :-)

Lodo le iniziative come quella di Sara, di Br1 e del mio idolo Andrea Bruno (sono un po' leccaculo, Andrea se leggi non ridere ;-)) o dello stesso Ancillotti, puntare sui giovani e sugli "allenamenti di massa" è un buon motore di crescita del settore, ce ne fossero tanti!!!

Sulla federazione non c'è molto da dire, anche se indirettamente ho avuto un'esperienza piuttosto positiva con il CT (l'ha incontrato più volte un ragazzo del mio gruppo sportivo), gran brava persona e di parola ;-)

Cerrino
08-04-2008, 13:07:01
Più che altro abbiamo avuto il 2004-2005 come anni bui, anche perchè Herin come CT aveva un quinto delle (scarse) risorse in possesso dell'attuale allenatore. Il fatto che non ci siano risorse è testimoniato dall'esistenza di un solo allenatore per la DH/4X, Bmx race e Trial che sono tre discipline diversissime.

LEPUS
08-04-2008, 13:34:27
La FCI cosa sta facendo per la MTB?

Da quello che vedo ben poco... mi spiace che persone di valore come Titta Manzoli, Silva, Herin, Pallhuber ecc... debbano lavorare con un "ente" così immobile, pigro, bigotto e retrogrado! Veramente da pelle d'oca... interessante è notare come, nonstante l'immobilismo dei vertici, queste persone ottengano un sacco di bei risultati.
I risultati, però, sono arrivati grazie anche, e sopprattutto, dal contributo di persone come Sara, BR1, Ancillotti, Rommel, Fabio Gigli... insomma... dal contributo importante dato da veri appassionati.
Continuo a pensare che se il mondo della MTB italiana mollasse la FCI ne verrebbe solo roba buona... e FAN***O al bitume!

mikael33
08-04-2008, 14:07:41
In Francia sono un pianeta a sè, lì i soldi li spendono davvero!

In ogni settore, basta contare il numero di velodromi o di piste da BMX e rapportarlo al nostro. Probabilmente solo il Giappone gli stà dietro.

Il discorso del calcio è ancora un'altra cosa, avete idea ogni domenica quanti soldi entrano nelle tasche dei club?
Fatevi due calcoli solo con i biglietti d'entrata allo stadio, 30.000 persone che spendono MINIMO 30€ a testa... A cui vanno aggiunti diritti TV, affitto dei cartelloni pubblicitari e non per ultimo il merchandising.
Ovviamente ci sono anche le spese, tipo l'affitto degli stadi comunali ecc ecc...
Quando Figo passò dal Barça al Real, fece entrare quasi 2 milioni di euro solo nella vendita delle magliette. :medita:

Ad Agnona eravamo circa 240, per 25€ di iscrizione fanno 6000€ altre entrate, sponsor a parte, non credo ce ne siano state.

Siamo nella preistoria, purtroppo, ma siamo lì e non credo che semplicemente l'interesse della TV o di altri sistemi mediatici possa fare una gran differenza.

E lo spopolare del FR/Dirt non fa' altro che deviare l'attenzione ed il flusso di denaro su altri fronti. Da un lato serve, perchè il video fiko o trasmissioni cone Freeweeling di Nuvolari portano spettatori, dall'altro toglie risorse, già scarse.

Massacratemi pure, io la vedo così :-)

Lodo le iniziative come quella di Sara, di Br1 e del mio idolo Andrea Bruno (sono un po' leccaculo, Andrea se leggi non ridere ;-)) o dello stesso Ancillotti, puntare sui giovani e sugli "allenamenti di massa" è un buon motore di crescita del settore, ce ne fossero tanti!!!

Sulla federazione non c'è molto da dire, anche se indirettamente ho avuto un'esperienza piuttosto positiva con il CT (l'ha incontrato più volte un ragazzo del mio gruppo sportivo), gran brava persona e di parola ;-)

e oltretutto c'è quella tassa volontaria(ke altro non è ke gioco d'azzardo)ke è l'enalotto e via dicendo,sono enormi entrate x lo stato,e il bello è ke siamo noi ke gliele regaliamo:smile:.......lo stato ne perderebbe molto da un declino dell'attenzione x il calcio:il-saggi:

un'altra cosa ke un pò mi fa girare le balls(se è vera...)è ke da quello ke ho capito,i proprietari di impianti sciistici,se non fanno il pienone d'inverno,ricevono delle sovvenzioni dallo stato,perciò se ne sbattono altamente di aprire bike parks d'estate,a meno ke non gli portino ingenti somme di denaro....
x carità,non dico ke non li si debba aiutare se hanno una stagione invernale skifosa,ma almeno ke si spronino a cavarsela da soli allargando il mercato alle mtb......sarebbe anke un bel modo di risparmiare cash sukkiato allo stato:il-saggi:

Argail
08-04-2008, 14:07:51
Grazie a tutti per l'attenzione.
Un team di allenamenti al di sopra dei team curricolari io l'ho creato, un progetto serio finanziato da amici imprenditori. Purtroppo è stato bocciato in partenza E SENZA SERIE MOTIVAZIONI da chi di dovere. Noi dello staff siamo molto arrabbiati e abbiamo deciso di tenere le risorse raccolte per la coppa del mondo. PERO' lo staff è operativo e gira tutti i martedì e giovedì nelle province di bergamo e brescia oltre a fare stage nei fine settimana senza gare ospiti di amici albergatori..... trattasi pertanto di un comitato in realtà aperto a tutti quanti vogliano aggregarsi che abbiano comunque un minimo di esperienza nelle gare dh (per gli altri abbiamo una scuola di free ride con date e location interessanti). Quindi chiunque fosse interessato a girare con noi mi può contattare direttamente [Only registered and activated users can see links]. Giriamo tutti i martedì e giovedì, inoltre il primo stage sarà il 25-26 aprile a bergamo sui nostri collaudati percorsi con conseguente partecipazione alla townhill per chi già iscritto.
Per tutto il resto mi sono mossa a livello istituzionale e pubblicherò le risposte... se avrò l'onore di riceverle.
Vi ringrazio ancora, cordialità
Sara Mologni
Stima assoluta!
Credo che questo sia il modo per dare forma concreta alle nostre idee.
Un grandissimo in bocca al lupo, di cuore!

Mitzkal
08-04-2008, 14:20:18
e oltretutto c'è quella tassa volontaria(ke altro non è ke gioco d'azzardo)ke è l'enalotto e via dicendo,sono enormi entrate x lo stato,e il bello è ke siamo noi ke gliele regaliamo:smile:.......lo stato ne perderebbe molto da un declino dell'attenzione x il calcio:il-saggi:

un'altra cosa ke un pò mi fa girare le balls(se è vera...)è ke da quello ke ho capito,i proprietari di impianti sciistici,se non fanno il pienone d'inverno,ricevono delle sovvenzioni dallo stato,perciò se ne sbattono altamente di aprire bike parks d'estate,a meno ke non gli portino ingenti somme di denaro....
x carità,non dico ke non li si debba aiutare se hanno una stagione invernale skifosa,ma almeno ke si spronino a cavarsela da soli allargando il mercato alle mtb......sarebbe anke un bel modo di risparmiare cash sukkiato allo stato:il-saggi:

Verissimo, dallo Stato, dal Coni, dalla Regione, dalla Comunità Europea... ricevono sovvenzioni da tutte le parti e quando non sanno cosa fare per dimostrare che i soldi li spendono davvero, tirano giù degli impianti di illuminazione degni del GP di Losail :-)
Meglio per me, frequentatore di Park in Snowboard, che ogni martedì e venerdì d'inverno passo la serata a Prato Nevoso, ma la storia fa' acqua da tutte le parti...

oasis92exr
08-04-2008, 14:30:49
Buonasera a tutti.
Invito a una riflessione, quando io ero in nazionale dh (anni 99-2003 c.ca) gli junior erano più o meno 2, gli elite c.ca 6, gli under non credo ci fossero, e la donna 1, io.
Siamo nel 2008 e nelle due gare recenti ho notato una cosa strabiliante ci sono più di 80 agonisti, il livello è cresciuto moltissimo, abbiamo un vivaio consistente e promettente di esordienti, allievi e junior.
ABBIAMO EUROPEI E MONDIALI IN CASA su piste storiche conosciutissime e collaudate da noi piloti.
Credo sia un ottimo anno per ben figurare a livello internazionale, credo sia il momento giusto della rinascita perchè sulla quantità di bravissimi atleti di sicuro a breve qualcuno eccellerà.
Sono però MOLTO preoccupata. La nazionale non esiste. In un anno del genere ci dovrebbero essere decine di raduni collegiali a consumare i percorsi di Caspoggio e Commezzadura. Mi piacerebbe vedere i ragazzi che sotto la guida del CT si consumassero i gomiti a forza di girare. Mi piacerebbe vedere un gruppo più o meno unito che sia non interessa, ma vorrei proprio vedere un bel gruppo di lavoro con un obiettivo: europei e mondiali e non solo.
Vi invito a riflettere e soprattutto a rimettermi in carreggiata se dico cavolate o sono una sognatrice.
Colgo l'occasione per ringraziare tutti gli organizzatori di gare dh che in questi 10 anni ho visto lavorare con passione, i team manager che ci hanno creduto oltre modo, i veterani che hanno dato agli agonisti la linfa vitale con la quale sopravvivacchiare (gli amatori acquistano le bici), tutte le aziende che hanno investito nella dh, tutti i giovani piloti che si stanno impegnando notevolmente in nome solo di una passione.
Siete stati tutti bravissimi, spero di rivedervi quanto prima.
Cordialità

Sara Mologni
ciao sara .... io sono di bergamo , quest'anno faccio 50% strada e 50% dh ..... diciamo che faccio strada x cercare di preparare al meglio la dh per l'anno prox che mi dedichero solo alla dh .... io sto cercando gente per girare al giovedi , voi dove girate ????

saram
08-04-2008, 17:37:32
Grazie a tutti, ad ogni modo credo che boicottare la federazione non sia la strada giusta, non credo nell'occhio per occhio...
A presto magari in sella

Bau Pazzo!!
08-04-2008, 18:28:18
quoto....bisognerebbe s-----rli....

LEPUS
08-04-2008, 19:43:42
quoto....bisognerebbe s-----rli....

Alla SHPALMAN?

@ Sara... io non parlo di boicottare ma di rendere totalmente indipendenti le due realtà... in fondo sono diventate troppo diverse!

sembola
09-04-2008, 08:16:03
Perdonate il mio intervento: non sono un DHiller, ma conosco il mondo dello sport e quindi mi sento autorizzato a fare qualche considerazione.

Inventarsi un'altra "federazione" è impossibile, visto che le gare che contano come i campionati europei o mondiali sono tenuti nell'egida dell'UCI e quindi può partecipare solo chi è tesserato per società affiliate alle federazioni nazionali aderenti all'UCI: per l'Italia, la FCI. Avere un gruppo di giovani anche forti che non andrebbero

La FCI fa poco o nulla per la DH, e questo è innegabile: ma non per cattiveria o pregiudizio, ma per un fatto semplicissimo, vale a dire che la stragrande maggioranza delle società non pratica DH (e neppure XC, se è per questo) e perchè i soldi (pochi) che arrivano sono dovuti in larga maggioranza appunto al settore strada. E visto che gli organi federali sono eletti su base democratica dalle società, è giocoforza che siano espressione di altre realtà.

La via d'uscita può essere solo quella delineata già da Sara: impegnarsi in prima persona nel far crescere il movimento. Dal lato tecnico, puntando sulla realizzazione di strutture permanenti e di "scuole per i giovani". Dal lato finanziario, cercando di coinvolgere quegli operatori economici che possano essere interessati ad un ritorno legato alla pratica della DH. Per esperienza dico che attendersi un intervento, tecnico o finanziario, "di altri" dall' esterno è pura utopia.

saram
09-04-2008, 12:03:09
Ringrazio il sig. Sembola che ha fatto un quadro chiaro e reale della situazione. Inoltre è chiaramente impossibile staccarsi dalla FCI in quanto unico ente riconosciuto a livello internazionale.. mi spiego meglio: niente FCI = impossibilità di partecipazione per noi atleti a gare di coppa del mondo UCI gare UEC mondiali e campionati continentali...
Forse meglio cercare la via della collaborazione con gli organi federali.
In questo senso credo sia anche importante provare a creare un paio di sotto -organi quali : LA COMMISSIONE PILOTI E LA COMMISSIONE DI SICUREZZA DEI PERCORSI (attivazione entro la fine della stagione) più avanti ipotizzo la creazione di sotto comitati quali: CREAZIONE DI NUOVI SPOT, CENSIMENTO DEGLI SPOT E DELLE ATTIVITà EXTRA GARE.
Questo per dare anche a noi praticanti una certa forma di ufficialità, e persone di riferimento che possano cooperare con i vertici.
Cordialità
Sara Mologni

LEPUS
09-04-2008, 13:06:16
Sembola hai ragione, PIENAMENTE, sul discorso enti nazionali ufficiali... senza questa affiliazione, non si discute, non si corre a livello internazionale!
Io però penso, probabilmente per assurdo, che se nessun MTBiker (DHiller, XCracer o chicchessia), ripeto e sottolineo NESSUNO, facesse la tessere di federazione ciclistica italiana, molto probabilmente la FCI non sarebbe l'unico organo ufficiale in quanto non rappresenterebbe nessun atleta.
Se si dovesse, non dico creare ex novo, ma sganciare e rendere totalmente autonoma la branca MTB, coinvelgendo maggiormente le persone come SARAM, BR!, Andrea Bruno, Rommel ecc..., credo che la situazione della MTB prenderebbe una piega diversa! Ovvio che sono solo opinioni... voli pindarici, diciamo così!

P.S: La mia opinione è che in Francia hanno azzeccato la formula... ed è proprio quella che ho già descritto più volte.

sembola
09-04-2008, 13:13:54
Io però penso, probabilmente per assurdo, che se nessun MTBiker (DHiller, XCracer o chicchessia), ripeto e sottolineo NESSUNO, facesse la tessere di federazione ciclistica italiana, molto probabilmente la FCI non sarebbe l'unico organo ufficiale in quanto non rappresenterebbe nessun atleta.
Non è questione di essere l'organo ufficiale o no: agli Europei ed ai Mondiali possono partecipare solo atleti delle federazioni nazionali riconosciute dall'UCI, e per l' Italia trattasi della FCI. Sarebbe suicida "inventare" un movimento che poi non potesse sfruttare il palcoscenico internazionale...

P.S: La mia opinione è che in Francia hanno azzeccato la formula... ed è proprio quella che ho già descritto più volte.
Purtroppo la cultura sportiva di un qualsiasi paese europeo è molto superiore a quella dell' Italia: da noi si va a vedere lo sport, in Europa (e nel mondo) lo si pratica.

astraldrive
09-04-2008, 14:16:49
Purtroppo in Italia non e solo la cultura sportiva a essere inferiore....
Sembola ha centrato pienamente il bersaglio,era li che sarei finito anche io,sul fatto che il calcio in italia piace ma come sport passivo,e mi da fastidio a volte sentire definire delle persone "sportivi" solo per il fatto che la domenica si guardano controcampo spaparanzati sul divano...

Poi,una volta le partite te le facevano vedere la domenica,ora piu che sintesi sui risultati e commenti fatti da 4 mongoloidi ,altro non si vede a meno che uno non paga su Sky o Premium,e queste cose oltre che a soffocare gli altri sport,inquinano anche il mondo della televisione....

Poi la RAI non l'ho voluta neanche menzionare perche li ho tante di quelle cose da dire che non saprei nemmeno da dove iniziare,ma se proprio dovrei perdere tempo preferirei tentare invano di imparare il giapponese......

SimoneDh
09-04-2008, 17:09:28
Il movimento Freeride Dhiller stà crescendo sempre di più....:cucù::cucù::cucù:... quella è la cosa più impostante!!
+RIDERS = +PERSONE INTERESSATE A QUESTO SPORT = +PUBBLICO ALLE GARE = +INTERESSE DA PARTE DI TUTTI (comprese le seggiovie e cabinovie)

Per esempio nella mia zona negli ultimi anni, diverse funivie si sono date da fare per noi FR/DH creando piste con risalite in seggiovia.

GOOOGOOOOOOOO!!!!!!!!!!:i-want-t::i-want-t::i-want-t:

Kap.1
09-04-2008, 23:02:39
Noi abbiamo creato il Circuito DH NORDEST , nella nostra zona erano anni che non succedeva a parte la gara di Cortina l'anno scorso, molti si lamentano ma bisogna anche agire creando manifestazioni che attirino gli amatori che fanno massa critica.
Stiamo chiedendo al comune per avere un vecchio campo di calcio in disuso da anni per farci un pistino di bmx, pumptrack, ecc. perche stiamo coinvolgendo i bambini avendo anche un maestro di mtb per tale scopo.

Bau Pazzo!!
10-04-2008, 07:10:18
ma ke ----- fa la FCI per gli stradisti??? gli paga il doping???EPO??? se la federazione stesse dando veramente una mano anke a quel settore il ciclismo su strada sarebbe molto più popolare e si vedrebbero più cose a riguardo in tv e il giro d'italia sarebbe più seguito invece di essere un flop totale come è stato ultimamente!
se la federazione incominciasse a dare una mano anke alle varie iniziative pro-bicicletta come trasporto urbano, "bike sharing" e manifestazioni varie forse avrebbe anke più sovvenzioni e ci guadagnerebbe perkè l'interesse generale verso le due ruote la porterebbe in una condizione di rilievo e prestigio (dato ke è l'ente numero uno per la bicicletta)!!!!!
poi non sarebbe male avere un ente subordinato alla FCI ma dedicato esclusivamente e gestito da MTBers competenti, ke risulti formalmente ramo della FCI ma che praticamente è un mondo a parte separato da pregiudizi e odio (per quello ke ne so io! ----- la maggior parte degli stradisti non ti salutano e sfottono gli mtbers! ----- siamo tutti ciclisti!)...
la cosa buona è ke il movimento aumenta e anke l'interesse è sempre maggiore sopratutto da parte di chi pratica già sport come trakking e alpinismo!

oasis92exr
10-04-2008, 13:51:59
ma ke ----- fa la FCI per gli stradisti??? gli paga il doping???EPO??? se la federazione stesse dando veramente una mano anke a quel settore il ciclismo su strada sarebbe molto più popolare e si vedrebbero più cose a riguardo in tv e il giro d'italia sarebbe più seguito invece di essere un flop totale come è stato ultimamente!
se la federazione incominciasse a dare una mano anke alle varie iniziative pro-bicicletta come trasporto urbano, "bike sharing" e manifestazioni varie forse avrebbe anke più sovvenzioni e ci guadagnerebbe perkè l'interesse generale verso le due ruote la porterebbe in una condizione di rilievo e prestigio (dato ke è l'ente numero uno per la bicicletta)!!!!!
poi non sarebbe male avere un ente subordinato alla FCI ma dedicato esclusivamente e gestito da MTBers competenti, ke risulti formalmente ramo della FCI ma che praticamente è un mondo a parte separato da pregiudizi e odio (per quello ke ne so io! ----- la maggior parte degli stradisti non ti salutano e sfottono gli mtbers! ----- siamo tutti ciclisti!)...
la cosa buona è ke il movimento aumenta e anke l'interesse è sempre maggiore sopratutto da parte di chi pratica già sport come trakking e alpinismo!
la federazione ita invece di dare i soldi come premi potrebbe usarli per finanziare le gare di dh <<<< ... io faccio strada , e i soldi in palio dati dalla federazione sono tanti , vanno dal 40 eu al 1 ai 7 eu del 10 , dopo cambia tutto da categoria a categoria .... si be i soldi quando li vinci fanno comodo xo ....

oasis92exr
10-04-2008, 13:53:36
grandi !!! ci vorrebbe anche a bergamo , diciamo che qua , si stanno muovemdo un po , infatti stannno costruendo una pista di 4x da bmx decente .....

NunC'hoIlMezzo
11-04-2008, 08:23:11
GARE ILLEGALI ! ! ! ! scusate L'ot...

saram
11-04-2008, 20:25:04
Giovani! non scaldatevi così dai...
La federazione non paga l'epo agli stradisti, anzi spende fior di soldi per fare tutti i protocolli australiani antidoping... già da diversi anni tutte le nazionali (strada pista trial dh xc bmx tutti tutti) sono soggette al prelievo ematico preventivo se no non salgono neanche sul furgoncino.... forse per questo sono anche finiti i tempi della Paola Pezzo (ndr le altre federazioni non mandano via in trasferta gli atleti puliti...). Purtroppo una ramo separatista della fci non è attuabile per diversi motivi che al primo incontro vi spiegherò... forse vale la pena di far sentire la nostra vocina (tutti non solo la mia che a forza di sentirla i federali tra un pò mi mandano...) un pò di più e un pò di frequente...
e poi.... purtroppo i premi che si ricevono nelle gare.... non li paga la federazione... ma impone le tabelle premi agli organizzatori... quindi detti premi vengono pagati dalle nostre scoietà stesse e dagli sponsor...
Spero continuate a esprimere la vostra sulla dh... così io appunto tutto e alla prima occasione utile magari il punto e proviamo a dar vita al famoso "comitato piloti" ...
grazie e buon week end Sara M.

miguelon
12-04-2008, 11:27:22
... forse vale la pena di far sentire la nostra vocina (tutti non solo la mia che a forza di sentirla i federali tra un pò mi mandano...) un pò di più e un pò di frequente...
e poi.... purtroppo i premi che si ricevono nelle gare.... non li paga la federazione... ma impone le tabelle premi agli organizzatori... quindi detti premi vengono pagati dalle nostre scoietà stesse e dagli sponsor...
Spero continuate a esprimere la vostra sulla dh... così io appunto tutto e alla prima occasione utile magari il punto e proviamo a dar vita al famoso "comitato piloti" ...
grazie e buon week end Sara M.[/QUOTE]

buongiorno sara,
quando decidi di fare l'incontro fammi un fischioo-o.
a esposiziò!
cià miguelon

oasis92exr
12-04-2008, 13:13:12
cmq i soldi delle gare di strada si chiamano tabella fci piu soldi offerti dalla societa organizzatrice ..di solito lo fanno per orrotondare la cifra , cmq i soldi sn dati dalla fci

Bau Pazzo!!
12-04-2008, 19:05:30
si bè non scaldiamoci....il mio discorso però non era solo sulle gare dh ma su tutta la cultura della bike.....se non si espande la cultura dell'andare in bicicletta e dell'amare questo mezzo di trasporto la dh rimarrà solo uno sport per "pazzi che si fiondano giù dalle montagne"....

oasis92exr
13-04-2008, 16:20:18
si bè non scaldiamoci....il mio discorso però non era solo sulle gare dh ma su tutta la cultura della bike.....se non si espande la cultura dell'andare in bicicletta e dell'amare questo mezzo di trasporto la dh rimarrà solo uno sport per "pazzi che si fiondano giù dalle montagne"....
concordo .. la dh è uno sport nn per pazzi ma per persone atletiche che si allenano per un obbiettivo sam hill vi sembra un pazzo ??

fedandgiampydh
13-04-2008, 18:22:44
ok è un argomento che va trattato piu spesso e ad alta voce , aiutare queso sport partecipando attivamente alle gare ed eventi ,farlo conoscere ai giovani creando anche una alternativa ad altri sport come il calcio ,o si' sarebbe troppo bello ,la difficoltà purtroppo sta nel fatto che cè una notevole differenza di bugget ,scarpe e pallone 50 euro ,con la stessa cifra io ci compro una copertura ,e quando in famiglia siamo in due a girare i conti sballano . dunque x far si che la gente non si allontani da qesta disciplina anzi x aumentarla si dovrebbero calmare i prezzi

markospina
13-04-2008, 18:39:53
nn posso che essere d'accordo con tutti i topic sopraelencati, io ho corso per anni in xc con tessera fci e 2 anni con tessera uci dove i controlli antidoping erano obbligatori....poi su strada e in mtb con la tessera udace e da quest'anno sono tornato a pagare la tessera alla fci e mi scazza dargli dei soldi ve lo giuro...nn hanno soldi e quei pochi che hanno li utilizzano concentrando i finanziamenti in una sola branca del ciclismo....sono curioso di vedere come si comporteranno quando andremo a prorporre una th a genova....tanto alla mail nn ci hanno ancora risposto.....